Scopri

Barcellona

 Barcellona, un vero e proprio museo all’aperto.
Non appaia esagerato definire così Barcellona, città mediterranea e cosmopolita che racchiude all'interno del tracciato urbano resti romani, quartieri Medievali e le più belle espressioni del Modernismo e delle avanguardie del XX secolo.
 
 
Casa Batllo di Antoni Gaudí 
Storici palazzi patrimonio dell'Umanità
Non è un caso che l’UNESCO abbia dichiarato Patrimonio dell’Umanità gli edifici più rappresentativi degli architetti catalani Antoni Gaudí e Lluís Doménech i Montaner.
La varietà e la ricchezza del patrimonio storico di Barcellona offrono lo spunto per numerosi percorsi attraverso i diversi quartieri per conoscere i mille volti della città.
 
Il nucleo originario, racchiuso dalle mura in epoca Romana, costituisce il quartiere Gotico: strette viuzze, piazze raccolte e angoli gradevoli che ospitano numerose costruzioni civili e religiose, come Chiesa della Mercè, patrona di Barcellona. Intorno all’imponente Cattedrale di Barcellona sorgono palazzi Medievali come la Casa dels Canonges, La Pia Almoina e la Casa d'Ardiaca.
 
 
Mura romane e porta Placa Nova
 
Nei pressi della Plaça del Rei si concentra un altro dedalo di meravigliosi edifici, come il Palazzo Reale Maggiore, la Cappella di Sant’Agata e il Museo di Storia della Città. Inoltre, sulla Piazza di Sant Jaume si affacciano importanti sedi, come il Palazzo della Generalitat e il Comune o Casa della Città.
In pochi metri si passa dallo stile Gotico della Chiesa di Santa María del Mar al modernismo del Palazzo della Musica Catalana. Il Tempio della Sagrada Familia, la Casa Lleó Morera, la Casa Amatller o la Casa Batlló sono solo alcuni dei numerosi gioielli modernisti che costellano la città.
 
 
La Sagrada Familia di Antoni Gaudí 
La Sagrada Familia
La grande chiesa per l’espiazione.
Nel 1883 il geniale Gaudí accettò la direzione dei lavori della grande chiesa, dedicandovisi fino alla sua morte.
I lavori per terminare questa grande opera religiosa proseguono ancora oggi.
Il primo architetto che diede inizio alla costruzione aveva progettato un edificio Neogotico, ma Gaudí le impresse il suo carattere e il suo stile, portando a termine la Cappella di San José, la cripta e il Portale della Natività.
Sulle facciate e su tutta la parte esterna si può osservare una grande profusione di elementi decorativi dai colori accesi.
Delle dodici torri simbolo dei 12 apostoli, se ne vedono realizzate 8, forate come un alveare di api. Il progetto ne prevede 18: le altre sei rappresentano i 4 evangelisti, la Madonna e, la più alta di tutte, Gesù.
 
La zona centrale dell’Eixample è una vasta griglia con ampi viali e angoli smussati che unisce il tracciato irregolare dei quartieri antichi e i nuclei periferici con le colline limitrofe
 
La Rambla
Las Ramblas
Cuore della città di Barcellona sia di giorno che di notte, questa singolare via è lunga 1,2 km. Inizia con la Piazza di Catalunya e finisce con il monumento di Cristoforo Colombo.
La Rambla è una delle arterie del centro storico, è uno dei posti migliori per iniziare a conoscere la città. Il suo percorso porta il visitatore dalla chiesa romanica di Santa Anna al mercato degli uccelli e alle bancarelle di fiori consentendo nel frattempo di ammirare ottimi esempi di architettura Rinascimentale e Barocca.

Barcellona è una città che guarda verso il mare e la sua facciata marittima è un compendio di diversi stili artistici. Opere e impianti ereditati dalle Olimpiadi del 1992 sorgono in splendide zone verdi. La cultura convive con il divertimento notturno. Discoteche, sale di musica dal vivo e ristoranti si concentrano nelle zone più emblematiche della città. L’ambiente raffinato di via Diagonal, i locali pittoreschi del quartiere di Gràcia e i bar all’aperto del Porto Vecchio, del Porto Olimpico o di qualsiasi piazza della città, sono solo alcune delle attrattive della notte barcellonese.
 
 
La cucina catalana
La cucina catalana usa ingredienti freschi della costa mediterranea e spazia dai piatti a base di pesce lungo la costa ai piatti a base di carne della parte interna.
Da provare: la Zarzuela Catalana (Casseruola di pesce e frutti di mare) l'Esqueixada di baccalà (insalata fredda di baccalà tagliato a striscioline e guarnito con peperoncino, pomodoro, cipolle, olive, olio e aceto) l'Arros negro (riso, seppie, pesce, frutti di mare, cipolla, aglio e pomodori conditi con olio d’oliva e nero di seppia) il Pollo Asado alla Catalana (pollo con frutta secca) e la Crema Catalana (soffice crema con strato croccante di zucchero caramellato).
 
