Scopri

Djerba

 L'isola dalle acque cristalline ricoperta di palme da dattero
Un’isola piatta di 614 km quadrati situata di fronte alla costa meridionale della Tunisia, collegata al continente da un ponte romano lungo 6 km. Questa è Djerba, chilometri di costa lambita da acque cristalline, ricoperta di palme da dattero e ulivi vecchi di tre millenni, fiori e frutti d’ogni specie mediterranea.
 
 
Qui, nell’incanto della natura e del tempo, abita la mitologia. Nell’antichità l’isola di Djerba era conosciuta come Lotophagitis, il luogo dove, nell’Odissea, Ulisse e i suoi compagni incontrano il popolo dei Lotofagi. C’è una vegetazione rigogliosa, ma nessuna traccia del fiore di loto, cibandosi del quale alcuni tra i compagni di Ulisse perdono il ricordo della loro vita passata. Ma chi giunge in questa oasi di pace e di sogno, vive l’incanto dell’atmosfera rilassata tra case di bianco intenso e giardini lussureggianti. Sull’isola vi sono anche 200 piccole moschee.
 
Houmt-Souk
Houmt-Souk
E' il centro più importante dell’isola di Djerba e tra i più pittoreschi della Tunisia, con gli inconfondibili Funduk, grandi cortili dalle bianche arcate tutt’intorno dove un tempo alloggiavano i mercanti di passaggio con le loro merci.
 
La città si sviluppa intorno all’area del souk dove si può trovare una quantità e varietà impressionante di prodotti d’artigianato locale: abiti tradizionali, coperte realizzate come ai tempi di Annibale, gioielli d’oro e d’argento dalle lavorazioni artigianali, articoli di pelle, stuoie di paglia, ceramiche e terracotta.
 
Fortezza Araba di BorJ el-Kebir
Da visitare
Il Museo del Folklore e dell’Arte Popolare, dove sono esibiti costumi e gioielli tradizionali, e la Fortezza Araba di BorJ el-Kebir, risalente al XV secolo.
 
Le cittadine dell'isola
Ogni cittadina dell’isola è nota per qualche produzione artigianale speciale o per le testimonianze storiche: Ajiim, per la pesca delle spugne; El-May per il suo colorato mercato; Fatou per i cestini finemente intrecciati a mano; Guellala, centro di produzione artigianale di ceramica e porcellana dai tempi di re Mida; La Ghirba, per una delle più antiche e famose sinagoghe del mondo; Mahbounine, regno dei giardini; Midoun, resa celebre dalla cultura delle danze; Gougou e Sedouikech per le museruole di cammello fatte a mano, i cestini da pesca e cappelli di paglia.
 
Il colorato mercato di El May
La porcellana di Guellala
Cappelli di paglia di Gougou e Sedouikech
 
 
Il sud della Tunisia
Djerba non è solo spiagge bianche, mare azzurro e relax; è, anche, il punto di partenza privilegiato per la scoperta del sud tunisino e del suo incontrastato protagonista: il deserto.
 
 
Oltre il ponte romano, che permette di raggiungere il continente, ci sono Medenine con le sue Ghorfas (antichi granai) e Tataouine, l’avamposto della celeberrima legione straniera. Di giorno, a dorso di dromedario, si può passeggiare sulle dune della zona di Douz. Da non perdere l’incanto della notte nel deserto sotto le stelle.
 
Medenine
Tataouine
Douz
 
In jeep si raggiungono le magnifiche oasi di montagna Chebiba, Mides e Tamerza, con i loro rigogliosi palmeti, la mitica Tozeur, principale città del sud, con le caratteristiche case color ocra, fino ad immergersi nell’acqua sulfurea dell’oasi di Ksar Ghilane, nel profondo sud, in pieno deserto. Tozeur è un immenso palmeto di 1000 ettari, dove circa 260 mila palme, irrigate da 200 sorgenti, producono i migliori datteri della Tunisia.
 
 
Homemade couscouus
I prodotti della cucina tunisina
Protagonisti della cucina sono la carne ovina e il pesce. Famosissimo il couscous di semola che si accompagna a tutti i tipi di pietanza. Da provare l' Homemade couscouus con agnello e verdure, Il brik a base di pasta sfoglia e l’insalata mechouia con pomodori e peperoni sono antipasti appetitosi, così come pane fresco e salse, sardine, olive, peperoni verdi arrostiti, harissa (salsa di peperoncini). I datteri sono una vera specialità. Le bevande tipiche sono il the alla menta e il caffè preparato alla turca.
 
 
Dove dormire  Djerba

 

Djerba è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per località turistiche.  

