Scopri

Spalato

Scopri
Spalato
Spalato è la più grande città dalmata
e la seconda città della Croazia per numero di abitanti
È una città che racconta una storia antica: fondata come colonia siracusana nel III o II secolo a.C. divenne in seguito città romana, quando l’imperatore Diocleziano decise nel 295-304 d.C. di costruire lo sfarzoso palazzo in cui trascorse gli ultimi anni della sua vita.
 
Il palazzo Diocleziano
Il Palazzo di Diocleziano e il centro storico di Spalato sono nella lista del
Patrimonio Mondiale dell'UNESCO dal 1979
Nel corso degli anni la citta di Spalato si è sviluppata attorno al Palazzo Diocleziano e, al suo interno, sono ancora visibili le fasi storiche che si sono susseguite nel tempo, passando per l’antica Roma, il medioevo e arrivando fino ad oggi. Visitare la citta antica significa scoprire meravigliose architetture, osservare il Peristilio, le chiesette romaniche, i palazzi gotici-medievali, i portali rinascimentali delle case nobili o le facciate barocche.
 
 
Il lungomare di Spalato
Riva
Per ammirare le bellezze di Spalato si può iniziare dai monumenti più importanti, quindi il Palazzo di Diocleziano e il nucleo della città che include anche il suo lungomare chiamato Riva.
 
Facendo un giro per Riva verso ovest, lungo una serie di bar e negozi, si gode la vista della facciata meridionale del Palazzo Diocleziano e del porto cittadino. La strada prosegue poi per le piazze della città, come Piazza della Frutta o Piazza della Signoria, fino al muro settentrionale del Palazzo, ben conservato.
 
Qui, come porta fortuna, è d’uso fermarsi per toccare l'alluce del piede della grande statua di Gregorio di Nona su cui si affaccia l’imponente Porta Aurea.
Varcata Porta Aurea ci si trova all’interno del Palazzo Diocleziano. Si prosegue per i vicoli antichi e le piazzette medievali, dove si trova anche la viuzza più stretta della città, chiamata Lasciamipassare, proprio accanto al Tempio di Giove, e che conduce attraverso il Vestibolo fino al Peristilio, piazza centrale del palazzo.
 
Sul Peristilio veglia una sfinge egizia scolpita 3500 anni fa,
testimone della storia della città
 
Il Peristilio
Importante esempio dell'architettura tardoromana, il Peristilio è dominato dal campanile della Cattedrale San Doimo, patrono della città.
 
La chiesa si trova nell'antico mausoleo dell'imperatore, uno dei più antichi edifici cristiani nel mondo.
 
Attraverso le sale sotterranee del palazzo, in passato magazzini della città medievale e oggi una delle principali attrazioni turistiche dove sono state girate scene della famosa serie Trono di Spade, ci si avvia verso la Riva.
 
Da non perdere il mercato centrale della città, tra colori, sapori e profumi della Dalmazia e del Mediterraneo. Da lì si entra nuovamente nel Palazzo, passando però attraverso la Porta Argentea. Qui il Decumano, la principale strada romana, conduce alla porta occidentale del palazzo, la Porta Ferrea dove ammirare il vecchio orologio cittadino.
 
Il centro storico di Spalato
Di fronte si apre Piazza del Popolo o Pjaca con lo storico Palazzo Comunale in stile Gotico.
La passeggiata prosegue verso un’antica pescheria (di 120 anni) e si passa attraverso via Marmontova per visitare le Procurative, una piazza che ricorda quella di San Marco a Venezia. L’itinerario attraverso la città antica si conclude con una passeggiata lungo la Riva Occidentale, dove rilassarsi in uno dei tanti bar.
 
Se si ha ulteriore tempo libero a disposizione si può fare un’escursione nelle pinete del verde Monte di Marjan, simbolo di Spalato, che regala un bel panorama sulla città e il mare. Ai piedi della pendice sud si trova la nota Galleria di Ivan Meštrović e il suo Castelletto, che ospita opere del famoso scultore croato. Immancabile anche una sosta alla cittadina spiaggia di Bačvice o, nei dintorni, una visita alle isole di Brač (Brazza), Hvar (Lesina), Šolta e Čiovo.
 
