Scopri

Nizza

 
La città di Nizza, un tempo italiana, poi passata alla Francia dal 1860, costituisce un’attrazione particolare per gli stranieri  grazie al suo clima mite in ogni stagione dell’anno e agli ottimi collegamenti che la uniscono ad oltre 100 città di 35 Paesi.
 
Vicina alla frontiera con l’Italia, Nizza dispone infatti del terzo aeroporto della Francia per traffico di passeggeri. Il centro di Nizza è vario ed elegante, ma la strada più famosa e più percorsa è senz’altro la Promenade des Anglais, un lungomare dove è possibile sedersi sulle tipiche seggiole blu a respirare e godersi la brezza marina, oltre la vista di un mare dall’azzurro intenso: la piazza deve il suo nome agli inglesi che in gran numero alla fine dell’Ottocento frequentavano la bella città costiera. 
 
 
Singolare è la Piazza Andrea Massena, con pavimentazione di mattonelle bianche e grigie e dove si innalzano straordinarie opere di arte moderna dell’artista Jaume Pleusa: su piedistalli metallici sono posizionate sette figure umane, una per ogni continente, che al calar del sole si illuminano con vivaci colori.
 
Sullo sfondo della Piazza si trova la Galleria Lafayette, il più grande e lussuoso magazzino per la clientela internazionale dopo Parigi, e la bella fontana dai flutti altissimi oltre al monumento dedicato alla Costa Azzurra.  La Place Garibaldi è la più antica di Nizza, circondata da palazzi di un caldo colore giallo, in mezzo alla quale domina la statua del grande nizzardo Giuseppe Garibaldi, che prestò la sua opera di combattente all’Italia in periodo risorgimentale.  
 
 
Il più scenografico edificio è la Chiesa russa ortodossa di San Nicola, con le grandi cupole verdi, realizzata sul modello della chiesa di San Basilio della Piazza Rossa di Mosca: il  luogo di culto fu iniziato nel 1912 grazie all’apporto dello zar Nicola II che commissionò la più grande chiesa ortodossa fuori dalla Russia  per venire incontro alle esigenze dei numerosi  notabili russi che venivano a svernare a Nizza per sfuggire ai rigori del clima della loro patria.
 
Nizza è anche ricca di Musei tra cui davvero interessante il Museo Nazionale di Marc Chagall, con dipinti dedicati alla Genesi (Esodo e Cantico dei Cantici); inoltre in città si trova anche il Museé Matisse con disegni, dipinti, sculture e ceramiche, opere dell’artista francese, oltre a quasi 200 oggetti della sua personale proprietà. Il Museé Jules Chéret invece è dedicato a un personaggio più recente, padre della cartellonistica anche pubblicitaria; i suoi disegni riportano al periodo della Belle Epoque negli abiti delle donne, nelle pettinature  e negli atteggiamenti. 
 
Tra gli eventi di Nizza è senz’altro da segnalare il celebre Carnevale, che attira ogni anno un milione di visitatori, con i suoi carri che si illuminano di sera e da dove modelle in costume lanciano una grande quantità di fiori, un evento che è stato battezzato ‘La Battaglia dei fiori’.
 
 
La città vecchia è la parte più pittoresca con le sue strette stradine e piccoli negozi di ogni genere, di antiquariato e di piccolo artigianato. Cuore di questa area è Corso Saleya, zona pedonale dove ogni giorno dal martedì alla domenica si tiene il tipico mercato dei fiori, mentre al lunedì vi sono in mostra bancarelle di antiquariato. Qui si incontra la bella Cattedrale Gotica dedicata a Santa Reparata, patrona della città, che la leggenda vuole sia stata portata a Nizza in volo dagli angeli dopo la sua morte avvenuta in Terra Santa. Dal Corso si raggiunge, salendo sulla collina, il Castello e, anche se di questo vi sono solo i ruderi, la vista della città è impagabile da lassù.
 
Una città tutta da scoprire e da vivere, anche nelle sue specialità gastronomiche:  i vari locali disseminati in città infatti propongono deliziosi piatti della cucina nizzarda, ricchi di sapore: la ratatouille nicoise, un tipico stufato di svariate verdure; la farinata di ceci, chiamata in loco socca, o la pissaladière, una pizza farcita con cipolle, filetti di acciuga, olive e aglio. Per finire, è da assaggiare la tapenade, un trito di olive, capperi, acciughe e olio d’oliva, da spalmare su crostini di pane.
 
Testo di Anna Glik
Foto: Sisterscom, Shutterstock
Copyright © Sisterscom.com
Riproduzione riservata
 
Ente del Turismo
DOVE ANDARE
Monumenti
BASILICA DI NOTRE-DAME
La Basilica di Notre-Dame è la più grande chiesa di Nizza ed il primo edificio religioso moderno. Fu edificata dopo il Ricongiungimento (1864-1868) su ispirazione della alla Cattedrale d'Angers. È ornata da vetrate del XIX secolo ed è abbellita con due torri quadrate ed un sontuoso rosone che rappresenta alcune scene dell’Assunzione.
CATTEDRALE SAINTE-REPARTE
La Cattedrale Sainte-Réparate è il più grande santuario della città vecchia di Nizza, dichiarata cattedrale nel XVI secolo. Ispirata ai modelli architettonici romani del primo Barocco, l’edificio è caratterizzato da una pianta a croce latina. La decorazione nelle cappelle e nel coro è sontuosa e tutto l’interno richiama la Basilica di San Pietro a Roma.
PIAZZA MASSENA
Un’influenza piemontese è evidente nell’architettura della Piazza Masséna che è il centro della città di Nizza e del famoso carnevale: e si nota dal rosso delle facciate, dalle cornici bianche delle finestre, dalle arcate e dalla forma squadrata della parte nord. Un tempo suddivisa in due parti, è stata unita nel 1884. Inoltre è stata ristrutturata ed arricchita da 7 statue che s'illuminano di notte.
 
