Scopri

Saragozza

Lo scrigno d'Aragona con duemila anni di storia
 
Saragozza, accogliente e moderna in una cornice di straordinaria bellezza monumentale ed artistica, è la città in cui si verifica, più che in ogni luogo della Spagna, la sovrapposizione di culture.
Capitale storica dell’Aragona e della Valle dell’Ebro, il grande fiume peninsulare che la percorre conferendo ricchezza paesaggistica all’intero territorio, Saragozza conserva intatte le vestigia di duemila anni di storia: la struttura ottogonale dell’urbanismo voluto dall’imperatore romano Cesare Augusto che ne fu fondatore, e gli svariati esempi d’arte musulmana, romanica, gotica, mudejar, rinascimentale, barocca, neoclassica, modernista.
 
Palazzo della Aljaferia
Palazzo della Aljaferia
 
Simbolo dell’impronta architettonica araba è il Palazzo della Aljaferia, eretto nell’ultimo periodo di dominazione musulmana (XI secolo). Brillantemente restaurato, attuale sede della Cortes (parlamento) di Aragona, questo splendido monumento è un insieme di edifici che si sono sovrapposti nel tempo.
 
 
Alla parte più antica risalgono la grande torre del Trovatore, che ha ispirato la famosa opera omonima di Giuseppe Verdi, corti e portici in stile moresco insieme ad una piccola moschea. Al palazzo cristiano-medioevale, che fu residenza dei monarchi aragonesi, appartengono il patio di Santa Isabella e le sale in stile “mudejar” costellate da intarsi su legno, mentre emblema dello stile dei re cattolici è la Sala del Trono sovrastata dal soffitto a rosoni policromo in legno dorato.
 
La cattedrale de La Seo
La cattedrale de La Seo
Autentico capolavoro gotico è la cattedrale de La Seo, sulle cui facciate esterne si può ammirare la bellissima decorazione mudejar, in mattoni e piastrelle.
 
La Seo, dove venivano incoronati i re aragonesi, è un tempio a cinque navate che racchiude tutte le tendenze artistiche aragonesi, e con 16 cappelle che si aprono sulle pareti laterali in cui dominano il barocco e l’alabastro.
 
La visita della cattedrale, dedicata al Salvatore e illuminata dalla luce naturale che filtra attraverso finestre rotonde, culmina al cospetto della Pala dell’Altare Maggiore in alabastro policromato, che rievoca l’adorazione dei Re Magi, trasfigurazione e ascensione di Cristo, insieme alla storia e al martirio dei Santi Lorenzo, Valerio e Vincenzo.
 
Basilica del Pilar
Basilica del Pilar

Monumento religioso per eccellenza è la Basilica del Pilar, gioiello dell’arte Barocca, primo tempio mariano della cristianità, con le cupole dipinte da Francisco GoyaVisitata ogni giorno da migliaia di persone, secondo la tradizione venne edificata intorno alla colonna portata dalla Madonna, venuta a Saragozza il 2 gennaio dell’anno 40. Senza dubbio il Pilar è il segno distintivo di Saragozza in tutto il mondo. A fianco della basilica si innalzano il Palazzo di La Loggia, il più importante esempio di architettura rinascimentale civile, e il Ponte di Pietra. La Festa del Pilar, in ottobre, costituisce la più grande manifestazione popolare, con il Rosario di Cristallo e l’impressionante offerta di fiori e frutti alla Vergine Maria.
 
Il teatro romano
I resti romani
Imperdibili, per il visitatore, lo spazio museale dedicato a Francisco Goya, che qui nacque, insieme al Patio de la Infanta, la camminata nelle piazze de La Seo e del Pilar fino al Torrione della Zuda, eretto sulle mura romane e da cui si domina una vista meravigliosa della città, il teatro romano e il foro di Cesare Augusto.
 
Il turista non può esimersi dal fascino della notte saragozzana, che è autentico spettacolo e stile di vita, perché anche le piccole piazze si animano e diventano luogo d’incontro. Inevitabile essere contagiati dal “tapear”, una passione che porta il visitatore da un posto all’altro alla scoperta delle specialità gastronomiche nei piccoli locali disseminati in tutta la città.
 
I piatti tipici di Saragozza
I piatti tipici aragonosi non sono elaborati e si preparano con verdure, pesci, uova, carni bovine e prodotti caseari. A Saragozza i piatti da provare sono Bacalao al ajoarriero (con pomodoro e aglio) le Huevos en salmorejo (uova al forno, salsiccia, filetto e brodo) la Longaniza de Fuentes (carne di maiale con cannella), il Lomo de cerdo (lonza di maiale fritta).
 
