Scopri

Cefalonia

Un incantevole lembo di terra di fronte al Peloponneso
Dopo essere stata soggetta a varie dominazioni nei secoli (Normanni, Franchi, Veneziani e Turchi), dal 1864 l’isola di Cefalonia è stata annessa alla Grecia, assieme alle ‘consorelle’ ioniche. Cefalonia è un lembo di terra di fronte al Peloponneso, distesa in mezzo a un mare cristallino e azzurro, con spiagge eccezionali, grotte misteriose, bellissimi paesaggi e un ricco patrimonio culturale che ripercorre molta parte di storia della nazione greca, risalente fino al periodo miceneo.
 
Il villaggio di Assos
Il suo nome deriva, secondo la mitologia, dal primo Re Kefalos, da cui in origine Kefalonia, oggi Cefalonia. L’isola è improntata a una raffinata cultura, retaggio anche dei Veneziani che la dominarono per ben 300 anni. Il suo nome venne alla ribalta delle cronache ed entrò nella storia recente durante la seconda Guerra Mondiale per la resistenza degli abitanti contro le forze dell’Asse, italiani e tedeschi, con episodi di grande valore in ambedue i fronti. Negli ambienti naturali dell’isola di Cefalonia fu girato il famoso filmIl mandolino del capitano Corelli“, che racconta appunto una delle storie della resistenza di quegli anni.
 
Al di là della sua storia, Cefalonia offre svariate attrazioni anche nelle attività sportive, dalle immersioni al tennis, dal minigolf all’alpinismo, dato che vi sono anche montagne di considerevole altezza.
 
Argostoli e il Faro di San Teodoro a Lassi 
Argostoli
Fin dal 1757 il capoluogo è Argostoli, il più grande porto dell’isola, una città viva e moderna, anche se improntata alla tradizione, con la presenza di molti edifici Neoclassici e con la scenografica pianta ad anfiteatro, molto usata nelle isole greche perché utile a mantenere la luce sulle facciate delle case; la città è nota anche per la sua vivace attività culturale, con un’Orchestra filarmonica e numerosi gruppi teatrali. Passeggiare per la città è una scoperta continua, dalla spaziosa piazza centrale dedicata al benefattore P. Vallianos, di cui è presente anche una statua al centro, piazza ricca di negozi, caffè, ristoranti e molto frequentata, al piccolo Giardino Napier, che, nonostante le sue ridotte dimensioni possiede una grande varietà di alberi.
La strada principale, affollata di negozi e ritrovi per giovani, è il Lithostroto, ovvero lastricato, al centro del quale si trova la Piazza Kambanas, con l’omonimo campanile dall’alto del quale si gode una stupefacente vista della città e della sottostante Laguna di Koutavos.
 
 
La storia della Grecia antica è presente nel Museo Archeologico, ricco di reperti micenei, e quella bizantina nella Biblioteca Korialenios, con una vasta collezione di splendide icone. Le chiese sono, oltre che alla Madonna, in gran parte dedicate ai Santi, in greco Haghios, come quella di Haghios Nicolaos, di Haghia Varvara, di Haghios Spiridos e il turismo religioso è molto praticato, perché i numerosi monasteri offrono l’opportunità ai fedeli di alloggiare in comodi dormitori.
Da vedere il bel Monastero di Haghios Gherasimos, patrono dell’isola, in onore del quale si svolgono due processioni nell’anno, il 16 agosto, giorno della sua morte e il 20 ottobre, giorno della traslazione delle sue reliquie. L’edificio si trova vicino alla Valle dei ‘Saranta Pigadia’ ovvero dei quaranta pozzi ed è circondato da vigneti.
 
Le spiagge di Platis Gialos e Makris Gialos vicino a Lassi
Le spiagge di Lassi
 
A circa due chilometri dal capoluogo si trova Lassi, rinomato centro di villeggiatura, con vaste spiagge sabbiose che portano i nomi di Makris Gialos e Platis Gialos
 
 
Attorno ad Argostoli si trovano un gran numero di pittoreschi villaggi, che vale la pena di visitare, come Lakithra, ma anche Kourkoumelata, Metaxata, Kaligata, Domata e Svoronata, arricchiti di belle case Neoclassiche.
Molto attivo l’Aeroporto di Angostoli, a soli 8 chilometri dalla città: da questo si possono raggiungere in tempi rapidi anche i vicini villaggi turistici di Keramies, Metaxata, Monampeles e Sarlata.
 