CATTEDRALE ORTODOSSA
Classificata come monumento storico, la Cattedrale Ortodossa di Nizza è ispirata allo stile delle chiese di Mosca ed è un luogo di culto. L’interno offre una ricca decorazione, icone, affreschi, rivestimenti in legno scolpiti e un’iconostasi in metallo a sbalzo e cesellato.
CITTA' VECCHIA
Le stradine strette ed animate, la storia, il patrimonio architettonico Barocco, i mercati colorati rendono Nizza davvero unica. Nella città vecchia di Nizza merita una visita il Palazzo della Prefettura e la Piazza Rossetti sulla quale si affacciano palazzi dalle facciate ocra, balconi fioriti, terrazze di caffè e la cattedrale Barocca.
 
Musei
MUSEO NAZIONALE DI MARC CHAGALL
Il Museo Nazionale di Marc Chagall è nato dalla volontà dell’artista di riunire in un unico luogo, appositamente costruito, il suo più importante lavoro sulla Bibbia: le 17 tele che compongono il Messaggio Biblico. Il percorso espositivo si snoda attorno alle opere realizzate dal pittore sui temi tratti dall'Antico Testamento, completato da lavori d’ispirazione profana o religiosa. Oltre 400 dipinti, pitture a tempera, disegni, lavis e a pastello.
MUSEO MATISSE
Il Museo Matisse di Nizza è situato sulla collina di Cimiez, non lontano dal convento francescano con i giardini all'italiana e l'hotel Regina dove Matisse risiedeva. Dal 1963 il museo custodisce la collezione delle opere lasciate dall'artista e dai suoi eredi. Matisse ha vissuto a Nizza dal 1918 fino al 1954.
 
MUSEO D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA (MAMAC)
Il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Nizza è ospitato in un palazzo dall’architettura particolare, espone opere delle avanguardie europee ed americane dagli inizi degli anni ‘60. La collezione conta quasi 1.200 opere che testimoniano i movimenti artistici innovativi dagli anni ‘60 ai ‘70 fino ai nostri giorni con opere importanti di grandi artisti.
MUSEO DELLE BELLE ARTI
Costituito dai depositi di stato voluti da Napoleone III, il Museo delle Belle Arti di Nizza è stato allestito nel 1928 in una sontuosa villa della fine del XIX secolo. Le opere di pittura e scultura vanno dal XIII al XX secolo, tra le quali quelle degli artisti del Cinquecento Van Loo, Fragonard, Chéret, Dufy e quelle degli Impressionisti Rodin e Carpeaux.
 
 
Escursioni
LA PROMENADE DU PAILLON
Nel cuore della città, la Promenade du Paillon è un parco urbano di 12 ettari che collega il Museo d’Arte Moderna e d’Arte Contemporanea (MAMAC) al Teatro de Verdure ed alla Promenade des Anglais. Un polmone verde all’interno della città caratterizzato da una grande varietà di piante in un’atmosfera rilassante.
MONASTERO DI SAORGE
Vicino a Nizza, il Borgo di Saorge svetta sulle gole della Roya. La chiesa del convento francescano, fondata nel 1633, è in stile Barocco. Il refettorio ha mantenuto la decorazione originaria del XVII secolo ed il chiostro è decorato con affreschi del XVIII secolo che illustrano la vita di San Francesco da Assisi.  Conserva 9 meridiane del XVII, XVIII, XIX secolo e una delle più antiche Vie Crucis dipinte su tela di tutte le Alpi Marittime. 
 
LA PROMENADE DES ANGLAIS
Con i suoi 7 km di spiagge, Promenade des Anglais è la famosa passeggiata marittima, sempre fiorita, adagiata sulla curva della Baia degli Angeli. È l'immagine di Nizza nel mondo intero ideale per correre, passeggiare o andare in bicicletta. Nel 1820 fu l’inglese Reverendo Lewis Way a farla costruire e fu inaugurata nel 1931 dal Duca di Connaught, figlio della Regina Vittoria.
PARCO DELLA COLLINA DEL CASTELLO
Da qui si gode una vista eccezionale sulla Baia degli Angeli, i tetti della Vecchia città e le Prealpi del Sud. Il castello, munito d’una cittadella, fu distrutto dalle truppe di Luigi XIV nel 1706. Vegetazione, sottoboschi e una cascata ne fanno un luogo ideale per passeggiare con illuminazioni spettacolari durante la sera. Si raggiunge a piedi dalla Vecchia Nizza e da Piazza Garibaldi, in ascensore o prendendo il trenino turistico.
COSTA AZZURRA
Dal Cap de Nice alla Promenade des Anglais passando per la celebre Baia di Villefranche, in barca lo scenario è da sogno. Si naviga seguendo un percorso costiero per scoprire un ricco paesaggio, splendidi edifici e belle ville visibili solo dal mare. Una minicrociera che costeggia la Baia degli Angeli, il Capo di Nizza, il Cap Ferrat e penetra nella rada di Villefranche-sur-Mer.
 
Aeroporti nelle vicinanze di Nizza
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo AmmanFaroRoma, Tangeri e Johannesburg Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!