Scopri

Pescara

Pescara, attiva città di mare
Posta alla foce dell’omonimo fiume, Pescara si presenta come un’ariosa e moderna città sul mare Adriatico dell’Abruzzo, e tuttavia a meno di un’ora di distanza dalle vette più alte dell’Appennino.
La città di Pescara è stata meta di turismo d’élite fin dai primi del Novecento, come è testimoniato da foto d’epoca e dagli eleganti villini Liberty, tuttora curatissimi. La passeggiata sul lungomare risponde a ogni aspettativa, dalla visione e dal profumo di piante tra cui dominano le rasserenanti palme, alla presenza di locali notturni che animano senza sosta nella stagione estiva la movida turistica. Ma vi sono anche scenografici ristoranti all’aperto, una pista ciclabile per respirare anche meglio, pedalando, la balsamica aria di mare.In periodo estivo vi sono collegamenti giornalieri con le isole della Croazia (Havar e Spalato), oltre che con le isole Tremiti.
 

 
Il Porto Marina di Pescara non è solo uno dei più attivi, ma anche uno dei più grandi e attrezzati porti dell’Adriatico, che dal 1990 detiene l’ambito riconoscimento di Bandiera Blu d’Europa. Qui l’assistenza è garantita 24 ore su 24, e al suo interno si trova tutto quello che un turista può chiedere e desiderare: un elegante e fornitissimo centro shopping, ristoranti con le prelibatezze locali, club nautico, cruising per uscite sail & fun, noleggio di bici e di auto e per finire la possibilità di prenotare crociere di una settimana.
 
Il Ponte Flaiano di Pescara
Ma dal porto si parte anche per istruttive e salutari escursioni ai parchi naturali, alle aree faunistiche, alle stazioni termali e perfino agli impianti sciistici.
Pescara vanta infatti splendide pinete che contraddistinguono la costa con il caratteristico pino d’Aleppo, dalla particolare forma a ombrello. Vi sono inoltre famose Riserve naturali, come quella statale, attrezzata con il percorso vita, la pineta d’Avalos, con un delizioso laghetto in cui nuotano i cigni, e la Riserva naturale regionale, tutte oasi di verde che tante pagine hanno ispirato al poeta Gabriele D’Annunzio, nativo di Pescara.
 
Il Parco d’Avalos
La pineta dannunziana si trova nella zona meridionale della città di Pescara, nota appunto come Pineta d’Avalos o Parco d’Avalos dal nome della famiglia che al tempo dei Borboni deteneva il marchesato di Pescara. Nella riserva si trovano lo storico scenografico Edificio dell’ex-Aurum, un auditorium e il Teatro Gabriele D’Annunzio per le numerose e affollate stagioni concertistiche e teatrali. L’Aurum era sorto come edificio a pianta circolare nel 1910, un kursaal, ma il progetto rimase incompiuto e negli anni Venti i fratelli Pomilio lo trasformarono nella distilleria Aurum, nome creato da D’Annunzio perché vi si produceva un liquore d’arancio (in latino aurantium). All’interno della Pineta Santa Filomena a nord della città si trova il Corpo Forestale dello Stato che gestisce il Centro Recupero rapaci e animali selvatici. La struttura ospita infatti ben 500 esemplari di soli rapaci.
 
Terme di Caramanico
Le Terme
Ma Pescara non è solo riserve naturali o spiagge dorate che si distendono fino a Montesilvano e a Città  Sant’Angelo Marino; è anche oasi di benessere e di ‘remise en forme’ con le sue vicine Terme di Caramanico e di Popoli, dove si recupera con coccole di ogni genere bellezza e salute.
 
 
Arrosticini di pecora
La cucina locale
E attenzione a non esagerare con le varie golosità che la cucina locale offre: vere delizie che vanno dal brodetto di pesce all’insalata di pesce crudo, dalle seppie ripiene alle linguine al sugo di pannocchie, o alla coda di rospo al forno; alle specialità marine si affiancano anche piatti ‘di terra’, come i maccheroni alla chitarra, gli arrosticini di pecora accompagnati da fette di pane unto, sagne e fagioli, ciffe e ciaffe di maiale (frittura di maiale con aggiunta di peperoncino e aglio), per finire con un tipico dolce delle festività: il parrozzo, un impasto di cioccolato e mandorle.
Una zona questa tutta da scoprire nei suoi variegati aspetti, dallo sport al benessere ai sapori prelibati fino a concludere con un calice di ottimo vino, come il Trebbiano e il Montepulciano d’Abruzzo.

Dove dormire a Pescara
 

Pescara è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse

 

STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
QUARTIERI
Hotel nei quartieri
 
LUOGHI DI INTERESSE
Hotel nelle aree turistiche
AEROPORTO
Hotel vicino all'aeroporto 
 

 

Testi di Anna Glik
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Video: www.abruzzoturismo.it
Copyright © Sisterscom.com
Pubblicato su Avion Tourism N 50
 
 
 
Dove andare
Monumenti
PIAZZA DELLA RINASCITA 

Piazza della Rinascita è una tra le più importanti piazze di Pescara, conosciuta dagli abitanti della città come Piazza Salotto. Di recente è stata ridisegnata, completamente pedonale, dal famoso architetto di origine giapponese Toyo Ito ed è la piazza più frequentata dai pescaresi. La grande piazza è divisa in due da Corso Umberto I e da uno spartitraffico alberato. Da visitare anche Palazzo Arlecchino e Palazzo Testa.

