Scopri

Tirana

Tirana, il cuore dell'Albania
Capitale dell’Albania, Tirana è oggi una città che accentra in sé le maggiori attività industriali e commerciali del Paese. Situata lungo il fiume Ishem, Tirana, come testimoniano i numerosi siti archeologici, vanta una storia millenaria, nonostante la sua fondazione ufficiale risalga a tempi relativamente recenti (1614).

La città di Tirana non è però ancora al centro dei percorsi turistici, motivo dovuto al lungo regime comunista, terminato nel 1992, anche se molta strada è stata fatta, perché si presenta attiva, moderna e soprattutto vivace dal punto di vista culturale.
 
Per approfondire la conoscenza di Tirana occorre partire da Piazza Skandeberg, il vero cuore propulsore della città. E’ dedicata al grande patriota e condottiero Giergj Kastrioti Skenderbeu, che riuscì nella titanica impresa di tenere lontani i turchi dal territorio per oltre due decenni. L’eroe campeggia con una grande statua al centro della piazza, che rappresenta nella sua struttura il più autentico stile comunista, con la sua perfezione architettonica e la sua vastità, degna cornice di imponenti parate militari e testimone del potere dittatoriale.
 
Il Monumento a Skanderbeg nell'omonima piazza nel centro di Tirana
 
 
La Moschea Etem Bei
Piazza Skandeberg
 
Su di essa si affacciano importanti Musei ed edifici, tra cui la Torre dell’Orologio, costruita nel 1821 e innalzata qualche anno più tardi fino a raggiungere i 35 metri di altezza. Alla fine dei 90 gradini che portano alla sua vetta, da cui si gode un impareggiabile panorama della città, domina un grande orologio di manifattura tedesca.
 
Attigua alla Torre dell’Orologio, l’elegante Moschea Etem Bei, uno dei templi più antichi della città, eretta da Mulla Beu e dal figlio Et’hem Beu, iniziata nel 1794 e terminata nel 1821: è dotata di un grande portico, di un bel minareto e di una luminosa cupola.
 
La vivacità culturale della città di Tirana è rappresentata dal Palazzo dell’Opera, il più grande teatro di tutta l’Albania, eretto nella prima metà degli anni 50.
Interessante è il Centro Internazionale della Cultura, dal curioso nome di Piramide, un ex-museo fatto costruire negli anni ‘80 dalla figlia del dittatore comunista Enver Hoxha e che oggi ospita eventi culturali e fiere.

Dopo la fine del regime comunista, che aveva cancellato ogni religione nella Costituzione, sono state riaperte chiese e edifici di culto: tra queste merita una visita la Cattedrale cattolica di San Paolo, dalle linee di essenziale architettura moderna, con all’interno bellissime pitture in vetro che rappresentano Madre Teresa di Calcutta, di origine albanese, e Papa Giovanni Paolo II.

A dimostrazione dell’interesse cittadino e della sua amministrazione pubblica verso la cultura, Tirana, oltre che di molte università, è sede di svariati e particolari musei, tra cui vanno ricordati il Museo Archeologico, ricco di vasellame e oggetti di uso quotidiano e il Museo di Scienze Naturali, unico nel suo genere, dedicato all’ambiente e alla flora e fauna locale e nazionale. E, nell’ampia sezione dedicata agli animali, vi si può ammirare la più grande tartaruga marina del paese.
 
Il Museo di Storia Nazionale
Il Museo di Storia Nazionale
Ma il museo più importante e significativo della città è il Museo di Storia Nazionale, in cui sono raccontati puntualmente storia, cultura, arte e tradizioni dell’Albania, partendo dagli Illiri fino al regime comunista, periodo che compare anche ‘ad abundantiam’ nella sezione contemporanea della Galleria d’arte, con dipinti, busti, statue, libri e documenti di vario tipo.
 
 
Il Castello di Croia
Nei dintorni di Tirana
Nei dintorni di Tirana si trovano due importanti centri albanesi che meritano una visita: Durazzo, di fronte a Bari, importante città portuale sul mare Adriatico, la più antica dell’Albania, raggiungibile da Tirana in poco più di mezz’ora e Croia.
Da ammirare a Durazzo il più grande anfiteatro di tutta l’Albania, ornato da mosaici di rara bellezza, un monumento candidato a diventare patrimonio dell’Unesco. Croia possiede un bellissimo castello dedicato all’eroe nazionale Skandenberg, ancora oggi oggetto di venerazione da parte di tutta la popolazione.