 

STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
 
LOCALITA'
Hotel nelle aree turistiche
 
LOCALITA'
Hotel nelle aree turistiche
AEROPORTO
Hotel vicino all'aeroporto

Testi di Angela Trivigno
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Video: www.tunisiaturismo.it 
Copyright © Sisterscom.com
Pubblicato su Avion N40 - Aggiornamento giugno 2018
 
 
 
Ente del turismo
DOVE ANDARE
Monumenti e Musei
HOUMT-SOUK
Houmt-Souk, che nella lingua locale significa “mercato”, con una popolazione di circa 50.000 abitanti, è oggi la capitale dell’isola di Djerba e uno dei centri urbani più pittoreschi della Tunisia. Houmt-Souk delizia i turisti con strade intricate ricche di tesori orientali, piccoli caffè e una quantità varia impressionante di prodotti d’artigianato locale. Il lungo tratto di souk è un luogo eccellente per acquistare tessuti indossati da molte donne locali, coperte tessute qui fin dai tempi di Annibale, gioielli d’oro e d’argento dalle lavorazioni artigianali, articoli di pelle, stuoie di paglia, ceramiche e terracotta.
SINAGOGA GHIRBA
Djerba è sede di una delle più antiche comunità ebraiche nel mondo. A Hara Seghira sorge la Sinagoga El Ghirba, una delle più antiche e famose del mondo per il monastero adiacente le cui fondamenta risalgono al 586 a.C. Sinagoga e monastero testimoniano la presenza sull’isola di una minoranza ebraica che la abita da secoli o addirittura millenni.
 
EL-MAY, FATOU, GUELLALA
El-May è un mercato pieno di colori mentre a Fatou si producono cestini finemente intrecciati a mano e stuoie. La città di Guellala è un centro di produzione artigianale di ceramica e porcellana sin dai tempi di Re Mida.
DJERBA EXPLORE
Route touristique de Midoun - Midoun
Oltre all’interessante Museo Lalla Hadria, che custodisce oltre 1000 anni di arte e storia, il parco consente di fare un salto indietro nel tempo visitando Menzel e scoprendo gli antichi mestieri della tradizione, come ad esempio il tessitore di tappeti o l’artigiano che lavora il vimini. Il mondo di Djerba Explore è un progetto unico e innovativo nel bacino del Mediterraneo. Cultura e storia, rilassamento e divertimento sono fantasticamente riuniti in un unico progetto.
www.djerbaexplore.com
 
 
MUSEE DU PATRIMOINE 
Avenue Habib Thameur Houmet Essouk
A Djerba, il Museo du Patrimoine rappresenta una tappa irrinunciabile che consente di scoprire le antiche tradizioni, gli usi e costumi dell’isola tunisina. Il Museo si presta a questo ruolo informativo e di sensibilizzazione e invita a scoprire i tesori della ricca cultura dell'isola.
www.djerbamuseum.tn
 

Escursioni
 
DJERBA GOLF CLUB
Midoun Djerba
Il Golf Club di Djerba fu progettato da Martin Hawtree e aperto nel novembre 1994. Il percorso del Golf Club di Djerba, di 120 ettari, si snoda su 27 buche tra palme da dattero, acacie e laghetti d’acqua salmastra. Alcuni fairway non superano la larghezza di 40 metri e il percorso termina in riva al mare.
www.djerbagolf.com
TATOUINE
A Djerba, a bordo di una jeep è possibile addentrarsi nell’entroterra e raggiungere Tatouine una città nota per la sua architettura berbera unica al mondo. La città è formata da “ksour”, antichi granai divenuti col tempo roccaforte del popolo berbero, che ad oggi costituiscono uno scenario suggestivo e misterioso. Tatouine è anche famosa per alcune scene della saga di Guerre Stellari girate proprio nella zona.
 
DOUZ
Nelle vicinanze del Lago salato di Chott el Jerid, si arriva a Douz, “la porta del Sahara”. La città è ospitata da quella che anticamente era l’oasi più importante della zona e proprio da questo punto partono gran parte delle spedizioni alla scoperta del Sahara. Ogni anno a Douz si tiene il famoso “Festival del Sahara”, un evento unico al mondo per scoprire la tradizione di quest’affascinante Paese.
PARCHI NAZIONALI SIDI TOUI E JEBIL
Il sud della Tunisia ospita i Parchi Nazionali Sidi Toui e Jebil. Il primo si estende per oltre 63 chilometri, dove la pianura si intervalla a piccole dune, letti fluviali, zone semiaride e il rilievo di Djebel Sidi Toui. Il Parco Nazionale Jebil invece è il più grande della Tunisia e si estende per circa 1.500 chilometri fino al confine con il Grande Erg Orientale. Il parco comprende suggestivi paesaggi desertici con dune di sabbia alte oltre 200 metri.
 
Destinazioni che puoi trovare nelle vicinanze
Aeroporti nelle vicinanze di Djerba
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Barcellona, Zara, Pafos, Crotone, Burgas e Marsa AlamScopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!