Bacalao al ajoarriero
Huevos en salmorejo
Lomo de cerdo
 
 
Dove dormire a Saragozza
 
Saragozza è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 
STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
 
QUARTIERI
Hotel nei quartieri
 

Testo di Eugenio Sorrentino
Foto: Sisterscom, Shutterstock
Video: www.spain.info
Copyright © Sisterscom.com - Riproduzione vietata

Pubblicato su AVION TOURISM N 16 - Aggiornamento ottobre 2018
 
 
Ente del Turismo
DOVE ANDARE
Monumenti e Musei
PALAZZO ALJAFERIA
Avenida de Madrid, Park of Aljaferia
È uno dei monumenti più importanti dell'architettura ispano-musulmana dell'XI secolo. Sebbene l'edificio abbia subito varie rifacimenti, si può ancora passeggiare per i suoi bei portici con i giardini del Patio di Santa Isabel, attraverso il Salón Dorado e l'Oratorio. Da notare il Palazzo Mudéjar di Pedro IV e la Cappella di San Martín, entrambi appartenenti al periodo posteriore alla Riconquista. Da non dimenticare la Torre del Trovador, del IX secolo, in cui Verdi ambientò la sua famosa opera “Il Trovatore”.
www.cortesaragon.es

MUSEO PABLO SERRANO
Il museo dedicato a Pablo Serrano si trova in Paseo María Agustín, esattamente dove prima sorgevano gli antichi capannoni delle botteghe dei mestieri dell’ospizio provinciale. Il museo raccoglie le opere dello scultore e di sua moglie, la pittrice Juana Francés, e rappresenta un asse culturale di diffusione della creazione d’arte contemporanea.
 
CATEDRAL DE SA SALVADOR O LA SEO
Plaza de la Seo
È stata tempio Romano, chiesa Visigota, moschea e infine una cattedrale, e, per questo, mette in mostra una serie di contrastanti stili artistici: Romanico, Mudejar, Rinascimentale, Gotico e Barocco. Conosciuta anche come La Seo, le sue caratteristiche notevoli includono il Muro Mudéjar della parrocchia, la Torre Barocca e la facciata Neoclassica. La pala d'altare principale, dedicata a El Salvador, è resa in alabastro. Il Chapter House ospita il Museo degli Arazzi, una collezione di arazzi interessante che va dal XV al XVIII secolo.
TORRE DEL AGUA
Avenida de Ranillas, Recinto Expo
La Torre dell'Acqua, di 76 metri di altezza, riunisce in sé due elementi separati che ne fanno un edificio singolare e ne caratterizzano il profilo. Un basamento di 13 metri di altezza, nel suo punto più alto, permette di risolvere tutti i problemi del terreno (dislivello, pendenza, direzione del percorso). L'emblematico corpo dell'edificio è a forma di goccia d'acqua tutto ricoperto di vetrate trasparenti. Si ha così una doppia percezione dell'edificio, infatti di giorno appare come un volume opaco e di notte assume l'aspetto di un gran faro luminoso.
 
 
ZARAGOZA MUSEUM
Ricardo Magdalena e Julio Bravo progettarono l’edificio come padiglione delle arti in occasione della Exposición Hispano-Francesa del 1908. Situato in Plaza de Los Sitios, il museo conta le sezioni di Archeologia, con reperti che vanno dalla Preistoria all’Epoca Musulmana, e di Belle Arti, con opere dal XII secolo ai giorni nostri; particolarmente degna di nota è l’esposizione monografica dedicata al pittore Francisco de Goya.
MUSEO PABLO GARGALLO
Situato in plaza San Felipe, questo museo offre una doppia opportunità: contemplare l'opera di Pablo Gargallo e conoscere il “Palacio de los Condes de Argillo”, edificio tardo Rinascimentale del secolo XVII. L’importante opera esposta è composta da sculture, documenti e disegni donati dalla figlia dell'artista al Comune di Zaragoza.
 
Escursioni

PARCO DELL’ACQUA LUIS BUNUEL
Avda de Ranillas, 109
Nella zona Ranillas, accanto al Complesso Fieristico Internazionale, si estende il Parco dell'Acqua. La superficie di circa 120 ettari, rappresenta un nuovo concetto di parco urbano che combina spazi verdi, servizi e attività per tutti i cittadini.
www.parquedelagua.com
LLEIDA
Si trova a circa 1 ora e 30 minuti di auto da Saragozza. Nella parte antica della città spicca su una collina l’antica cattedrale o Seu Vella, un tempio romanico-gotico, costruito agli inizi del XIII secolo. Da ammirare anche i resti delle antiche mura e di una fortezza araba del IX secolo. Si può poi passeggiare sul fiume o fare shopping in via  Sant Antoni o Carrer Major.
 
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Tel AvivBuenos Aires, Kharkiv, Stoccarda e LondraScopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!