Scopri

Ancona

Ancona, antica repubblica marinara
Posta sull’altipiano della riviera del Conero con una vista impagabile sul mare Adriatico, la città di Ancona capoluogo delle Marche porta ancora oggi i segni  del suo antico e florido passato di Repubblica marinara, volta soprattutto ai traffici con l’Oriente.
 
 
Monumenti come la Cattedrale di San Ciriaco, ovvero il Duomo, il Palazzo del Senato, la Chiesa di Santa Maria della Piazza sorsero in armonioso stile Romanico nel momento del suo massimo splendore economico.
 
Il Duomo di San Ciriaco
Il Duomo di San Ciriaco
Dedicato a San Ciriaco di Gerusalemme, patrono della città, il Duomo, vero simbolo di Ancona, guarda il mare e dall’alto protegge gli anconetani; edificato sui resti di un tempio ellenico dedicato alla Venere Euplea, la dea della buona navigazione, si presenta nelle sue essenziali forme Romaniche in cui si inseriscono elementi bizantini. All’interno l’interessante Museo Diocesano.
 
 
Mole Vanvitelliana
La Mole Vanvitelliana
 
Tra i monumenti più singolari di Ancona c’è la Mole Vanvitelliana nello specchio d’acqua del porto (ritenuto in passato uno dei porti più sicuri) unita da un ponticello alla terraferma. Dalla caratteristica forma pentagonale l’immensa costruzione è oggi sede di iniziative culturali e musicali, dopo essere stata adibita nel passato a varie diverse funzioni come lazzaretto, fortezza, ospedale, caserma o magazzino dei tabacchi.
 
L’aria di mare dà ad Ancona un clima piacevole in ogni stagione e il mare è visibile quasi da ogni angolazione della città, come nel Passetto, un luogo magico immerso nel verde e con vista panoramica sulla distesa d’acqua e sulla Riviera, inserito nel vasto Parco Regionale del Conero.
 
 
Nella Piazza del Passetto si trova un monumento che ricorda i caduti della Grande Guerra: un tempietto dorico in marmo bianco. Dal Passetto si può scendere alla spiaggia sottostante, perfettamente attrezzata in periodo estivo, o da una doppia monumentale scalinata o addirittura con l’ascensore.
Penetrando nel centro della città di Ancona, in Piazza della Repubblica si staglia nel suo elegante stile Neoclassico il Teatro delle Muse, con mirabili altorilievi nel timpano che rappresentano come si conviene Apollo e le Muse, oggi cointitolato al grande tenore locale Franco Corelli.
E la storia della città è raccontata dal suo nascere fino agli ultimi aspetti che ne hanno fatto uno dei principali centri economici della Regione, con esaustiva puntualità nel Museo della Città di Ancona. Tra i musei ce n’è uno davvero singolare, unico: il Museo Tattile Statale Omero, ospitato nella Mole Vanvitelliana, sorto su ispirazione dell’Unione Italiana dei Ciechi, dove i non vedenti possono avvicinarsi alle opere d’arte e leggere come in una Enciclopedia tridimensionale varie epoche della Storia dell’Arte.
 
Arco di Traiano ad Ancona
Arco di Traiano
 
Del passato romano di Ancona fa fede l’eleganza candida dell’Arco di Traiano, sul molo, antico di circa due millenni: fu realizzato infatti nel 115 d.c. da Apollodoro di Damasco in marmo dell’Imetto in onore dell’imperatore romano che fu il più grande fautore della rinascita del porto di Ancona di cui pagò addirittura le spese per la ricostruzione.
 
Al ‘700 invece risale Porta Pia, che rappresenta una monumentale entrata in città, in un sontuoso stile Barocco, che permette di inquadrare i due simboli di Ancona: il Duomo e il bellissimo Faro vecchio. Ospitato nel cinquecentesco Palazzo Ferretti si trova il Museo Archeologico Nazionale delle Marche, tra i più famosi musei del genere, ricco di scavi prevalentemente eseguiti nelle Marche, che dà conto e ragione della vita quotidiana delle popolazioni locali.

 
Brodetto di pesce all’anconitana
Le specialità gastronomiche
Per finire tra i vari aspetti piacevoli e culturali di Ancona, vi si trovano ricette sconosciute altrove: la pesca ne detiene il primato, come nello stoccafisso all’anconetana, o nei ciavattoni,  allo scoglio (grandi maccheroni di produzione locale conditi con frutti di mare e crostacei), o nel famoso brodetto di pesce all’anconitana; ma vi sono anche ricette che derivano dai prodotti della campagna circostante, come la porchetta che proprio lì secondo la tradizione sarebbe nata, e i vincisgrassi, un primo piatto di lasagne condite con un ricchissimo ragù. Tra i vini locali, rinomati, spiccano il Verdicchio, bianco, e un corposo Rosso Conero.
 
