Scopri

Brescia

Brescia, una città d’arte e di spiritualità
Tra le più eleganti delle città lombarde, e la seconda per grandezza della regione, Brescia presenta una grande pluralità di stili dovuta alla stratificazione della sua lunga storia che si esprime nell’architettura urbana, nei palazzi, nelle sue numerose chiese, che siano piccole o grandi cattedrali.
 
Panorama della città di Brescia
 
Brescia è una città dove l’arte e la cultura hanno sempre avuto un ruolo dominante, come mostrano gli importanti musei che conservano un gran numero di capolavori d’arte, senza contare i magnifici dintorni, con i laghi di Garda e d’Iseo oltre alle suggestive vette della Val Camonica, frequentati da migliaia di turisti italiani e stranieri. Alcuni tesori da ammirare nella Valle risalgono perfino alla Preistoria, come le vicine e famose Incisioni Rupestri, sito dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.
 
Risalendo nel tempo, di grande suggestione sono in città i resti di case e palazzi nobiliari di epoca romana, periodo che aveva il suo centro politico, commerciale e religioso nella Piazza del Foro e nel Capitolium.
 
Il Capitolium a Brescia
 
Sul Colle Cidneo poi svetta l’imponente costruzione del Castello, risalente al Medioevo.
 
Il Castello di Brescia
 
La grande spiritualità si manifesta nelle chiese, a cominciare dal Duomo Nuovo nella centrale Piazza Paolo VI (dedicata al grande papa, al secolo Giovanni Maria Montini) che proprio in provincia, a Concesio, ebbe i natali. Il Duomo si presenta con la caratteristica facciata nel pregiato marmo delle vicine cave di Botticino, marmo utilizzato anche per l’altare della Patria a Roma e per la Casa Bianca a Washington, cosa di cui i bresciani vanno giustamente fieri.
 
Il Duomo Nuovo a Brescia
 
Altro gioiello della città è il Duomo Vecchio, raro esempio di stile circolare romanico ancora esistente. Ma ancora molte sono le chiese d’arte da segnalare: Santa Maria della Carità, dal sontuoso stile Barocco all’interno, Santa Maria del Carmine, il Complesso Monumentale di Santa Maria delle Grazie (caro ai bresciani) con la basilica, il santuario, l’ex convento. E da segnalare ancora la Chiesa di San Cristo, considerata la Cappella Sistina di Brescia, vicino al grandioso Museo di Santa Giulia: questo è un luogo straordinario, con importanti testimonianze artistiche di Brescia e della sua lunga storia.
 
Affreschi all'interno del Museo di Santa Giulia a Brescia
Qui vi è conservata la bella scultura in bronzo di epoca greca e restaurata in periodo romano, la Vittoria Alata, che è il simbolo cittadino, anche perché la presenza del periodo romano è ben presente all’interno con i resti di due splendide domus dell’epoca. E anche il Museo Diocesano raccoglie capolavori di pittura, scultura, codici miniati, oreficeria sacra e tessuti liturgici. Ancora tra i Musei spicca la Pinacoteca Toso Martinengo, con importanti opere del Rinascimento italiano.
 
Brescia, città di cultura che si esprime anche nei luoghi della musica, come il Teatro Grande, dove si svolge ogni anno in primavera il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, uno dei più importanti eventi pianistici mondiali. Sorprendenti sono anche i Musei che raccontano storie più recenti del territorio, come il Museo delle Mille Miglia, evento nato proprio in città, con rari esemplari di auto d’epoca e cimeli della corsa su quattro ruote più emozionante e famosa. A questo speciale Museo fanno corona altri riguardanti attività operative, come il Museo del Ferro in Val Trompia, il Museo dell’Energia Idroelettrica in Val Camonica, i Musei Mazzucchelli a Marzano, che comprendono cimeli dell’attività vinicola oltre a numerosi esemplari di cavatappi, e il Musil, un complesso dislocato in vari poli comprendente il Museo dell’Industria e del Lavoro in Franciacorta.
 
È un nome questo che evoca i grandi vigneti che circondano Brescia, produttori soprattutto di spumanti tra i più rinomati e apprezzati in Italia e all’estero. Sono questi vini adatti anche ad accompagnare le specialità locali, realizzate tutte nel pieno rispetto di una lunga tradizione, come i ‘casoncellialla bresciana, una sorta di ravioli dal saporito ripieno di carne o verdura, il castagnaccio, fatto con farina di castagne, uvetta e pinoli, il coniglio alla bresciana, il bossolà, tipico dolce natalizio dalla forma a ciambella, ricette di cui le donne della zona vanno orgogliose.
 
Dove dormire a Brescia
 

Brescia è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.