La cucina di Tirana, come tutta la cucina albanese, risente dell’influenza turca ma soprattutto greca, con piatti unici a base di carne (agnello e montone) misti a verdure e spesso accompagnati da piccoli antipasti speziati chiamati mez
 
Dove dormire a Tirana
 

Tirana è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 

STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
QUARTIERI
Hotel nei quartieri
 
LUOGHI DI INTERESSE
Hotel nelle aree turistiche
AEROPORTO
Hotel vicino all'aeroporto 
 
 
 
Testi di Anna Glik
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Video: www.visit-tirana.com
Copyright © Sisterscom.com
 
 
Uffici Turistici
www.albania.al
www.visit-tirana.com
DOVE ANDARE
Monumenti
TORRE DELL'OROLOGIO
Conosciuta anche come Kulla e Sahatit è uno dei simboli della città e iniziò ad essere costruita dal 1821, grazie al contribuito della famiglie più benestanti (cosi come vuole la tradizione musulmana). Nel 1928 la torre venne ulteriormente innalzata fino a raggiungere i 35 metri d’altezza con 90 gradini e completata da un moderno orologio di manifattura tedesca. Gravemente danneggiata durante la seconda guerra mondiale, venne restaurata in epoca comunista. Aperta al pubblico dal 1996, offre un impareggiabile panorama della città.
MOSCHEA ETEM BEI
Eretta da Mulla Beu e dal figlio Et’hem Beu, la sua costruzione iniziò nel 1794 e terminò nel 1821. La Moschea si presenta come uno splendido edificio dalle forme eleganti ed armoniche, ma dalle dimensioni piuttosto modeste. Si trova praticamente attigua alla Torre dell’Orologio ed è caratterizzata da un grande portico di 14 archi e 15 colonne, da un bel minareto e da una luminosa cupola. È uno dei templi più antichi ed interessanti della città che custodisce inoltre meravigliosi dipinti.
 
 
PIAZZA SKANDERBERG 
Vero cuore e motore di Tirana, la Piazza è dedicata al grande patriota e condottiero, Gjergj Kastrioti Skënderbeu, del quale si trova una grande statua equestre. Sulla piazza si affacciano musei ed importanti edifici ed appare immensa e ordinata, in perfetto stile comunista.
PALAZZO DELL'OPERA
Il Teatro Nazionale di Opera e Danza è il più grande teatro di tutta l’Albania. Costruito in epoca recente, nella prima metà degli anni Cinquanta, è uno dei simboli della vivacità culturale della città. Come la quasi totalità degli edifici, fu costruito durante il regime.
 
PONTE TABAK (Ura e Tabakëve)
Il Ponte Tabak, conosciuto anche come il Ponte di San Giorgio è un ponte di pietra dalle dimensioni piuttosto modeste, ma dalle linee armoniose. Situato nella parte orientale della città, nel quartiere chiamato "Tabakanë", il ponte fu eretto nel XVIII secolo ed ha un'altezza di 7,5 metri. E’ considerato un monumento storico della città in quanto simbolo dello sviluppo economico e sociale di Tirana.
 
 
 
 
Musei
MUSEO ARCHEOLOGICO
Corso “Dëshmorët e Kombit”
Il Museo Archeologico è uno dei musei più interessanti di Tirana e il primo museo istituito dopo la Seconda Guerra Mondiale. Fu inaugurato nel 1948 ed ospita reperti archeologici, in particolare vasellame e oggetti di uso quotidiano, ritrovati nei sobborghi cittadini.
Foto:Fanny Schertzer
www.arch.tirana.cchnet.it
MUSEO DI STORIA NAZIONALE
Piazza “Skënderbej”
Inaugurato il 28 ottobre 1981, è il principale museo della città nonché uno dei più importanti ed interessanti dell’intero Paese. I suoi quasi 4000 reperti raccontano storia, cultura, arte e tradizioni dell’Albania dagli Illiri al Regime Comunista. Decisamente splendido è il mosaico che si può ammirare sulla facciata dell’edificio.
www.hist.tirana.cchnet.it
 
Escursioni
DURAZZO
La città di Durazzo (Durrës), raggiungibile da Tirana in poco più di mezz’ora, è un’importante città portuale di circa 250.000 abitanti, capoluogo dell’omonima prefettura e distretto. È la più antica città dell’Albania fondata nel 627 a.C. come colonia greca con il nome di Epidamno. Durazzo è famosa per il suo anfiteatro, il più grande di tutta l’Albania e uno dei maggiori di tutta l’area balcanica, costruito nel I secolo a.C. e completato da una cripta e da mosaici di rara bellezza. Il monumento è candidato a divenire Patrimonio dell’Unesco.
www.durres.gov.al
Aeroporti nelle vicinanze di Tirana
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Per una vacanza di lungo raggio, ti consigliamo l'intramontabile New York. Per chi preferisce restare in Europa, proponiamo le affascinanti città di Vienna  e Sofia. Fatti incantare anche da Abu Dhabi o dalla magica Teheran. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!