Scopri

Perugia

Un corollario di storia, monumenti e cultura,
misto alla grandiosità delle testimonianze etrusche e romane
 
E' questo che attribuisce a Perugia l’appellativo di “città augusta”. Mille anni fa Perugia era suddivisa in cinque rioni o borghi, denominati dalle rispettive porte medievali, corrispondenti a quelle originarie di epoca Etrusco-Romana: Porta Sole, Porta Sant’Angelo, Porta Santa Susanna, Porta Eburnea, Porta San Pietro.
 

I cinque itinerari che oggi attraversano i borghi cittadini corrispondono a quelli tradizionali, seguendo un criterio storico-artistico-architettonico e contrassegnati da 128 targhe di ottone. Camminare attraverso vicoli e piazzette è un modo privilegiato di visitare Perugia, città dell’arte e capitale del cioccolato. Cinque itinerari che partono dall’acropoli, dove si trovano i monumenti più noti, alla scoperta dell’identità più vera e profonda della città, per assaporarne il gusto della storia, della cultura, delle antiche attività artigianali e commerciali che fanno parte dell’identità urbana.
 
L’Arco di Augusto, orientato a nord e dotato di possenti torri, è l’ingresso monumentale della cinta muraria etrusca che nella via Battisti propone uno dei tratti più belli. Porta Trasimena è una delle quattro porte minori ancora esistenti delle mura etrusche. Porta Marzia, invece, è la porta monumentale rivolta a sud, verso Roma. Se ne conserva solo la parte superiore, di noetvole eleganza decorativa e simbolica. Suggestiva la scalinata in forte pendenza della Canapina, così come la verticalità del tratto di via della Pazienza.
 
La città di Perugia è ricca inoltre di fontane e giardini lussureggianti. La Fontana Maggiore, capolavoro della scultura medievale italiana del 1280, domina al centro di piazza IV Novembre. Più antica ancora la Fonte del Piscinello.
La Fontana Maggiore
 
Numerosi i punti panoramici, a cominciare dal Belvedere Carducci, che offrono viste del tessuto urbano perugino fino a spaziare sulle valli umbre e i rilievi eugubini. Luoghi reputati romantici in quanto offrono scenari incantevoli. Dalle panchine di via delle Prome, a Porta Sole, si gode di una vista spettacolare, su uno dei panorami più belli dell’Umbria.
 
La fantastica veste medievale di via dell’Acquedotto è una stretta e affascinante passerella pedonale. Imperdibili le panchine davanti alla fontana con la statua bronzea della bagnante, avvolta dal muschio, al centro dell’ottocentesca atmosfera di Piazza Italia. Lo spiazzo verde di San Francesco al Prato e il giardino del Tempietto di Sant’Angelo, nella zona nord del centro storico, sono luoghi ideali dove distendersi a prendere il sole. Infine, la terrazza del Mercato Coperto, al tramonto, con vista sulla città, che d’estate si trasforma in un caffè a cielo aperto.
 
Tra le tante passeggiate attraverso il dedalo di stradine del centro storico, c’è n’è una che porta nel cuore della Perugia medievale e, in circa un quarto d’ora a piedi, tocca i luoghi più importanti del quartiere Sant’Angelo, partendo da piazza Morlacchi, vicina al centralissimo Corso Vannucci, per arrivare in cima a Corso Garibaldi sull’imponente Cassero di Porta Sant’Angelo, in cima alla cui torre (il punto più alto di Perugia) si apre una vista incomparabile.
 
Il cioccolato di Perugia
Il percorso del cioccolato
 
Una visita non potrà dirsi completa senza il percorso del cioccolato.
La consolidata tradizione artigianale del “dolce degli dei” è iniziata in Corso Vanucci 110, storica sede del negozio Perugina. Al suo interno si trova il Museo storico della celebre industria cioccolatiera, visitabile gratuitamente. Lungo la stessa strada c’è la La Pasticceria Sandri, la più antica pasticceria in tutta l’Umbria, aperta nel 1860. Amatissima dai perugini è l’Antica Latteria Perugia, in via Baglioni 5, un piccolo locale tra pittoresche maioliche.
 
Dove dormire a Perugia
 

Perugia offre diverse e particolari possibilità di soggiorno tra hotel, appartamenti, ostelli.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.