Insalata greca con feta e vino bianco
Prodotti tipici con vista mare
 
In cucina campeggia il tipico formaggio greco, la feta, ma vi sono anche piatti della tradizione isolana, come le torte salate cefalorniane, la bourbourella, una saporita zuppa di fagioli, l’Aliada, polpo bollito con purea di patate. Il più famoso vino dell’isola è il Robola, un profumato bianco secco, ma ottimo anche il Muscat, dolce e bianco.
 
Dove dormire a Cefalonia
Cefalonia è un'isola accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per località

 

STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
LOCALITA'
Hotel nelle località dell'isola
 
 
LOCALITA'
Hotel nelle località dell'isola
AEROPORTO
Hotel vicino all'aeroporto 
 
 
 
Testo di Anna Glik
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Video: www.visitgreece.gr
Copyright © Sisterscom.com
Pubblicato su Avion Tourism N51 - Aggiornamento giugno 2018 a cura di Alisè Vitri
 
 
 
Ente del Turismo
www.kefalonia.gr 
www.visitgreece.gr
DOVE ANDARE
Escursioni
ARGOSTOLI
È il capoluogo dell’isola di Cefalonia dal 1757. Si tratta di una città moderna, che conserva elementi della sua architettura tradizionale, costruita ad anfiteatro, affacciata sulla Laguna di Koutavos, zona di sosta per molti uccelli migratori. La città possiede molti edifici Neoclassici, ampie piazze e chiese. La città di Argostoli offre una notevole diversità di eventi culturali, tenuti dalla banda Filarmonica della città, dai cori e dai gruppi teatrali.
LAKITHRA
Lakithra, a 7 chilometri a sud di Argostoli, è un grande centro cittadino circondato da splendidi piccoli villaggi e da spiagge sabbiose meravigliose. Gli abitanti di Cefalonia chiamano tutta la zona Livatho. I vicini villaggi di Kourkoumelata, Metaxata, Kaligata, Domata e Svoronata sono ricchi di meravigliosi edifici Neoclassici, belle piazze e una vista mozzafiato sul mare.
 
 
PARCO NAZIONALE DELL’ENOS
Valsamata
Nelle vicinanze di Valsamata si trova il Parco Nazionale dell’Enos dove i sentieri conducono a splendidi boschi di abeti. Sul Monte Enos c’è un bosco, unico per estensione e purezza, di abete nero di Cefalonia (Abies Cefalonica). La riserva è anche un rifugio per cavalli di razza di piccole dimensioni della specie Equus caballus, che vivono allo stato semi-selvaggio. La vetta più alta dell’Enos è il Megalos Soròs (1.628 m).
SAMI
Sami è una città di mare situata ai piedi di due colline nella parte orientale dell’isola di Cefalonia, sul sito dell’omonima città antica di Same. È il secondo più grande Porto di Cefalonia e l’unico che collega l’isola con l’Italia. La fitta vegetazione circostante è di notevole interesse dal punto di vista geologico. Si trova a 24 km a nord-est di Argostoli.
 
 
FISKARDO
La ben nota città cosmopolita di Fiskardo, nell’antichità nota come Panormos, è un abitato tradizionale dichiarato patrimonio artistico grazie alle sue bellissime case (alcune risalenti al XVIII secolo), dipinte con colori vivaci, pittoreschi vicoli stretti, negozi turistici, ristoranti, taverne dove si mangia pesce, bar e caffè. Nel suo porto, che collega Cefalonia con Itaca e Leucade (Lefkada) tramite un servizio barca-navetta, attraccano lussuosi yachts. Fiskardo è anche una meta preferita dal jet set internazionale. Si trova a 49,5 km a nord di Argostoli.
 
 
Destinazioni che puoi trovare nelle vicinanze
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Barcellona, Zara, Pafos, Crotone, Burgas e Marsa AlamScopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!