Scopri

Marsiglia

Marsiglia è una delle città più multiculturali e multietniche, ma soprattutto un importante centro politico e commerciale, grazie all’attività del suo porto. Il sole rappresenta un’attrattiva del suo piacevole ambiente di vita. Il maestrale le dona la luminosità che ha ispirato celebri pittori, come Cézanne, venuti a dipingere nel piccolo porto dell’Estaque.
 
Marsiglia ed il suo porto
 
La pianta urbana è profondamente segnata dal suo passato e dissotterra continuamente le vestigia che si sono sovrapposte lungo i secoli, dalle sue origini greche e romane fino alle grandi realizzazioni architettoniche del XXI secolo, passando dalle fondamenta religiose medievali, le fortificazioni del XVI secolo, le ricche dimore del Seicento e del Settecento ed i numerosi edifici prestigiosi costruiti nell’Ottocento. Città d'arte e di cultura, Marsiglia, con i suoi 111 quartieri e 16 arrondissements, è ricca di monumenti, siti e musei da scoprire.
 
Fortificazioni di Marsiglia
Il britannico Norman Foster e il paesaggista francese Michel Desvigne sono stati scelti per la pianificazione urbana del centro città, che comprende un’area semi-pedonale nel Vecchio Porto.
 
Notre-Dame de la Garde, la basilica, la cui vergine con il bambino protegge la città dall'alto dei suoi 154 metri, è il punto culminante di Marsiglia. Le cattedrali Vieille Major, risalente al V secolo, e Nouvelle Major, in stile romanico bizantino, situate nel quartiere del Vieux Panier, sono classificate monumenti storici.
 
Notre-Dame de la Garde a Marsiglia
 
La Canebière è l’arteria per eccellenza di Marsiglia. Il suo nome deriva da ″canebe″ o canapa, di cui si servivano i cordai che qui si insediarono nel Medioevo.
 
Palais du Pharo a Marsiglia
Altri luoghi emblematici sono il Palais du Pharo, residenza di Napoleone III, direttamente sul mare e circondato da ampi giardini.
 
Palais Longchamp a Marsiglia
E il Palais Longchamp, palazzo castello sull'acqua legato alla costruzione del canale della Durance.
 
Al largo di Marsiglia si può ammirare una silhouette di calcare ed è l'arcipelago del Frioul con le sue quattro isole: Pomègues, Ratonneau, If e Tiboulen, e il Castello di If, reso celebre da Alexandre Dumas che ne fece la prigione del Conte di Monte Cristo.
 
Castello di If a Marsiglia
 
Marsiglia ha saputo conservare le sue tradizioni popolari intrise di fervore religioso. Nel mese di dicembre i santonniers, venditori di prodotti artigianali di argilla, si si piazzano lungo Cours St-Louis dando vita alla fiera, un appuntamento che da due secoli annuncia le festività e contribuisce all'eccitazione dei preparativi di Natale.
 
Il 2 febbraio, prima dell'alba nella Basilica di Saint Victor si svolge la processione di Notre-Dame de Confession, chiamata più semplicemente «la Madonna Nera», con un un corteo di ceri verdi, accesi. Dopo la messa, i marsigliesi si recano al Forno delle Navettes per acquistare i famosi biscotti ai fiori d'arancio che rappresentano la barca arenatasi con la Madonna Nera.
Da non perdere la visita al Mémorial de la Marseillaise, nell'antica Salle du Jeu de Paume, dove venne costituito il corpo dei federati marsigliesi che resero famoso il "Canto dell'esercito del Reno", poi elevato al rango di inno nazionale.
 
Dove dormire a Marsiglia
 

Marsiglia è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 

 
Testo di Eugenio Sorrentino
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock

Copyright © Sisterscom.com

Riproduzione riservata. 
Pubblicato su Avion Tourism Magazine N41

Aggiornamento Giugno 2019 e Marzo 2020 

a cura di Nicolò Villa

Video: www.marseille-tourisme.com

 

 

Ente del Turismo

www.marseille-tourisme.com

www.france.fr

DOVE ANDARE
Monumenti
CATTEDRALE DE LA MAJOR
Costruita da Léon Vaudoyer tra il 1852 e il 1893 in stile romano-bizantino, la Cattedrale La Major è la più grande cattedrale costruita nel Medioevo ed è caratterizzata da una decorazione interna che richiama le chiese orientali. Si possono ammirare le statue di Botinelly e di Carli, gli altari di Cantini e la tomba di Sant'Eugenio de Mazenod. La Cattedrale La Major si trova sul sito del Battistero della Gallia vicino all'antica cattedrale maggiore.
NOTRE DAME DE LA GARDE
Notre-Dame de la Garde, in stile romanico-bizantino, si trova sulla collina della Garde. Monsignor Mazenod fece costruire la basilica Notre-Dame de la Garde ampliando un antico santuario. I lavori, iniziati nel 1853, furono affidati all’architetto Espérandieu e la chiesa fu consacrata nel 1864. Da ammirare: la chiesa bassa a cripta, la chiesa alta (santuario consacrato alla Vergine), il campanile con la statua della Vergine dello scultore Lequesne e il Museo di Arte Sacra
 