 

STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
 
AEROPORTO
Hotel vicino all'aeroporto
 
 

 

Testo di Luca Lembi
Foto Sisterscom.com, Shutterstock
Video: www.umbriatourism.it
Copyright © Sisterscom.com
Aggiornamento luglio 2018 a cura di Alisè Vitri
 
 
Dove andare
Monumenti
FONTANA MAGGIORE
Capolavoro della scultura Medievale italiana, realizzata tra il 1278 e il 1280 da Nicola e Giovanni Pisano, su progetto di Fra Bevignate, domina al centro della piazza IV Novembre, già Piazza Grande. È composta di due vasche poligonali concentriche, una raffigurante i dodici mesi e relativi segni zodiacali, l’altra decorata da ventiquattro statuette raffiguranti simboli, santi e personaggi storici.
PALAZZO DEI PRIORI
Una delle più maestose espressioni architettoniche della civiltà medievale italiana (1293-1297) con una fase costruttiva protrattasi fino al 1443. È sede del Comune di Perugia, della Galleria Nazionale dell’Umbria e delle due maggiori corporazioni cittadine medievali: il Nobile Collegio del Cambio e il Nobile Collegio della Mercanzia. Tramite una scalinata esterna si accede alla Sala dei Notari, già sede delle adunanze popolari e dell’Arte dei Notai
 
CATTEDRALE DI SAN LORENZO
Progettata intorno al 1300 e conclusa nel 1490. La facciata incompiuta, su Piazza Danti, è contraddistinta dal portale Barocco realizzato da Pietro Carattoli nel 1729. Sul fianco sinistro, su Piazza IV Novembre si trova un portale del 1568 opera di I. Scalza su disegno di G. Alessi, un pregievole pulpito quattrocentesco e un crocifisso ligneo opera di P. Ciburri (1540).
Rocca Paolina Possente fortezza, voluta da Paolo III Farnese alla fine della Guerra del Sale (1540). Elevata su cinque piani sovrapposti, simbolo della dominazione pontificia, venne distrutta in parte nel 1848 e ricostruita poi nel 1860 da Pio IX per essere abbattuta definitivamente nello stesso anno. Restano i sotterranei di straordinaria suggestione e singolarità, attraversati da scale mobili, dove trovano sede spazi espostivi e culturali.
www.turismo.comune.perugia.it
POZZO ETRUSCO (POZZO SORBELLO)
Piazza Danti, 18
Il monumentale pozzo (III-II sec. a.C.), capolavoro di ingegneria idraulica, profondo circa 36 metri ed alimentato da almeno tre vene d’acqua, era il principale serbatoio idrico della città in età etrusca e romana.
 
Musei
GALLERIA NAZIONALE DELL’UMBRIA
Corso Vannucci, 19
La Galleria presenta prestigiose collezioni attraverso un percorso espositivo sviluppato in 40 sale. Conserva quasi 3000 opere che documentano sette secoli di storia e cultura italiana, attraverso artisti come Duccio di Boninsegna, Gentile da Fabriano, Beato Angelico, Benozzo Gozzoli, Piero della Francesca, Pintoricchio, Perugino, Orazio Gentileschi, Pietro da Cortona ed altri.
www.gallerianazionaleumbria.it
MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DELL’UMBRIA
Piazza G.Bruno,10 (Ex Convento di San Domenico)
Una sezione preistorica con reperti dell’Italia centrale dell’Età Paleolitica, Neolitica, del Bronzo e del Ferro. Inoltre una sezione Etrusco e Romana con reperti etruschi provenienti da varie necropoli. Da segnalare: il Cippo perugino con comune di perugia iscrizioni in lingua etrusca, la ricostruzione della tomba etrusca dei Cai Cutu, la statua bronzea di Germanico (attualmente ad Amelia), le lamine in bronzo sbalzato dal carro di Castel San Mariano e la Collezione di amuleti e strumenti magico-religiosi  “Giuseppe  Bellucci”.
www.archeopg.arti.beniculturali.it - 
www.perugiacittamuseo.it 
 
Escursioni
ASSISI
GUBBIO
 
FOLIGNO
LAGO TRASIMENO
 
Destinazioni che puoi trovare nelle vicinanze
Aeroporti nelle vicinanze di Perugia
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo AmmanFaroRoma, Tangeri e Johannesburg Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!