Scopri

Tunisi

Una città moderna dal cuore antico
Con il suo magnifico mix di stili architettonici differenti, ampi viali e sottili viuzze che s’incrociano, Tunisi incarna appieno lo spirito, la vivacità e il patrimonio culturale del mediterraneo. La storia di Tunisi è ricca e gloriosa, la testimonianza più autentica dei fasti e delle diverse epoche che questa città ha attraversato è la Medina. Questa antica zona della città risale al IX secolo ed è iscritta dagli anni ’70 nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità Unesco
 
Piazza dell'Indipendenza con la Cattedrale di San Vincenzo e Paolo 
La fama e il fascino della Medina sono il frutto del fondersi armonico di elementi architettonici e culturali appartenenti ai diversi popoli che hanno abitato Tunisi: dagli arabi agli spagnoli, dai turchi ai berberi, dai cristiani agli ebrei.
 
Vista della Moschea Zitouna dalla Medina
La Medina
Nel cuore della Medina, si trova la grande Moschea Zitouna e a due passi, si incontra il souk il vivace mercato cittadino, diviso per mestieri e per prodotti artigianali.
 
Qui tra profumi di spezie e voci di mercanti che sembrano intonare antiche litanie, ci si perde tra le strette viuzze e cunicoli dai quali si scorgono bianche cupole ed alti minareti che danno la sensazione di trovarsi in un luogo lontano, nel tempo e nello spazio.
 
 
Se si vuole sfuggire al caldo della città, specialmente nel pomeriggio, si può prendere posto sulla terrazza ombreggiata del Parco del Belvedere, un’ampia zona verde dalla quale si gode la splendida vista su Tunisi e il suo mare e magari sorseggiare un ottimo tè preparato alla maniera locale. Il parco ospita anche lo Zoo cittadino e il Museo d’Arte Contemporanea nell’edificio che ai tempi della Belle Époque era un casinò.
Museo Nazionale del Bardo
Il Museo Nazionale del Bardo
Tra gli altri interessanti musei di Tunisi, il più affascinante è sicuramente il Museo Nazionale del Bardo, che si trova nella periferia della città.
 
Realizzato nel 1888, all’interno della lussuosa residenza dell’esploratore Alì Bey, il museo custodisce antichi reperti di grande interesse provenienti dalla vicina Cartagine, ma la collezione più prestigiosa è formata da mosaici romani risalenti al II-IV secolo, la più ricca esistente.

Altro museo di pregio è il Dar Ben Abdallah: il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari ospitato in un antico palazzo del XVIII secolo completamente ricostruito e ammobiliato, che restituisce uno spaccato della vita quotidiana, pubblica e privata, dei ricchi mercanti del XVIII e XIX secolo così come si svolgeva nella Medina.
 
Il Teatro Tunisino Nazionale su Avenue Habib Bourguiba
In netto contrasto con il quartiere antico è la Ville Nouvelle (Città Nuova) di Tunisi che si sviluppa verso il mare con un ordinato reticolato di ampi viali eleganti in pieno stile coloniale francese. Nel centro della capitale, un recente restyling ha riportato agli antichi splendori le belle sale in stile Art Nouveau, i mercati franco-arabi al coperto e le cattedrali cattoliche costruite in stile Bizantino-Romano, eredità dell’epoca coloniale che creano una bella contraddizione con il resto dell’architettura arabeggiante
 
Avenue Bourguiba
Avenue Bourguiba
L’elegante viale alberato dell’Avenue Bourguiba, che va dalla stazione ferroviaria all'ingresso principale della Medina, è in gran parte pedonale e ricorda un viale parigino con caffetterie e graziosi localini.
 
Le piazze e i viali della Ville Nouvelle la sera sono molto animati e Tunisi riesce a dispensare ogni tipo di divertimento notturno, mantenendo perfettamente intatto il suo fascino e il suo stile.
 
Nei dintorni: Cartagine
Appena fuori da Tunisi, si trovano i resti di una delle più leggendarie capitali dell’antichità: Cartagine. La capitale fenicia che venne rasa al suolo dai romani è oggi uno dei siti archeologici più importanti mai scoperti e Patrimonio Mondiale dell'Unesco.
 
Panorama dell'antica Cartagine
Dal XIX secolo è stata oggetto di una notevole attività archeologica che ha portato alla luce alcuni spettacolari reperti punici, romani e bizantini. Le sue imponenti colonne, monumenti, mosaici e sculture sono il teatro perfetto per un’emozionante passeggiata nella storia.
 
Testo di Lea Tocchi
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock 
Tutti i diritti riservati. Copyright © Sisterscom.com 
Video: www.discovertunisia.com
Aggiornamento Febbraio 2019
 
 
 
Ente del Turismo
www.discovertunisia.com
DOVE ANDARE
Monumenti
CATTEDRALE DI SAINT VINCENT DE PAUL
Place de l’Indipendance
Nell’area della Ville Nouvelle di Tunisi si erge l'imponente Cattedrale di Saint Vincent de Paul, uno degli ultimi edifici sopravvissuti del periodo coloniale francese. La sua facciata neo-Romanica presidia la parte nord di Place de l'Indépendance.
MOSCHEA ZAYTUNA
Rue Jamaa Ezzitouna (Medina)
È la più grande moschea della Tunisia. Questa moschea aghlabita risale al VIII secolo, il minareto invece è stato aggiunto più avanti nel XIX secolo. Ai non musulmani è permesso l’accesso solo fino ad una piattaforma panoramica posta nel cortile e non all’interno della moschea stessa. 
 
Musei
MUSEO NAZIONALE DEL BARDO
Rue Mongi Slim
Ospita la più famosa collezione di mosaici romani. Il Museo del Bardo è annoverato tra i migliori musei del nord Africa. Le sale Soussa, Odysseus e Dougga contengono dei veri capolavori di questo tipo d’arte, ma l’intera collezione è preziosissima.
www.bardomuseum.tn
MUSEO DAR BEN ABDALLAH
Impasse Ben Abdallah
Piccolo ma interessante museo delle tradizioni popolari, si trova in un palazzo del XVIII secolo nella Medina di Tunisi. Il Museo Dar Ben Abdallah racconta la vita quotidiana dei ricchi mercanti nell’era Ottomana, nella raccolta ci sono anche ceramiche, stucchi e abiti.
 
Escursioni

PARCO DEL BELVEDERE
Avenue Taieb M'Hiri 
Si estende in una vasta area verde appena a nord della città di Tunisi, il Parco del Belvedere offre numerose attrazioni per le famiglie da godere nelle belle giornate in Tunisi, tra queste lo Zoo.

PARCO ARCHEOLOGICO DI CARTAGINE
È l’area dove si trovano i resti dell’antica Cartagine che fu completamente distrutta dai romani nel 146 a.c., durante la terza guerra punica. Le rovine sopravvissute sono sparse in una vasta superficie, tra queste si trovano i notevoli Bagni romani, case, cisterne, basiliche e strade. Da non perdere il Museo Archeologico che raccoglie la maggior parte degli oggetti rinvenuti in Cartagine e dintorni. L’area può essere facilmente raggiunta utilizzando il tram leggero di Tunisi.
Destinazioni che puoi trovare nelle vicinanze
Aeroporti nelle vicinanze di Tunisi
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo AmmanFaroRoma, Tangeri e Johannesburg Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!