La Basilica di Santa Giulia

Il Romanico a Bonate Sotto

La Basilica di Santa Giulia è uno dei luoghi poco noti ma più ricchi di fascino e mistero del territorio bergamasco e uno dei più significativi siti del Romanico in Lombardia.
 
Tutto è unico intorno a Santa Giulia, dalla storia al paesaggio alla leggenda. C’è quella che vuole che qui, sulle sponde del Brembo, fossero approdate le spoglie della Santa cartaginese, ma quella più amata attribuisce la fondazione della chiesa alla regina Teodolinda, complice la piccola urna cineraria, posta su una colonna, che dichiara di custodire i resti di una fanciulla dodicenne di nome Tiziana.
 
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo)
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo). Foto: Copyright © Mario Rota.
 
Teodolinda, in visita a Bonate Sotto, morendo la giovane figlia avrebbe deciso di farla qui tumulare, facendo erigere in suo onore la Basilica. In realtà, la maestosa Basilica romanica fu fondata nel XII secolo ed è oggi l’ultima memoria dell’antico abitato, risalente al Neolitico, citato dalle fonti come “Castrum Lisina”, raso al suolo intorno al 1200.
 
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo)
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo). Foto: Copyright © Mario Rota.
 
Tra gli aspetti che ancora sono oscuri c’è anche quello del destino della costruzione: il cantiere è stato completato e poi distrutto, oppure non fu mai davvero portato a termine? Certo è che la grande Basilica era già in rovina alla metà del XIV secolo e che nell’abbandono fu lasciata per molti secoli a venire, fino ad essere trasformata nell’Ottocento in area cimiteriale. Tutto intorno, invece, fogliavano le viti dalle quali si produceva la “Vernaccia” di Santa Giulia, un ottimo vino bianco. E dopo l’abbandono anche la sottrazione, dato che certamente i “ceppi” che tessevano i muri di Santa Giulia furono reimpiegati per la costruzione di altri edifici nella zona, come il campanile della parrocchiale.
 
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo)
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo). Foto: Copyright © Mario Rota.
 
Ciò che oggi rimane evoca non solo quella che doveva essere la grandiosa architettura dell’edificio ma anche l’eleganza decorativa. Della grandiosa struttura originaria (a tre navate con absidi semicircolari e cinque campate) rimangono parte del muro perimetrale, le tre absidi e la prima campata. La struttura architettonica ancora oggi esibisce maestosità ed eleganza, con i suoi contrafforti e la decorazione esterna delle absidi, con archetti in mattoni su mensole in pietra e la copertura in lastre d’ardesia, tipicamente romanica. All’interno invece, i capitelli animano una piccola galleria di forme zoomorfe, antropomorfe, geometriche e floreali.
 
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo)
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo). Foto: Copyright © Mario Rota.
 
Il restauro conservativo della Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto
La Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo), conosciuta come la leggendaria “Basilica di Teodolinda”, è sempre stata un gioiello romanico. Nel 2018, la Basilica ha spiccato il volo sulle ali della nona edizione de “I Luoghi del Cuore”, il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare promosso dal FAI - Fondo per l’Ambiente Italiano ETS e da Intesa Sanpaolo, classificandosi al 13mo posto nella classifica nazionale e seconda in Lombardia. Un traguardo raggiunto grazie a un progetto articolato, che ha visto la cultura farsi “motore sociale”, coinvolgendo tutta la comunità a supporto della candidatura con la costituzione del “Comitato Santa Giulia La Basilica”. In parallelo, un programma di iniziative speciali tra arte, storia, musica e teatro, promosso dal Comune di Bonate Sotto, ha fatto rivivere Santa Giulia, avviando la sua trasformazione in luogo di aggregazione e palcoscenico di cultura. Interventi teatrali, narrazioni, concerti e visite guidate, anche by night, hanno condotto migliaia di visitatori tra le pietre di Santa Giulia
 
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo)
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo). Foto: Copyright © Gianluca Gelmini.
 
Nel 2019, FAI e Intesa Sanpaolo hanno premiato per la seconda volta Santa Giulia, classificandola al primo posto nella graduatoria tra i 27 luoghi da recuperare che hanno partecipato al bando “I Luoghi del Cuore” per la selezione di interventi a sostegno dei luoghi votati al precedente censimento. La condizione di degrado e la precarietà della copertura dell’edificio, dei paramenti lapidei e delle absidi condizionavano infatti pesantemente le possibilità di conservazione, utilizzo e valorizzazione della Basilica. 
 
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo)
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo). Foto: Copyright © Gianluca Gelmini.
 
Affidati alla direzione dell’architetto Gianluca Gelmini dello studio CN10 Architetti, i lavori, conclusi nel dicembre 2021, si sono concentrati su: il restauro conservativo delle coperture (tetto a due falde e coni absidali); il restauro conservativo dei paramenti lapidei esterni e interni del corpo alto della Basilica; il ridisegno dell’ingresso nord, con la realizzazione di nuove soglie in pietra e una nuova cancellata che riprende il tema dell’intreccio presente nelle raffinate decorazioni dei capitelli romanici. Gli interventi consentono di inaugurare un nuovo capitolo nella storia dell’edificio che sarà un “laboratorio” di cultura e bellezza, spazio aperto a tutti per vivere storia, arte, musica, poesia e teatro.
 
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo)
Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo). Foto: Copyright © Mario Rota.
 
Testimonianza del Romanico in Lombardia, la Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto merita una visita che è all’insegna di natura, misticismo e storia, un luogo che attrae i moderni pellegrini (bambini e adulti) che sono alla ricerca di destinazioni ancora poco note al turismo di massa e ai classici circuiti delle città d’arte, ma che proprio per questo mantengono intatto tutto il loro fascino antico e misterioso. Un gioiello del Romanico dell’Italia settentrionale che attende solo di essere visitato. 
 
Il comune di Bonate Sotto si trova a circa 14 Km dalla città di Bergamo mentre dista circa 15 Km dall'aeroporto di Milano Bergamo.
 
A cura della redazione di Avion Tourism Magazine
Fonte testo e foto: Ufficio Stampa Comune di Bonate Sotto
Foto: foto restauro di Gianluca Gelmini; foto ambientazione di Mario Rota
Video: Copyright © FAIchannel
 

Il video racconto dei restauri la Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bg)
I Luoghi del Cuore - I restauri della Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (BG). Copyright © FAIchannel

Hotel
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
LanzaroteTenerifeFuerteventuraPantelleriaLampedusaMykonosSantorini Skiathos. Leggi la versione digitale della rivista e scopri le destinazioni.
 
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio