Scopri

Katowice

 Katowice è il regno delle miniere
e il baricentro ideale per muoversi verso due dei luoghi più visitati della Polonia:
il campo di concentramento di Auschwitz e il Santuario della Madonna Nera di Jasna Gora
Siamo nell’Alta Slesia, regione più densamente popolata ed urbanizzata, dove tutto ruota intorno agli stabilimenti metallurgici e ai siti estrattivi di carbone.
A prima vista Katowice sembrerebbe aver poco da offrire, ma la visita al centro urbano si rivela un’esperienza interessante. La maggior parte dell’architettura urbana risale al periodo comunista, ma non mancano alcune perle ben conservate dell’800. La costruzione più caratteristica di Katowice è lo Spodek - letteralmente “Disco Volante” - così chiamata per la sua forma simile alla popolare immagine di un UFO, ovvero un palazzetto dalla forma particolare sede di importanti eventi sportivi, musicali, culturali e commerciali.
 

Grande fascino desta il quartiere di Nikiszowiec, costruito nel 1908 per i minatori impiegati nella vicina miniera di carbone. Appena arrivati nel quartiere, la miniera domina, con i suoi altissimi camini, il panorama del posto, ma basta abbassare lo sguardo e si nota che, accanto a essi, sorge un quartiere ricco di edifici (familoki) in mattone rosso scuro contrastato da finestre di un rosso accesso che rendono il paesaggio del tutto particolare.
Il paesaggio è surreale, passeggiare lungo le stradine in pavet è come fare un viaggio nel tempo, perché  tutto è rimasto come cent’anni fa, dagli edifici fino ai lampioni e alle scritte sui negozi e la bella Chiesa barocca di S. Anna.

Il forte legame degli slesiani alle miniere è espressa dai ricorrenti richiami nella cultura della regione. Ai bambini si racconta spesso la fiaba dello spirito buono delle miniere, Skarbnik; nella scultura sono ricorrenti gli oggetti in carbone; durante le feste popolari, il massimo splendore viene dato dalle orchestre dei minatori e dalle donne e bambini negli abiti tradizionali slesiani. In molte miniere, come quelle di Bytom e Zabrze, si organizzano gite guidate all’interno della struttura, inclusa una discesa sottoterra.
 
A 40 km da Katowice, nella città di Oswiecim, sorge il campo di concentramento di Auschwitz, testimone dello sterminio di oltre un milione e mezzo di persone, in maggioranza ebrei. Oggi questo luogo, simbolo del più sconvolgente genocidio mai commesso dall’uomo, ospita il Museo dell’Olocausto. La visita al museo comincia con una proiezione del documentario sulla liberazione del campo (durata: 15 minuti). Poi si visitano alcuni settori del carcere, le camere a gas e il crematorio. In ultimo, salendo sulla torre di guardia sopra la porta, si può avere la visione in tutta la sua drammaticità del più grande campo di sterminio nazista.
 
 
Il santuario della Madonna Nera di Czestochowa dista circa 40 km da Katowice ed è raggiungibile in autobus, treno o noleggiando un’auto. Il santuario è composto dalla basilica e suddiviso in tanti altri piccoli ambienti. La Basilica della Santa Croce e della Natività di Maria costituisce un insigne esempio di arte barocca. Le policromie delle volte del presbiterio e della navata principale, raffigurano rispettivamente la storia della Santa Croce ed episodi miracolosi compiuti per la mediazione della Madonna di Jasna Gòra. Nella Basilica c’è l’altare di San Massimiliano Kolbe raffigurato con la divisa da deportato dei campi di sterminio.
La cappella ospita l’immagine miracolosa della Madonna Nera, il cui autore sarebbe San Luca, che avrebbe dipinto l’icona su un piano di tavola di cipresso proveniente dall’abitazione della santa famiglia. Se ne fissa persino la data: nel 46 d.C., sarebbe poi stata trasferita da Gerusalemme e, dopo non poche traversie, arrivata in Polonia.
I pellegrinaggi iniziarono intorno al 1400, quando fu costruita una cappella gotica, accanto alla quale, tra il 1642 e il 1644 venne annessa una chiesa a tre navate, in stile noto come “Barocco di Lublino” (fra il manierismo e il Barocco). La costruzione viene oggi annoverata fra le opere più significative del periodo della controriforma. La sacra Icona fu collocata successivamente su un altare Barocco d’ebano e argento. Ai lati dell’altare della Madonna vi è un percorso di una decina di metri che molto fedeli fanno in ginocchio.
 
