Scopri

Santiago de Compostela

La terza Città Santa della cristianità
Dal IX secolo pellegrini di tutto il mondo hanno compiuto il Cammino a piedi o a cavallo, in tempi più recenti anche in bicicletta. Arrivarci direttamente in aereo, atterrando direttamento all'aeroporto di Santiago, azzera l’esperienza dell’avventura, non certamente la spiritualità e l’atmosfera suggestiva della meta finale. 
 
 
L’aspetto più rilevante di questa città millenaria, capitale della Galizia, è il suo ricchissimo patrimonio monumentale. 
 
La cattedrale
Il centro storico
Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, è un susseguirsi di stradine, piazze e palazzi di granito carichi di secoli di storia, molti di epoca Medievale.
 
Su tutti primeggia la Cattedrale, gioiello architettonico con la maestosa facciata che si staglia su piazza dell’Obradoiro.
 
Costruita in pietra da taglio granitica con copertura in lastre dello stesso materiale, la chiesa che ospita la tomba dell’apostolo Giacomo è a tre navate ed è considerata la più caratteristica del Romanico. A mezzogiorno si può assistere alla messa del pellegrino e durante la funzione il botafumeiro, il gigantesco incensiere, viene fatto oscillare lungo la navata della chiesa.
 
Centro Galiziano di Arte Contemporanea
Da visitare
  • il Museo do Pobo Galego (Museo del Popolo Galiziano)
  • il Centro Galiziano di Arte Contemporanea, due palazzi che custodiscono opere di inestimabile valore artistico,
  • come pure ammirare l’emblematico edificio della Facoltà di Geografia e Storia all’Università di Santiago.
 
Parco Alameda
Parchi e giardini
Sono la dominante di Santiago, che vanta un milione e mezzo di metri quadrati di spazi verdi pubblici, prova evidente della cura dispensata al paesaggio e all'ambiente. La natura non solo circonda Santiago de Compostela, ma se ne appropria.
La città è situata in un contesto senza pari. Boschi, monti e valli, impregnati dell'odore della terra umida, conferiscono a questo luogo un tocco di fascino in più.
 
Nelle piazze che circondano la Cattedrale capita di assistere a spettacoli improvvisati da artisti, musicisti e, ovviamente, dai gruppi musicali universitari. Le principali zone di vita notturna della città sono il centro storico e l’Ensanche. I locali del centro storico hanno spesso un fascino e una decorazione singolari, perché alcuni sono stati allestiti all’interno di edifici antichi, come le scuderie o le autorimesse dei vecchi palazzi. Si distribuiscono nelle vie Nova, Xelmírez, Conga, Acibechería, Entremuros e dintorni, fino a Virxe da Cerca.
 
 Il cammino di Santiago de Compostela 
 
Santiago de Compostela è la terza città Santa dopo Gerusalemme e Roma. Intraprendere il cammino verso il Santuario dove è stata ritrovata la tomba di Santiago il Maggiore, uno degli apostoli di Gesù, significa, fin dal medioevo, per tutti i pellegrini, intraprendere simbolicamante un cammino intimo verso la salvezza. Sono oltre 200.000 i pellegrini che giungono ogni anno a Santiago, oltre ai cristiani ci sono persone di altre fedi e anche atei che intraprendono il cammino. Ciò che li accomuna è la ricerca della vera natura dell'uomo e del rapporto con la sua anima.
 
I percorsi
Il Cammino Francese
Esistono oltre 60 percorsi per giungere a Santiago de Compostela. 
Tra i più frequentati ci sono:
  • Il Cammino Primitivo è lungo 343 km partendo dalla città di Oviedo.
  • Il Cammino Francese è lungo 800 km partendo da Saint-Jean Pied de Port sui Pirenei ed è il percorso più frequentato ed organizzato suddiviso in tappe di 25 km.
  • Il Cammino del Nord è lungo 850 km, inizia da Irùn alla frontiera franco/spagnola
  • La Via della Plata è lungo 1000 km e parte dalla città di Siviglia
  • Il Cammino Portoghese è lungo 760 km e parte da Ponte de Lima in Portogallo.
 
Le specialità della cucina di Santiago de Compostela
La gastronomia è una delle grandi attrattive di Santiago de Compostela e forma parte integrante della vita e dell'identità della città. Si passa da ristoranti tradizionali, osterie e taverne, dove si possono assaporare le migliori pietanze locali elaborate con i freschi e teneri prodotti della terra come il caldo gallego (tipica zuppa di verdure e fagioli), alle churrasquería per gustare la carne di manzo della Galizia, alle marisquerías, locali tipici che servono frutti di mare. Non si può ripartire da Santiago senza aver mangiato una buona mariscada, un trionfo di crostacei e frutti di mare. Da provare la torta di Santiago a base di mandorle e con la decorazione a forma di croce.
 
Caldo gallego
Mariscada
Torta di Santiago
 
 
Dove dormire a Santiago de Compostela 
 

Santiago de Compostela  accoglie i pellegrini e i visitatori della città in strutture dotate di ogni confort per offrire un confortevole soggiorno.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 

 
Testi di Federica Fusco
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Video: www.spain.info
Copyright © Sisterscom.com
Tutti i diritti riservati
Pubblicato su AVION N 40 - Aggiornamento ottobre 2018 a cura di Alisè Vitri
 
 
Enti del Turismo
www.santiagoturismo.com
www.spain.info
Dove andare
Monumenti
La cattedrale 
Convento de Santa Clara
 
Casa do Cabido
Monastero e Chiesa di San Martiño Pinario
 
Musei
Museo della Cattedrale
Museo del Pobo Galego
 
Museo Centro Gaiás
Museo di storia naturale
 
Tour ed escursioni 
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Per una vacanza di lungo raggio, ti consigliamo l'intramontabile New York. Per chi preferisce restare in Europa, proponiamo le affascinanti città di Vienna  e Sofia. Fatti incantare anche da Abu Dhabi o dalla magica Teheran. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!