 
STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
 
NEI DINTORNI
Hotel nei dintorni
 
REGIONE
Hotel nella Regione
 
AEROPORTO
Hotel vicino all'aeroporto
 
 
 
Testi di Anna Glik 
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Copyright © Sisterscom.com
Pubblicato a Luglio 2019
 
 
 
Ente del Turismo
DOVE ANDARE
Chiese
CHIESA DI SAN CRISTO
La mirabile Chiesa di San Cristo fa parte di un complesso conventuale edificato verso la fine del ‘400. L’interno, a navata unica, presenta una ricca decorazione di affreschi del V e VI secolo, ragione per cui è chiamata la Cappella Sistina di Brescia.
CHIESA DEI SANTI FAUSTINO E GIOVITA
Dedicata ai due Santi patroni della città di Brescia, con all’interno grandi composizioni di Gian Domenico Tiepolo, che illustrano il martirio dei santi e l’apparizione ai cittadini durante l’assedio di Brescia nel 1438 da parte della Signoria milanese degli Sforza.
 
Musei
MUSEO DI SANTA GIULIA
È il più importante Museo della città di Brescia, ubicato in un ex complesso monastico risalente all’epoca longobarda del VIII secolo e fatto erigere da re Desiderio. Disteso su una superficie di ben 14000 mq., con 11000 pregiati pezzi esposti, il Complesso museale comprende la Basilica Longobarda di S. Salvatore con la bella cripta all’interno, l’Oratorio Romanico di Santa Maria in Solario, dove brilla la preziosa croce di re Desiderio, oltre alla cinquecentesca Chiesa di Santa Giulia. Da ammirare le ‘domus dell’ortaglia’ dimore romane rinvenute nell’orto del convento. www.bresciamusei.com
MUSEO DELLE MILLE MIGLIA
Collocato all’interno del Monastero di Santa Eufemia di grande valore architettonico, questo moderno museo presenta non solo straordinari esemplari di auto del primo ‘900, ma con cimeli, documenti, filmati e perfino abiti d’epoca ripercorre la storia della mitica corsa automobilistica, evento sportivo culturale che prese l’avvio proprio da Brescia. Le auto d'epoca sono esposte nello spazio espositivo abbellito con allestimenti particolari che ricordano i diversi periodi storici della mitica corsa.
 
MUSEO DIOCESANO
Ubicato nel Chiostro Grande del Monastero di S. Giuseppe, presenta numerose pregevoli opere divise in quattro sezioni: la Galleria Diocesana, con opere tra le altre di Giambattista Tiepolo e Paolo Veneziano, la Raccolta di codici miniati con ben 22 rari esemplari che datano dal XII al XVI secolo; l’Oreficeria, con un gruppo di suppellettili liturgiche preziose come calici, turiboli, ostensori oltre a una raccolta di ex voto del ‘700; il Tessuto liturgico, con preziose pianete ricamate in oro che datano dal XII al XVI secolo di manifattura veneziana e francese.
PINACOTECA TOSIO MARTINENGO
Inaugurata nel 1908 con i lasciti del conte Paolo Tosio e Francesco Leopardo Martinengo, nella Pinacoteca Tosio Martinengo vi sono esposte opere di grandi artisti del Rinascimento, come Raffaello, Lotto, oltre ad Hayez, Canova e altri. Il fulcro della Pinacoteca è costituito dalla pittura bresciana del Rinascimento, rappresentata da Vincenzo Foppa, Giovanni Gerolamo Savoldo, Girolamo Romanino e Alessandro Moretto. Nella pinacoteca si possono ammirare anche collezioni di smalti, avori, medaglie e vetri.
 
COLLEZIONE DI ARTE CONTEMPORANEA PAOLO VI
A pochi chilometri da Brescia, a Concesio in Val Trompia, si trova la ricca collezione di opere d’arte raccolte da Papa Montini, con ben 7000 pezzi tra disegni, dipinti, sculture e opere tra le altre di Matisse, Chagall, Picasso, con la casa natale del Papa, meta di pellegrinaggio.
MUSEI MAZZUCCHELLI
A pochi chilometri da Brescia, a Mazzano, si trova questo imponente complesso museale, con la Pinacoteca Giuseppe Alessandra, ricca di opere di artisti veneziani tra cui Tiziano, e il Museo della Moda e del Costume, con ben 6000 pezzi tra abiti e accessori; da non perdere il Museo del Vino e del Cavatappi per gli appassionati. www.villamazzucchelli.it
 
Escursioni
IL VITTORIALE DEGLI ITALIANI
Non si può non raggiungere Gardone Riviera sul Lago di Garda, per visitare l’imponente monumento (costituito da edifici, vie, piazze e fontane) con la Prioria, la sua suggestiva abitazione, che racconta la storia del poeta Gabriele D’Annunzio e le sue eroiche imprese compiute durante la Prima Guerra Mondiale. 
PARCO NAZIONALE DELLE INCISIONI RUPESTRI
Da visitare nella vicina Valcamonica a Capo di Ponte, in località Naquane. È un museo a cielo aperto, in uno splendido scenario di boschi. Istituito nel 1955, si possono ammirare ben 104 rocce incise tra il V e il I millennio a.C., rappresentanti guerrieri, animali e divinità del periodo preistorico.
 
Destinazioni che puoi trovare nelle vicinanze
AVION TOURISM  MAGAZINE
Scarica AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Tel AvivBuenos Aires, Kharkiv, Stoccarda e LondraScopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!