Scopri

Marrakech

  Un luogo magico dove sognare e respirare la vera anima tradizionale del Marocco
Accerchiata da splendidi bastioni color ocra e inorgoglita da gloriose vestigia e palazzi, Marrakech è la capitale del Sud marocchino. Incrocio di culture, è una città dalle immense suggestioni. Fondata dagli Almohadi nel 1062, ha visto l’alternarsi di nobili dinastie, mentre architetti, artigiani e scultori di ogni epoca hanno costruito principeschi palazzi, incantevoli moschee e lussureggianti giardini.
 
 
Oggi la città di Marrakech è costituita da due anime: quella antica della medina, la più grande del paese dopo Fez, e quella moderna, con palazzi, ristoranti, riad, golf club e casinò.
 
Gli edifici storici
Moschea Koutoubia
La storia millenaria è tangibile attraverso le bellezze degli edifici come la Moschea Koutoubia, suddivisa in 17 navate e con un minareto alto 69 metri, il cinquecentesco Palazzo di El Badi, costruito nell’arco di 25 anni con i materiali più preziosi, la Medersa Ben Youssef, con la sua architettura di ispirazione Andalusa e il grande bacino artificiale edificato oltre mille anni fa all’interno del giardino della Ménara, che al tramonto regala un quadro impareggiabile.
Da ammirare anche il Palazzo della Bahia, che si affaccia su giardini impregnati del profumo di gelsomino e arancio, e Dar Si Said, sede del Museo di Arte Nazionale.
 
Piazza, Jamâa El Fna 
Piazza, Jamâa El Fna
Ma la vera essenza di Marrakech è la sua piazza, Jamâa El Fna, con i suoi carretti pieni di aranci e chicchi di grano tostato, le donne provenienti dall’Anti-Atlante a vendere panieri, cantastorie e musicisti, guaritori e chiromanti; una vera festa di colori, di profumi inebrianti e sapori unici.
 
Le spezie
I souk
La passeggiata nel labirinto dei souk, regno dell’arte di mercanteggiare, è una meravigliosa festa dei sensi.
Tra gli odori avvolgenti delle spezie e la festa dei colori dei tappeti berberi, gli artigiani del cuoio realizzano ancora le tradizionali babbucce secondo metodi antichi.
 
 
Marrakech si distingue per le moderne strutture alberghiere, i rilassanti hammam, i lussuosi e incantevoli riad, ristoranti e locali raffinati e originali tra i più trendy al mondo.
 
Montagne dell'Alto Atlante
Montagne dell' Alto Atlante
Marrakech brilla anche per il clima favorevole e un territorio tanto eccezionale quanto diversificato, con le sue palme, la sua prossimità alle montagne innevate dell’Alto Atlante e le sue vallate fiorite. Viste dalla città, le montagne con la loro imponente massa e le creste innevate sembrano uno scenario irreale e fiabesco. Ai piedi dell’Alto Atlante e a pochi chilometri dalla capitale del Sud si possono ammirare i verdeggianti panorami delle Valli di Dadés e Drâa, ricche di oleandri, acacie e palme da dattero.
 
La cucina marocchina
È una cucina varia che ha subito le influenze berbere, moresche, mediterranee ed arabe nel corso della sua lunga storia. Nelle città reali di Fèz, MeknèsMarrakech, Rabat e Tétouan i cuochi perfezionarono le ricette nelle loro cucine creando nel tempo la base di ciò che oggi è la cucina marocchina. Tra i piatti più noti c'è il cuscus di origine berbera, il bstalh (o bestilla), il tajine, la rafisa, il shua (barbacue alla marocchina), il tanjia e l'harira una zuppa servita con i datteri. Tra i dolci c'è il kaab el ghzal un pasticcino ripieno di pasta di mandorle e ricoperto di zucchero, l'halva shebakia, pasta fritta con miele e semi di sesamo ma anche i biscotti halva shebakia. Tra le bevande, la più popolare è il the alla menta preparato con una tecnica unica che ne esalta l'aroma.
 