 
Dove dormire ad Ancona
 

Ancona è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 

STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
QUARTIERI
Hotel nei quartieri
 
LUOGHI DI INTERESSE
Hotel nelle aree turistiche
AEROPORTO
Hotel vicino all'aeroporto 
 
 
Testi di Anna Glik
Foto: © Sisterscom.com, Shutterstock
Video: www.turismo.marche.it
Copyright © Sisterscom.com
 
 
Uffici turistici
www.comune.ancona.gov.it
www.turismo.marche.it
Dove andare
Monumenti
 
CATTEDRALE DI SAN CIRIACO
Piazza del Duomo
Simbolo della città di Ancona, si erge magnifica alla sommità del colle Guasco. Il Duomo di Ancona è d’impianto Romanico e presenta influssi gotici e bizantini. Fu completata in un periodo assai lungo tra il decimo e la prima metà del tredicesimo secolo. San Ciriaco è una delle più antiche cupole d’Italia di forma ogivale con tamburo dodecagonale poggiante su una base quadrata decorata ad archetti. All’interno del duomo, nell’abside destra, è conservato il dipinto miracoloso della “Vergine di tutti i Santi” del quale non si conosce l’autore.
www.diocesi.ancona.it
 
ARCO DI TRAIANO E ANFITEATRO ROMANO
Via Pio II
Simboli della città di Ancona, il monumento onorario all’Imperatore Traiano fu costruito tra il 115 e il 116 d.C., mentre l’Anfiteatro Romano, fu edificato tra la fine del I secolo a.C. e gli inizi del I secolo d.C., appartiene all’epoca Romana. L’Anfiteatro, con oltre 20 gradinate, poteva ospitare dai 7.000 ai 10.000 spettatori; cessata la funzione di edificio per spettacoli dovette rivestire il ruolo di fortilizio per poi essere definitivamente abbandonato e ridotto a cava di materiali da costruzione.
MOLE VANVITELLIANA
Banchina Giovanni Da Chio, 28
La Mole Vanvitelliana, nella classica forma pentagonale, è una struttura architettonica dotata di grande solidità. Luigi Vanvitelli iniziò a lavorare sul progetto nel 1732. La funzione militare è testimoniata ancora oggi dalla presenza del rivellino, dall’altezza del muro di cinta e dalle feritoie. Oggi rappresenta invece un polo d’importanza culturale grazie all’esposizione di grandi mostre ed eventi.
 
Musei
MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DELLE MARCHE
Via G. Ferretti, 6
Il MANM racchiude una sintesi, dalla Preistoria sino al periodo Romano, della storia e dell’archeologia del territorio marchigiano.
Il Museo conserva la più ricca e prestigiosa raccolta esistente della Civiltà Picena. Sede del Museo è il prestigioso cinquecentesco Palazzo Ferretti.
 
PINACOTECA FRANCESCO PODESTI
Via Ciriaco Pizzecolli, 17
La Pinacoteca raccoglie i dipinti di straordinario valore per la comprensione della pittura della regione Marche dal XIV al XIX secolo. La sede è presso il Palazzo Bosdari, dedicata al pittore anconetano Francesco Podesti che donò numerose opere come cartoni e bozzetti. Successivamente si aggiunsero opere provenienti da chiese, depositi e doni privati.
MUSEO DELLA CITTA'
Piazza del Pebliscito
Il Museo è situato al centro della città storica di Ancona, al suo interno si possono trovare reperti archeologici, riproduzioni grafiche e fotografie di edifici, luoghi e personaggi, stampe originali, dipinti, plastici e tanto altro ancora. Il materiale richiama fortemente la storia di Ancona e i suoi momenti più significativi dal secondo millennio a.C. ai giorni nostri confrontando i diversi periodi storici.
www.musan.it
 
Escursioni
 
PARCO DEL CONERO
Via Peschiera, 30/a Sirolo
Il Parco Regionale del Conero è un palcoscenico naturale che dal 1987 tutela la ricchezza e la varietà di flora e fauna nonché di tesori culturali che stanno a testimoniare la memoria storica dell’Arte Protetta. Il Monte Conero è alto 572 metri ed è caratterizzato ad est da imponenti falesie sul Mare Adriatico che danno origine a spiagge e calette suggestive, incastonate tra mare e monte. Itinerari percorribili in mountain bike o a cavallo. Da non perdere la “Strada del Rosso Conero” con la visita alle cantine dove è possibile acquistare prodotti tipici e di prima qualità come olio, miele e vino.
www.parcodelconero.com
Aeroporti nelle vicinanze di Ancona
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Per una vacanza di lungo raggio, ti consigliamo l'intramontabile New York. Per chi preferisce restare in Europa, proponiamo le affascinanti città di Vienna  e Sofia. Fatti incantare anche da Abu Dhabi o dalla magica Teheran. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!