 
 
 
Dove dormire a Barcellona
 

Barcellona è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 

 
Testo di Luca Lembi

Foto: Sisterscom.com, Shutterstock

Copyright © Sisterscom.com

Video: www.barcelonaturisme.com 
Pubblicato su Avion N40

 

 

 

Enti del Turismo
www.barcelonaturisme.com 
www.spain.info
DOVE ANDARE
Monumenti
CASA BATLLO'
Passeig de Gracia, 43
Opera maestra di Antonio Gaudì, architetto catalano, costruita tra il 1904 e il 1906. Simbolo della Barcellona modernista. Oltre alla bellissima facciata, al suo interno si possono ammirare dettagli artistici e architettonici tipici dello stile di Gaudì: luce, colore e forma congiunti a ferro, cristallo legno e pietra.
www.casabatllo.cat
PARC GUELL
Olot
Questa opera di Antonio Gaudi rappresenta un progetto incompiuto di una città-giardino dalle sinuose architetture in stile Liberty. Un parco pubblico pieno d’immaginazione, fantasia e colori. All’ingresso accolgono i visitatori colorate lucertole che lasciano il visitatore stupito.

www.bcn.es
 
CATTEDRALE DELLA SANTA CROCE E SANT'EULALIA
La Cattedrale della Santa Croce e Santa Eulàlia riflette diversi stili architettonici ma è un edificio gotico.
I lavori iniziarono nel 1298, sul sito di una basilica paleocristiana del IV secolo. La cappella di Santa Llúcia faceva parte della chiesa romanica costruita prima della cattedrale gotica, mentre la porta più antica è la Porta de Sant Iu. L'interno è molto bello con 25 cappelle laterali, il chiostro del XIV secolo, il pulpito, la cripta e le vetrate.
SAGRADA FAMILIA
Calle Sardenya
Nel 1882 il disegno dell’orginale chiesa gotica di Francesc de Paula Villar fu ripreso da Antonio Gaudì che la trasformò nella chiesa più affascinante di tutti i tempi.
L’architettura della Sagrada Familia è diventata il simbolo della città.
www.sagradafamilia.cat
 
IL MERCATO BOQUERIA
La Rambla, 89 bis
Primo mercato locale di Barcellona, aperto nel giorno di San Josè, il 19 marzo 1840 dopo quattro anni di lavori. Oggi è il mercato più antico e completo della città: verdura, carne, pesce e migliaia di altri prodotti venduti in bancarelle con grande presentazione fantasiosa.

www.boqueria.info
STADIO OLIMPICO DI MONTJUIC LUIS COMPANYS
Av. De l’Estadi
Aperto il 20 maggio 1929, nel 1992 ospitò i Giochi Olimpici. Un team di architetti fu commissionato per ristrutturare lo stadio: le pareti esterne furono mantenute mentre l’interno fu ricostruito portando la capienza a 54,000 persone.
 
Musei
MACBA
Pl. Dels Angels, 1
Il Museo di Arte Contemporanea di Barcellona riunisce un significativo insieme delle creazioni artistiche degli ultimi cinquant’anni. Oltre alla sua collezione, offre ai visitatori esposizioni temporali e svolge attività relazionate con arte e cultura.
www.macba.es
MUSEO PICASSO
Montcada, 15-23
La collezione permanente riunisce più di 3.800 opere dei diversi periodi dell’arte di Picasso, compresa anche la straordinaria serie “Las Meninas” appartenente all’“Epoca Azzurra” dell’artista.
www.museupicasso.bcn.es

FONDAZIONE JOAN MIRO'
La collezione del Museo raccoglie più di 14.000 pezzi che ripercorrono la traiettoria artistica di Mirò e le tecniche utilizzate nell’arco della sua carriera. Oltre alle opere dell’artista, è esposta anche una piccola collezione di opere di arte contemporanea.
www.fundaciomiro-bcn.org 
 
Tour ed escursioni
LA FONTANA MAGICA - Fonts de Montjuic
PI Carles Buigas, 1
Il progetto, frutto dell’ispirazione dell’ingegnere Carles Buigas, offre uno spettacolo d’acqua e colori a ritmo di musica. Si completò nel 1929 per l’Esposizione Universale e oggi le cascate della fontana caratterizzano la via Maria Cristina.

www.bcn.es

PARCO DELLA CITTADELLA
Anche nel pieno centro della città, non è difficile trovare un posto dove potersi rilassare: il Parc de la Ciutadella è il più grande della città e rappresenta il “polmone verde” della città catalana.
www.bcn.es
 
 
Testi di Nicolò Villa

Foto: Sisterscom.com, Shutterstock

Copyright © Sisterscom.com

Video: www.barcelonaturisme.com 
Pubblicato il 04 aprile 2018

Voli
Avion Tourism
Scarica Avion Tourism
in versione digitale
Per una vacanza di lungo raggio, su questo numero della rivista, ti consigliamo Dubai, Tokyo e Toronto. Vuoi unire mare e cultura? Dubrovnik è la scelta ideale per te. Invece, se ti affascinano le isole greche, scopri la magia di Kos e Karpathos.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!