La cucina polacca
La cucina polacca presenta caratteristiche diverse a a seconda delle sue regioni. Nella Polonia del nord, ricca di laghi, si trovano prevalentemente piatti a base di pesce; in Masovia e nel Podhale sono le zuppe ad essere rinomate come la zurek (di farina di segale con salciccia e uova) e la  la kwasnica (di crauti, patate e pancetta); la Wielkopolska è nota per i piatti a base di anatra; nel Suwalki le patate sono le protagoniste di molte ricette. Da provare ci sono i famosi ravioli pierogi  con diversi ripieni (carne, crauti funghi patate e formaggio). 
 
Zurek
Kwasnica
Pierogi 
 
Dove dormire a Katowice
 

Katowice è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 

STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
QUARTIERI
Hotel nei quartieri
 
 

Testi di Luca Lembi
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Video: polska.travel
Copyright © Sisterscom.com
Pubblicato su Avion Tourism N45
 
 
 
Enti del Turismo
polska.travel
www.polonia.travel
Dove Andare
Monumenti
CATTEDRALE DEL CRISTO RE
La forma e localizzazione della cattedrale, nello scenario urbano di Katowice, è di particolare importanza. La cattedrale è considerata la seconda chiesa più grande della Polonia. Nel 1983 Papa Giovanni Paolo II venne a pregare al suo altare. Il carattere della facciata è determinato dal colonnato monumentale sormontato da una scritta dorata: Soli Deo honor et gloria (Solo Dio merita onore e gloria).
SPODEK
Al. Korfantego 35
Un’arena con un’insolita forma architettonica e multi-funzione che permette di organizzare vari eventi tra cui mostre, attività sportive, fiere e congressi, meeting e formazione che possono aver luogo anche simultaneamente.
www.spodek.eu
 
KATOWICE RYNEK
È la parte più vecchia della città di Katowice con numerosi monumenti storici in cui è possibile trovare diversi negozi e ristoranti tipici. Purtroppo negli anni ’50 del XX secolo molti dei monumenti sono stati demoliti per crearne di nuovi e più moderni. Il contrasto tra vecchio e nuovo è però molto affascinante. Katowice Rondo è la piazza più grande della città.
PALAC GOLDSTEIN
Situato in piazza della Libertà, è un edificio neo-rinascimentale che apparteneva ai fratelli Abramo e Joseph Goldstein. Sul lato si trovano tre statue femminili a simboleggiare l’industria delle arti, della scienza e delle Belle Arti. Oggi il palazzo è di proprietà della città di Katowice e ospita gli uffici comunali.
 
Musei
 
MUSEO STORICO
ul. Ks.  J. Szafranka 9
Nel 1979 il Comune ha stanziato i fondi per la costruzione del museo e con il passare degli anni ha cominciato ad acquisire e organizzare mostre, svolgere attività di ricerca scientifica ed  emettere proprie pubblicazioni. Sede del museo è una splendida casa popolare e uno degli edifici più interessanti di Katowice.
www.mhk.katowice.pl
 
MUSEO SILESIAN 
al. W. Korfantego 3
Il Museo è stato fondato nel 1929 e ristrutturato poi nel 1984. Ha accumulato negli anni una collezione di oltre 75.000 oggetti esposti regolarmente. Importantissima la raccolta di 233 opere d’arte della Galleria d’Arte polacca a cavallo dei secoli IX e XX. Il museo è suddiviso in sei sezioni: archeologia, etnografia, storia, ricerca e istruzione. Negli ultimi venti anni sono state organizzate oltre 500 mostre, di cui 27 addirittura premiate.
www.muzeumslaskie.pl
 

Escursioni
AUSCHWITZ-BIRKENAU
Nel 1939 la Slesia e Katowice vennero annesse al Terzo Reich e le industrie cittadine furono costrette al lavoro forzato per coprire i bisogni militari dei tedeschi. Contemporaneamente nella piccola località di Oswiecim (Auschwitz), situata a 40 km da Katowice venne fondato un campo di sterminio. Dal 1940 al 1945 Auschwitz è stata testimone dello sterminio di oltre un milione e mezzo di persone. Oggi è sede del Museo dell’Olocausto.
www.staypoland.com/katowice/auschwitz_escursione.htm
CYCLE ROUTE
È possibile visitare la città di Katowice in bicicletta. I percorsi sono diversi e svariati. Il primo percorso parte dal centro della città accanto al  ‘Monumento ai Combattenti per la Libertà’ della regione Slesia e termina poi in Podlesie. Interessante è il percorso che si snoda lungo i quartieri centrali della città come Muchowiec, Brynow, Piotrowice, Kostuchna e Podlesie.
www.katowice.eu/en
 
LUBLINO
RZESZOW
 
CRACOVIA
BRESLAVIA
Destinazioni che puoi trovare nelle vicinanze
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo AmmanFaroRoma, Tangeri e Johannesburg Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!