Scopri

Siviglia

Crocevia di stili e cultura
Siviglia, capitale della Andalusia, é una cittá che offre sole, calore, luce, allegria, cultura, storia, folclore. Le strade, sui cui si affacciano edifici generalmente bassi, forma un gigantesco labirinto che rende assai piacevole passeggiare.
 
 
 
La cattedrale di Santa Maria
La Cattedrale di Santa Maria
La sua cattedrale, la terza più grande del mondo dopo quella di San Pietro in Vaticano e San Paolo a Londra, è una delle ultime in stile gotico della Spagna. Sorge sui resti di quella che era la Grande Moschea nel secolo XII e conserva ancora il minareto, conosciuto oggi come la Giralda, e il Patio degli Aranci. Si entra dalla Porta del Perdono, antica e maestosa entrata della moschea. Nella Cappella Maggiore, l’immensa e sfavillante pala dell’altare di stile fiammingo, alta 20 metri, é la piú grande della Spagna. La Cappella Reale colpisce per la sua maestositá. 
 
La Giralda
La Giralda
Offre al visitatore un’immagine elegante e fiera. Questo minareto di stile Almohade fu costruito dai mori tra il 1184 e il 1197 e aveva un’altezza di 79 metri. Nel 1586, dopo la riconquista, i cristiani vi aggiunsero il campanile e la torre raggiunse quindi quasi i 100 metri d’altezza.
La decorazione austera e delicata riflette i principi del movimento religioso almohade, corrente artistica che combina bellezza e semplicitá.
 
L’Alcázar 
L’Alcázar 
Palazzo-fortezza costruito nel 913, é uno dei monumenti piú impressionanti di Siviglia e rappresenta l’opera migliore dell’arte mudéjar.
Le numerose stanze, patii e saloni combinano gli stili piú svariati e molte influenze architettoniche che vanno dall’islamico al neoclassico.
Ammirevoli i giardini dell’Alcázar, formati da terrazze con fontane e padiglioni.
 
 
Santa Cruz, quartiere addossato alla muraglia dell’Alcazar, con stradine sinuose e case pittoresche, ospita i monumenti più importanti di Siviglia. Nei dintorni si trovano luoghi di grande interesse come i Giardini di Murillo, dedicati al pittore sivigliano, il Patio de Banderas formato da un gruppetto di case addossate alla muraglia dell’Alcazar con bella vista della Giralda e della Cattedrale, e pochi resti autentici dell’epoca romana, quando Siviglia si chiamava ancora Hispalis.
 
L’Archivio delle Indie
L’Archivio delle Indie
A Siviglia è custodito l’Archivio delle Indie, creato nel secolo XVI, uno dei centri documentali piú importanti, legato alla scoperta e alla conquista del Nuovo Mondo. Al piano superore dell’edificio si conservano innumerevoli documenti sulla colonizzazione dell’America, con autografi di Cristofolo Colombo, Magellano, Cortés, il diario di Colombo, le mappe delle principali cittá americane.
 
 
L’Alameda de Hércules è una delle zone più popolari della città, tradizionalmente legata al mondo del flamenco e all’arte dei tarocchi.
 
La Piazza di Spagna 
Di forma ovale e fatta di mattoni con applicazioni in ceramica policroma, fu costruita per l’Esposizione Ibero americana che si tenne a Siviglia nel 1929. La forma semicircolare simbolizza l’abbraccio della Spagna alle sue nuove colonie e guarda verso il fiume Guadalquvir come rotta da seguire verso l’America. La piazza é circondata da quattro ponti che rappresentano i quattro regni di Spagna.
La Piazza di Spagna 
 

 
La Real Maestranza 
La Real Maestranza 
Disegnata nel 1758, é una delle piazze piú antiche della Spagna ed è strettamente legata alla corrida. Ha una capienza di 14.000 spettatori.
La facciata, bianca e ocra, é di stile Barocco. Al suo interno si trova il Museo Taurino.
 
Tra i monumenti da non perdere figurano la Torre dell’Oro, costruita nel 1222, uno degli ultimi esempi dell’arte almohade a Siviglia, dove venivano custodite le ricchezze importate dalle Americhe; la Casa di Pilato, che si rifá alla residenza di Ponzio Pilato a Gerusalemme, e l’Arco della Basilica della Macarena.
 
La Torre dell'oro sul fiume Guadalquivir
Se si visita la cittá d’estate, é consigliabile frequentare le numerose terrazze lungo il fiume Guadalquivir. Da non perdere la Isla Mágica, parco tematico ubicato al centro dell’isola della Cartuja, che fa rivivere l’epoca della Scoperta dell’America, attraverso attrazioni e spettacoli multimediali.
 