 

TRABOCCHI
Le coste di Pescara sono caratterizzate da particolari macchine da pesca, conosciute dai locali come Trabocchi, e fissate tramite pali alla roccia. I trabocchi fanno parte della tradizione delle famiglie di Pescara, che hanno per decenni utilizzato questi strumenti ai fini del proprio sostentamento fungendo anche da strutture abitabili. Proprio per tramandare una importante testimonianza di storia cittadina, i Trabocchi sono stati salvati dall’incuria, grazie a finanziamenti del comune di Pescara. 
 
CATTEDRALE DI SAN CETTEO 

La Cattedrale di San Cetteo fu costruita tra il 1933 ed il 1938 sui resti dell'antica Chiesa di Santa Gerusalemme di epoca Romanica come dimostrano i resti di fronte alla chiesa. La nuova costruzione fu fortemente voluta da Gabriele d'Annunzio, il quale la promosse anche finanziandola con fondi propri chiedendo a Cesare Bazzani di attuare il progetto. La chiesa ospita la tomba della madre del poeta, Luisa D'Annunzio.

Foto: Luca Alless.

Musei
MUSEO DELLE GENTI D'ABRUZZO

Via Delle Caserme 24

La fondazione del Museo delle Genti d'Abruzzo fu un progetto perseguito con tenacia dai cittadini fin dal 1973 quando l'Associazione per lo Studio delle Tradizioni Regionali Abruzzesi e l'Archeoclub di Pescara fondarono il Museo delle Tradizioni Popolari Abruzzesi. Nel 16 giugno del 1991 vennero aperte al pubblico le prime 8 sale del Museo delle Genti d'Abruzzo. Il Museo illustra la storia dell'uomo in Abruzzo a partire dalla sua prima comparsa, risalente al Paleolitico, fino agli anni Cinquanta del Novecento.
www.gentidabruzzo.it

CASA NATALE DI G. D'ANNUNZIO

C.so Manthonè, 116

Il Museo Casa Natale di D'Annunzio occupa il primo piano dell'edificio dove nacque e trascorse la sua infanzia il poeta. L'edificio conserva ancora oggi le sue origini Ottocentesche grazie alle eleganti decorazioni parietali e gli arredi d'epoca. La visita ripropone, in successione, le prime cinque stanze che costituiscono il nucleo originario della casa-museo, con una descrizione per ognuna. Nelle successive sono esposti capi di abbigliamento, libri, calchi e cimeli rappresentativi del poeta.

www.casadannunzio.beniculturali.it

MUSEO D'ARTE MODERNA
“VITTORIA COLONNA”

Lungomare Matteotti, 131

La sede del Museo è nell'edificio costruito nel 1953 su progetto dell'architetto razionalista Eugenio Montuori.  Successivamente ristrutturato su progetto dell'architetto Gaetano Colleluori, ospita il Museo "Vittoria Colonna" dall'anno 2002. La collezione permanente è attualmente costituita dalle donazioni Gangai-Stoppato (opere di Brindisi, Bueno, Calabria, Carrà, Guidi, Guttuso, Manzù, Maccari, Mirò, Picasso ed altri), Misticoni e Benini.

www.muvi.org/museovittoriacolonna

 

Escursioni
MONTAGNA INVERNALE

L'offerta delle montagne pescaresi propone numerosi percorsi su anelli battuti ed itinerari escursionistici per gli appassionati del fondo. Il comprensorio della Majelletta si sviluppa fino a quota 2000 metri ed offre 7 skilift con di piste soddisfacenti.

La Piana del Voltigno, raggiungibile da Villa Celiera, altopiano al margine orientale del Gran Sasso, è caratterizzato da splendidi percorsi in ambiente solitario. Mentre da Decontra alla Piana Grande ai piedi della Majella, si possono godere splendidi panorami sulla Valle dell'Orfento.

LAGO DI PENNE

Tra il Gran Sasso e la Majella, a pochi chilometri dalla città di Penne si trova il lago artificiale, Lago di Penne, costituito dallo sbarramento del fiume Tavo, che dal 1987 è una delle più importanti Riserve Naturali della Regione. Intorno al lago si ammirano carpini, aceri, salici e pioppi, mentre il lago è abitato da anguille, trote,  lucci,  carpe e si contano ben 160 specie di uccelli. Il lago rappresenta inoltre il punto di partenza per escursioni in mountainbike o a piedi.

TERME DI POPOLI

Via Decontre, Popoli

La suggestiva città di Popoli è anche sede di un importante Centro Termale, che offre la possibilità di rigenerarsi grazie a rilassanti pacchetti benessere. Tra i must delle Terme di Popoli, moderna ed elegante struttura immersa in un parco, c'è il prezioso fango termale, che si ottiene facendo "maturare" in apposite vasche per molti mesi un'argilla, particolarmente raffinata e purificata, inizialmente impastata con l'acqua sulfurea "Decontre".

www.termedipopoli.it

 
Destinazioni che puoi trovare nelle vicinanze
Aeroporti nelle vicinanze di Pescara
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Barcellona, Zara, Pafos, Crotone, Burgas e Marsa AlamScopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!