CHIESA SAINT FERREOL
La Chiesa di Saint-Ferréol les Augustins si trova nel quartiere del vecchio porto di Marsiglia. Nel XIV fu adibita a convento per i frati di San’Agostino che poi, nel XVI, la abbandonarono per trasferirsi in un altro convento oltre la Canebière. Nel 1803 fu costruita una nuova chiesa con richiami allo stile Neogotico su progetto dell’architetto Reybaud e successivamente consacrata nel 1888. 
VIEILLE CHARITE'
Nel 1670 un'associazione benefica affidò all’architetto Pierre Puget la realizzazione di un Hôpital Général per i poveri. Terminato nel 1749, il complesso accoglie al centro una cappella a forma ovoidale, costruita tra il 1679 e il 1707 in stile Barocco italiano. Classificata Monumento Storico nel 1951, ospita dal 1986 il Museo di Archeologia Mediterranea, il Museo delle Arti Africane, Oceaniche e Amerinde, il Centro Internazionale della Poesia di Marsiglia e la Cinémathèque Le Miroir.
 
ABBAZIA DI ST. VICTOR
Secondo la tradizione l’abbazia ospita le reliquie di San Victor, martire marsigliese del IV secolo. Nel 1020 fu costruita la prima chiesa con l'attuale torre e l'altare maggiore mentre dalla fine del XII secolo fino al XIII l'abbazia fu ricostruita in stile Romanico. Dopo la Rivoluzione diviene prigione e caserma e, nel XIX secolo, fu restituita al culto e restaurata. 
Ogni anno, in occasione della Candelora, si tiene un importante pellegrinaggio
L'OPERA
Il Grand Théâtre fu realizzato dall'architetto Benard in stile Neoclassico ed inaugurato nel 1787. Distrutto da un incendio nel 1919, fu ricostruito in stile Art Déco dagli architetti Gaston Castel e Raymond Ebrard, pur mantenendo elementi in stile Neoclassico del XVIII secolo. Sulla cornice superiore della facciata si legge la seguente frase: "L'Arte ospita la bellezza di Afrodite, il ritmo di Apollo, l'equilibrio di Pallade, e deve a Dioniso il movimento e la vita".
 
MUNICIPIO
Il Municipio, costruito nel XVII secolo in stile Barocco, è stato classificato tra i Monumenti Storici nel 1948. I lavori sono attribuiti a Mathieu Portal, Gaspard Puget e all'architetto marsigliese Pierre Puget. Il padiglione Puget ospita gli uffici del Sindaco e del Vice-Sindaco. La piazza adiacente, ristrutturata dall'architetto Franck Hammoutène, accoglie l’Espace Villeneuve-Bargemon con la sala del Consiglio municipale e uno spazio museale.
PREFETTURA
Nel 1861 Napoleone III ordina al capo del dipartimento, il senatore Charlemagne-Emile de Maupas, di modernizzare Marsiglia. Maupas fa così costruire un nuovo e grande edificio per la Prefettura a forma di quadrilatero con un cortile d'onore semi-circolare e un cortile rettangolare per le scuderie. Le decorazioni del soffitto del salone dei ricevimenti e delle sale private sono dell'artista marsigliese Antoine Dominique Magaud.
 
PALAZZO LONGCHAMP
L’architetto di Notre-Dame de la Garde, Henry Espérandieu, fu scelto per edificare l’edificio a Marsiglia sotto il Secondo Impero. Il monumento, inaugurato nel 1869, celebrava l’arrivo dell’acqua dal canale della Durance fino a Marsiglia. Lo scultore Antoine Louis Barye ha realizzato i leoni e le tigri dell’ingresso mentre la fontana è opera di Jules Cavelier. Nello stesso sito si trova il Museo di Belle Arti (dipinti, sculture e disegni dal XVI al XIX secolo), il Museo di Storia Naturale (collezioni di camere delle meraviglie del XVIII secolo e doni di Stato), un Parco Botanico e Osservatorio (ricerche spaziali con laboratorio).
PALAZZO DELLA BORSA
Il Palazzo della Borsa fu costruito dall'architetto Pascal Coste e inaugurato nel 1860 con l'arrivo di Napoleone III a Marsiglia. È sede della Camera di Commercio e del Museo della Marina che illustra la storia del commercio a Marsiglia con esposizioni temporanee e una biblioteca aperta al pubblico. Dal 1977, dopo lavori urbanistici, i quartieri della Borsa ospitano anche un centro commerciale. Mentre l’ammodernamento del porto e degli antichi bastioni ha portato all’apertura del Museo di Storia di Marsiglia.
 