 
Peka dalmata con carne e verdure
La cucina
Sia la cucina della Dalmazia che quella di Spalato sono una combinazione di cucine e culture diverse: mediterranea, veneziana, turca e dell'Europa centrale. A Spalato si possono degustare i migliori piatti dalmati, personalizzati con ingredienti locali sempre freschi. Tra i piatti tipici, sono da provare: pasta in salsa di pomodoro, carne trita, manzo bollito con salsa di pomodoro, trippa di agnello, arrosto di agnello allo spiedo, polpette in salsa, stufati di cervo con gnocchi, bistecche in salsa rožada (budino al caramello), peperoni ripieni, brodetto (stufato di pesce), frutti di mare, granchio e ottimi dessert come rožada, pancakes, ciambelle, kroštule, fritule, sirnica (pane di Pasqua) e la torta Makarana.
 
Dove dormire a Spalato
Spalato è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno per soddisfare le esigenze di ogni turista.
Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  
 
HOTEL
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
QUARTIERI
Hotel nei quartieri
 
AEROPORTI
Hotel vicino all'aeroporto
 
Hotel in altre città della Croazia 
 
 
 
Testi di Nicolò Villa
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Video: www.visitsplit.com
Copyright © Sisterscom.com
Pubblicato su Avion Tourism N66,N67
 
 
 
Ente del Turismo
Scarica l'articolo di Spalato
in versione digitale
Scopri la città, le principali attrazioni turistiche, i più importanti musei da visitare e i tour da non perdere, selezionati per te dalla Redazione di Avion Tourism.
Cosa vedere
Monumenti
PALAZZO DIOCLEZIANO
Affacciato sul porto, Palazzo Diocleziano è un esempio di architettura romana ben conservata, una sintesi tra una sfarzosa villa imperiale e un accampamento militare romano. Il palazzo ha una forma rettangolare con quattro grandi torri angolari e quattro torri più piccole. Costruito con la pietra bianca di Brac, Palazzo Diocleziano è una piccola cittadella nella città costituita da due strade che si incrociano (cardo e decumano) formando quattro zone separate. Oggi all’interno del palazzo si possono contare oltre 200 edifici, abitati o adibiti a negozi, bar e ristoranti.
CATTEDRALE DI SAN DOIMO
Il mausoleo dell'imperatore Diocleziano divenne cattedrale nella metà del VII secolo ospitando gli altari con le reliquie dei martiri cristiani di San Doimo e Sant'Anastasio. Il suo interno è a pianta circolare con nicchie circolari e rettangolari mentre la cupola è realizzata con mattoni posati a ventaglio e a posa circolare. Le porte lignee dell’ingresso, intagliate dall’artista Andrija Buvina nel 1214, rappresentano scene del Vangelo. Il campanile della cattedrale, alto 57m, fu costruito nel XIII secolo, un’originale costruzione dalmata medievale da cui si gode un bel panorama della città.
 
PORTE
Lungo le mura di Palazzo Diocleziano si aprono quattro porte fortificate a cui i veneziani diedero il nome di un metallo. Porta d’Oro è la porta settentrionale collegata con il Peristilio e la via cardo è decorata con nicchie e sculture dei quattro tetrarchi romani. Porta d’Argento è la porta orientale collegata a quella occidentale dal decumano. Porta di Ferro è la porta occidentale, la più frequentata dai tempi dei romani. Nell'XI secolo sopra la porta venne eretta la piccola Chiesa della Madonna del Campanile. Porta di Bronzo è la porta meridionale di accesso al mare.
PERISTILIO
Il Peristilio è la piazza centrale di Palazzo Diocleziano circondata da diversi templi. La nuova piazza con Palazzo Municipale (Pjaca) risale al XIII/XIV secolo e su di essa si affacciano palazzi in stile architettonico Gotico e rinascimentale accostati a colonne e archi antichi del Peristilio. Per bellezza ed acusticità, il Peristilio è diventato un palcoscenico teatrale che ospita spettacoli lirici. Il Peristilio stabilisce un contatto con il patrimonio dell'antichità romana ed egizia, visto che qui si trova anche la sfinge antica di oltre 3500 anni.
 