Tajine
Harira
 
Kaab el ghzal
 The alla menta
 
 
Dove dormire a Marrakech
 
Marrakech è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 


Testi di Luca Lembi
Foto: Sisterscom.com Shutterstock
Copyright © Sisterscom.com
Video: www.visitmorocco.com 
Pubblicato su Avion Tourism N57 - Aggiornamento settembre 2018
 
 
 
Ente del Turismo
Dove andare
Monumenti
PIAZZA JEMAA

Al crepuscolo, si può passeggiare in piazza Jemaa El Fna, il cuore pulsante di Marrakech. Un’atmosfera Medievale ed esotica garantita da narratori, giocolieri, presentatori di animali e, soprattutto, i mangiatori di fuoco che illuminano la notte marocchina di strisce infuocate al suono di musiche tradizionali. Un’esperienza unica, un viaggio nel tempo impossibile da condividere altrove.

GIARDINI DI MAJORELLE

I giardini di Majorelle presentano una collezione di piante provenienti dai quattro angoli del pianeta che crescono ai lati di eleganti vasche e della villa Art Déco. Le ceneri di Yves Saint Laurent sono disperse in questi luoghi. Partendo da questo luogo di grande fascino ci si può recare, con uno dei numerosi calesse della città, al palmeto per concedersi un’imperdibile passeggiata, oppure raggiungere la Ménara, uno dei luoghi simbolo di Marrakech. Questa elegante costruzione, riconoscibile dalle tegole verdi, è bagnata da un immenso bacino. È qui che gli abitanti di Marrakech vengono accompagnati dalla famiglia a cercare un po’ di refrigerio durante le giornate più calde dell’anno.

MEDINA

Nella medina e nei suq si trovano prodotti, stoffe e oggetti di artigianato, proprio al di sotto dei tipici bastioni risalenti al XII secolo. Lontani dal centro, si trovano le tombe saadiane e il giardino arabo-andaluso che offre un momento di relax prima di visitare le sale dei due mausolei con le sale decorate, che sono vicino al bel minareto della Moschea El-Mansour. Sempre qui vicino, si può ammirare il panorama dalla terrazza del Palazzo El-Badi che spicca sui tetti della città. Nell’angolo nord-est, si può vedere l’antico Minbar della Moschea Koutoubia, un pulpito ornato di sculture e di fini intarsi.

 
 
Musei
 
MUSEO DI MARRAKECH

Place Ben Youssef

Il Museo di Marrakech è stato costruito da Mehdi Mnebhi alla fine del XIX secolo. Madame Benjelloun Naymah in memoria del marito e per salvaguardare il patrimonio nazionale della città, ha lottato per offrire ai visitatori uno spazio culturale dove poter mettere a disposizione l'arte nazionale e l'arte contemporanea dal XIV al XIX secolo.

 
Escursioni
SCIARE SULL'ACQUA O SULLA NEVE 

A soli venti minuti da Marrakech, il Lago di Lalla Takerkoust offre sette chilometri di esplorazioni in pedalò, in barca o in scooter d’acqua. Non lontano da qui, una delle stazioni invernali più grandi di tutta l’Africa si trova a Oukaimeden, nell’Atlante. A sud di Oukaimeden, ci si può dedicare alle escursioni inerpicandosi sul Monte Toubkal (4.167 m). In pochi istanti, si passa dal caldo della valle all’aria pura delle cime.

PALMETO DI MARRAKECH 

Il palmeto di Marrakech è imperdibile. Per rigenerarsi si può percorrere in automobile una ventina di chilometri in questo ambiente lussureggiante. Oppure andare a rinfrescarsi, in calesse, ai bordi del grande bacino della Ménara.

VALLE OURIKA

A trenta chilometri da Marrakech, la Valle dell’Ourika si presta a varie escursioni. E' il granaio di tutta l'area, grazie alle sue numerose coltivazioni a terrazza. Qui si possono ammirare le cascate che caratterizzano il bel paesaggio incontaminato o le incisioni rupestri dello Yagour. Ma si può anche andare alla scoperta della valle dell’Asni, un piccolo villaggio dalla casbah rossa e porta aperta su sontuose gole. A Ouirgane, si trova inoltre un villaggio apprezzato dagli abitanti di Marrakech.

Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Per una vacanza di lungo raggio, ti consigliamo l'intramontabile New York. Per chi preferisce restare in Europa, proponiamo le affascinanti città di Vienna  e Sofia. Fatti incantare anche da Abu Dhabi o dalla magica Teheran. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!