VECCHIO PORTO
Il Vieux Port, dopo secoli, è ancora il cuore di Marsiglia. Inizialmente il Vecchio Porto aveva due forti (il forte Saint-Nicolas e il forte Saint-Jean) e il "pont transbordeur" in metallo inaugurato nel 1905 che collegava i due forti, poi distrutto dopo la guerra. Nel 2013 il Vecchio Porto fu ristrutturato a cura di Norman Foster e oggi è attraversato da traghetti che partono dal Municipio fino al Vecchio Porto seguendo il percorso Municipio-Place aux Huiles.
FORTE SAINT JEAN
Costruito nel 1960 come imponente fortezza da Luigi XIV di Francia, si trova all’ingresso del Vecchio Porto di Marsiglia e di fronte al Fort Saint Nicolas. Fanno parte della struttura un edificio preesistente del XII secolo e una torre del XV secolo. Il forte, durante la rivoluzione francese fu utilizzato come prigione e, nel 1964, classificato come Monumento Storico e incluso nel Mucem. 
 
PALAZZO DEL PHARO
Fu l’architetto di Napoleone III, Lefuel, ad essere incaricato per la costruzione di una residenza imperiale a Marsiglia sulla collina del Promontorio del Pharo. Dopo la morte di Napoleone III, l’imperatrice donò il palazzo alla città di Marsiglia. Nel 1904 il palazzo fu trasformato in scuola di medicina mentre oggi è adibito a sede congressuale, dove si tengono conferenze e convention.
CHATEAU D'IF
Nel 1516 Francesco I ordina la costruzione della fortezza Chateau d'If a Marsiglia, in seguito divenuta una prigione. Qui vennero imprigionati i protestanti e il prigioniero più famoso fu José Custodio Faria, reso celebre da Alexandre Dumas con il romanzo Conte de MonteCristo. Nel 1890 la fortezza fu aperta al pubblico e oggi si può visitare, raggiungibile tramite una linea marittima.
 
Musei
MUCEM - MUSEO CIVILIZZAZIONE MEDITERRANEA E EUROPEA
Il Museo delle Civiltà dell'Europa e del Mediterraneo, aperto a Marsiglia nel 2013, è un museo multidisciplinare dedicato ad antropologia, storia, archeologia, storia dell'arte e arte contemporanea. Il Mucem ha tre siti. Il J4, costruito sul molo portuale J4 dagli architetti Rudy Ricciotti e Roland Carta, ospita la Galerie de la Méditerranée, un’area per mostre temporanee, una zona per bambini, auditorium, libreria e ristorante. Il Forte Saint-Jean, unito al J4 tramite una passerella, offre passeggiate nel giardino o spettacoli all'aperto e, con una seconda passerella, si collega anche al quartiere del Panier. Infine, il Centre de Conservation et de Ressources si trova alla Belle de Mai ed ospita le collezioni del Mucem.
MUSEO DELLE ARTI DECORATIVE,
CERAMICA E MODA
Il Castello Borély, monumento storico e capolavoro dell'architettura del XVIII secolo, accoglie il Museo delle Arti Decorative, della Ceramica e della Moda, i fondi di arti decorative del Museo Cantini e del Musée du Vieux-Marseille, oltre all'arredamento del Borély. Si possono ammirare: mobili, opere di arte decorativa, ceramiche, oggetti di moda e accessori, flaconi di profumo e altre collezioni dal XVIII secolo ai giorni nostri.
 
 
Escursioni
ISOLE DEL FRIOUL
Al largo di Marsiglia si torva l'arcipelago del Frioul che fa parte del Parco nazionale dei Calanchi ed è composto da quattro isole: Pomègues, Ratonneau, If e Tiboulen. Il microclima delle isole fa fiorire centinaia di specie di piante e le rende un rifugio per uccelli marini e gabbiani. Da non perdere: la Maison des Pilotes (spiaggia di sabbia), la calanca di Saint Estève (spiaggia di sabbia), la spiaggia dell’imbarcadero (ciottoli), le Havre de Morgiret (ciottoli e rocce) e il villaggio di Port Frioul con ristoranti e un piccolo porto turistico. 
AVIGNONE
Avignone fu città papale tra il 1309 e il 1376. Adagiata sul fiume Rodano, il suo centro storico è Patrimonio dell’Umanità Unesco e protetto da antichi bastioni. Da non perdere: il Ponte Saint-Bénezet, il Palazzo dei Papi in stile Gotico, il Petit Palis, il Palazzo dei Monnaies con facciata Barocca del XVII secolo, la Cattedrale di Notre-Dame-des-Doms del XII secolo, Place de l'Horologe e i vigneti attorno a Châteauneuf du Pape
 
Destinazioni che puoi trovare nelle vicinanze
AVION TOURISM  MAGAZINE
Scarica AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Tel AvivBuenos Aires, Kharkiv, Stoccarda e LondraScopri le destinazioni direttamente sul sito internet.
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!