 
Musei
MUSEO ARCHEOLOGICO
Il Museo Archeologico di Spalato conduce ricerche archeologiche a Salona, ​​Narona e Issa. Ha una succursale a Solin-Tusculum, oltre a due collezioni archeologiche regionali: la Collezione Narona a Vid vicino a Metkovic e la Collezione Issa a Vis. Di particolare interesse è la collezione di iscrizioni in pietra di Salona e le collezioni di oggetti ceramici greco-ellenistici, vetri romani, antiche lampade in argilla, oggetti in osso e metallo, nonché la collezione di gemme (la più grande del paese) e la collezione di monete antiche e medievali.
 
MUSEO DI SPALATO
L'inizio dell'attività museale di Spalato è collegata al Palazzo Papalić, dove oggi si trova il Museo della città di Spalato. Tra la fine del XV e l'inizio del XVI secolo, nel palazzo gotico-rinascimentale dei nobili Papalić, esisteva una collezione di antichi monumenti in pietra di Salona. Dal 1984 iniziò la ristrutturazione del museo conclusasi nel 1992. Nel 1915 aprì la prima esposizione permanente del patrimonio culturale e storico della città. All'interno del museo si trova anche la Galleria Emanuel Vidović, pittore del XX secolo di Spalato.
MUSEO MHAS
Il Museo dei Monumenti Archeologici Croati (MHAS) è uno dei più antichi musei della Croazia. L'importante inventario del museo comprende gioielli, armi, oggetti di uso quotidiano e monumenti in pietra rinvenuti proprio all’interno delle prime chiese croate. La collezione più significativa è dedicata ai monumenti epigrafici dal IX al XII secolo. Oltre al lavoro museologico, il museo conduce anche ampi scavi archeologici nella regione della Croazia meridionale tra i fiumi Cetina e Zrmanja.
 
Escursioni
ISOLA DI BRAČ
L’Isola di Brač (Brazza) si raggiunge da Spalato in traghetto in soli 45 minuti ed è la più grande isola della Dalmazia e la terza del Mare Adriatico. Dal suo Monte Vidova Gora, alto 778 metri, si gode una vista spettacolare sul mare aperto e sulle isole. A Brač si possono visitare diversi piccoli paesi tipici mediterranei come Bol, Supetar, Postira, Sutivan e Milna e far il bagno o prendere il sole in splendide spiagge come quella di Zlatni Rat a Bol, una delle spiagge più belle del mondo.
ISOLA DI ŠOLTA
L’Isola di Šolta si raggiunge da Spalato in un’ora con traghetto. Le prime testimonianze della presenza dell’uomo sull’isola risalgono al Neolitico. Sull’Isola di Šolta si trovano coltivazioni di uliveti, vigne, fichi e si produce il miele. È l’ideale per fare un’escursione in barca e rilassarsi in mezzo alla natura incontaminata che offre numerose belle insenature come Šešula e Zaglav. Da visitare anche i piccoli e caratteristici paesi di Stomorska, Maslinica, Rogač e Nečujam.
 
LAGHI DI PLITVICE
Il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice è una delle più rinomate bellezze naturali d’Europa con sedici laghi di colore verde-azzurro circondati da tufo biancastro che pietrifica i rami caduti dagli alberi nei laghi e riveste i sassi dando all'acqua una bellezza luminosa. I laghi sono arricchiti di acqua da ruscelli e cascate e in alcuni si trovano inoltre grotte con reperti preistorici. Oltre agli uccelli e alla selvaggina, il parco ospita cervi, orsi, lupi, cinghiali e linci mentre le acque sono ricche di trote.
MARJAN
Il Monte Marjan, simbolo della città di Spalato, si estende dal confine orientale verso ovest, fino a punta San Giorgio (Sveti Jure), ed ha tre bei punti panoramici che offrono una vista spettacolare sulla città, sulle isole dei dintorni e sulla riviera di Kaštela con Solin e Trogir. Ricco di alberi e pini, il monte è un vero polmone verde ideale per passeggiate nei sentieri naturali in assoluta tranquillità e pace. Sul monte si trovano anche delle piccole chiese e un giardino zoologico.
 
Aeroporti nelle vicinanze di Spalato
Voli
Avion Tourism
Scarica Avion Tourism
in versione digitale
Per una vacanza di lungo raggio ti consigliamo Doha e Los Angeles. Vuoi unire mare e cultura? Spalato è la scelta ideale per te. Se invece è il nord Africa ad attrarti, fatti incantare dal fascino di Alessandria d'Egitto e Monastir in Tunisia. Scopri le destinazioni di questo numero direttamente sul sito internet oppure leggile sul pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!