 
La cucina andalusa
La cucina andalusa è fatta di ingredienti freschi e locali, con piatti a base di pesce nelle province costiere e di piatti di carne dell'entroterra e riflette la sua storia, ricca di profumi, sapori e colori. Famose sono le zuppe fredde come il gazpacho andaluso a base di verdure e l'ajoblanco (aglio bianco) con pane, mandorle schiacciate, aglio, olio d'oliva tipica di città di Granada e Malaga che si consuma accompagnata con frutta come uva o melone. Il salmorejo è invece una zuppa tipica di Cordova e nota anche come ardoria, a Siviglia preparata con pomodoro, aglio, pane duro e servita con in cima spicchi di uovo sodo, pezzetti di jamón serrano e un filo di olio d'oliva. Da degustare in Andalusia ci sono anche il vino come il Málaga e gli sherry.
 
Gazpacho andaluso
Ajoblanco
Salmorejo
 
 
Dove dormire a Siviglia
 
Siviglia è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 


Testo di Luca Lembi
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Copyright © Sisterscom.com
Riproduzione riservata
Video: www.turismosevilla.org
Pubblicato su Avion Tourism N35 - Aggiornamento settembre 2018
 
 
Ente del Turismo
www.turismosevilla.org
www.andalucia.org
DOVE ANDARE
Monumenti
CATTEDRALE DI SIVIGLIA
È la terza chiesa in ordine di grandezza di tutta la civiltà cristiana. La Cattedrale è situata sul luogo dove sorgeva, nel secolo XII, la Moschea Grande, di cui si conserva il minareto. L’altezza massima si raggiunge all’incrocio delle navate, con 40 metri.
www.catedraldesevilla.es
ALCAZAR REALE DI SIVIGLIA
Fu Pietro I il Crudele a far riedificare l’antico alcázar d’epoca almohade, adibendolo a residenza reale. All’interno l’edificio si articola intorno a due cortili: quello di Las Doncellas, dove si svolgeva la vita ufficiale, e quello di Las Muñecas, il centro della vita privata.
www.patronato-alcazarsevilla.es
 
PIAZZA ESPANA
La piazza è circondata da panchine in ceramica dipinta, che rappresentano tutte le province della Spagna. La pianta è semicircolare ed è dominata da 2 torri, una ad ogni lato del recinto, che incorniciano l’edificio centrale, dove si trovano le stanze. Tra le due torri si sviluppa una rete di loggiati con arcate a tutto sesto che permettono di accedere a diverse zone della piazza stessa, all’interno della quale si trova una fontana.
 

PIAZZA DI AMERICA
Fa parte del complesso urbano-artistico creato in occasione dell’Esposizione Iberoamericana del 1929. Questa piazza, opera di Aníbal González e situata vicino al Parco di María Luisa, è circondata da tre palazzi in diversi stili architettonici. Il primo, in stile neo-gotico, è il Padiglione Reale. Il secondo, in stile neo-mudéjar, ospita il Museo delle Arti e dei Costumi Popolari e l’ultimo, in stile neo-rinascimentale, è il Museo Archeologico Provinciale, nel quale è conservato il Tesoro del Carambolo (il più importante ritrovamento di oreficeria preistorica).
 
 
LA TORRE DELL'ORO
Prende questo nome perché anticamente era rivestita da piastrelle dorate. Fa parte della cinta muraria e si trova sulle rive del fiume. Risale all'anno 1220. Ospita il museo navale, con modellini, carte di navigazione, bussole e documentazione antica.

ARCHIVIO GENERALE DELLE INDIE
È una costruzione a pianta quadrata con un ampio cortile centrale. Al suo interno conserva preziosi documenti che permettono di ricreare la storia delle relazioni tra la Spagna e le colonie americane d’oltremare.
 
Escursioni
IL PARCO DI MARIA LUISA
Si tratta di un luogo emblematico del capoluogo andaluso. L’ideale per passeggiare tra vegetazione e fonti. Fu donato nel 1893 dalla Principessa Maria Luisa Ferdinanda di Borbone, Duchessa di Montpellier, alla città di Siviglia. I sentieri, incrociandosi si trasformano in rotonde ornate con fontane e statue, che rendono il parco un vero museo all'aria aperta. 
RONDA
Ronda, una delle città più antiche di Spagna, è costruita su due distinti promontori rocciosi. Le due parti della città sono unite dal ponte più famoso di Spagna, conosciuto come Ponte Nuovo (Ponte Nuevo), anche se è stato costruito nel XVIII secolo. Interessanti monumenti, chiese e musei da visitare. Dista circa 130 km da Siviglia. Info: www.turismoderonda.es
Destinazioni che puoi trovare nelle vicinanze
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo AmmanFaroRoma, Tangeri e Johannesburg Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!