Scopri

Graz

Il cuore verde dell'Austria
Graz invita a passeggiare con calma per scoprire vicoletti, romantici cortili, facciate preziose, in un mix originale che forma il centro storico meglio conservato di tutta la Mitteleuropa. Il capoluogo della Stiria, definito “cuore verde dell’Austria“, si presenta sotto vari aspetti accattivanti: dal suo centro storico di impronta decisamente Rinascimentale, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO,  alla sua vivace vita culturale, per finire con una gastronomia singolare ma di altissimo livello.
 
 
Una gastronomia che prende spunto dai prodotti genuini e freschissimi delle terre circostanti, proposti nella Kaiser-Josef-Platz nel mercato contadino dagli stessi agricoltori, in una filiera che si può giustamente definire ‘dal campo alla tavola’. 
 
Torre dell’Orologio l’Uhrturm
Montecastello
Il suo territorio del resto è formato da boschi e foreste per oltre il 60%. Per apprezzare una visione panoramica della città di Graz occorre salire sul Montecastello - con la funicolare o in ascensore - un colle verde e boscoso che si innalza a 200 metri dalla piazza sottostante. 
 
Sul colle sono da ammirare la Torre dell’Orologio, l’Uhrturm, simbolo della città, all’interno del piccolo castello da cui più di 1000 anni fa è derivato il nome della città: in slavo infatti Gradac significava castello, nome trasformato nel tempo in Graz.
 
Ai piedi del Montecastello, il famoso Schlossberg, si distende il centro storico, pedonale, con palazzi, chiese, case dai tipici tetti in cotto, monumenti scenografici, intercalati da edifici d’avanguardia, come la Kunsthaus, il Museo d’Arte Moderna a forma di bolla blu, la Murinsel, (Isola sulla Mura) una struttura in acciaio a forma di conchiglia, che galleggia sul fiume, ambedue inaugurati nel 2003, anno in cui Graz fu nominata “città della cultura“.
 
 
Questa è una città che invita a passeggiare con calma per scoprire vicoletti, romantici cortili, facciate preziose, in un mix originale che forma il centro storico meglio conservato di tutta la Mitteleuropa. Gli edifici sono un susseguirsi di meraviglie: ad esempio la Landhaushof, il Palazzo della Regione, il cui cortile è considerato un capolavoro Rinascimentale, o la Generalihof, dalla stupenda facciata completamente affrescata in delicati colori e dal bellissimo cortile interno chiamato Herzogshof, la Corte del Principe
 
Piazza centrale e Municipio
Cuore della città di Graz è la Piazza Centrale, con il grande edificio del Municipio arricchito di guglie e cupole. La cosiddetta ‘corona della città’ include monumenti come il Duomo, la Burg, la vecchia Università, l’odierno Seminario (ex Collegio gesuita), insieme al Mausoleo con le sue cupole turchesi e alla Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, dedicata alla patrona delle Università. Notevole il Duomo, dedicato a Sant’Egidio, uno dei monumenti più significativi della città, di stile tardo Gotico, con un interno scenografico ‘a sala’ con accenni Barocchi.
 
Isola artificiale sul fiume Mur
Il fiume Mur
Le rive del Fiume Mur che attraversa la città sono rese vivaci da speciali negozietti, caffè di strada, pittoresche trattorie ed enoteche.
 
Davvero originale è il Quartiere dei Francescani, conosciuto anche come il “quartiere dei vitelli“ per le numerose botteghe di macellai, un tempo addossato al Convento dei frati, dove si vendono ancora oggi carni e insaccati, un luogo alla moda per giovani e meno giovani e dove si respira una piacevole aria mediterranea.  
 
La vivace vita culturale di Graz si manifesta oltre che nella presenza della sua prestigiosa Università, la più antica dell’Austria, in cui hanno studiato e insegnato ben sei Premi Nobel, e dei suoi musei, anche nei numerosi eventi che animano a ritmo continuo la città nel corso dell’anno: come la Styriarte, la Strada, l’Autunno stiriano, il Jazz Sommer, la Festa Stiriana, solo per citarne alcuni. Ma il periodo più straordinario a Graz è quello dell’Avvento, non solo per la presenza di gradevoli mercatini, ma soprattutto per lo spettacolo di un enorme presepe di ghiaccio (ben 50 tonnellate), allestito nel cortile del Landhaus.

La cucina del territorio
Il territorio che circonda la città di Graz è ricco di coltivazioni di vigneti, di mele, di zucca, da cui deriva il pregiato e tipico olio di semi di zucca, e di grandi distese per gli allevamenti alpini. Da qui nasce una singolare cucina, che propone zuppe di zucca, filetto di bue d’alpeggio, strudel di mele, e il pregiato cioccolato Zotter, oltre a un saporito prosciutto essiccato al sole. Pure i vini sono rinomati ovunque, tra cui lo Chardonnay, lo Zweigelt, il Muller Thurgau.
 
Zuppa di zucca
Cotoletta Viennese
Strudel di mele
 
Dove dormire a Graz
 

Graz accoglie i visitatori della città in strutture dotate di ogni confort per offrire un confortevole soggiorno.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 

STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
 
 
 
Testi di Anna Glik
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Video: www.graztourismus.at
Copyright © Sisterscom.com
Aggiornamento ottobre 2018
 
 
Ente del Turismo

www.graztourismus.at

Dove andare
Monumenti

Molti monumenti e Musei fanno capo all’Universalmuseum Joanneum, con varie sezioni distaccate.

 

CASTELLO DI EGGENBERG

È il più importante castello della Stiria, voluto dal principe Hans Hulrich von Eggenberg, che ne commissionò nel XVII secolo il progetto all’architetto italiano Giovanni Piero De Pomis, allievo del Palladio. L’esterno è ispirato all’Escorial spagnolo e, all’interno, si trova una riproduzione architettonica dell’Universo, con illustrazioni sul passare del tempo, la meccanica celeste e la gerarchia terrestre. Il piano nobile consta di 24 stanze decorate e arredate, come la Sala del Gioco e la Sala dei Pianeti.

www.museum-joanneum.at

LANDHAUSHOF

Il Rinascimentale edificio, opera dell’architetto italiano Domenico Dell’Aglio, all’interno è ricco di stucchi. Da ammirare la Sala del Consiglio, con il soffitto decorato con figure e stemmi di Angelo Formentini. Nel cortile ad archi si svolgono eventi musicali e feste. Adiacente c’è l’Armeria, un tempo deposito del materiale bellico per la difesa della Stiria, che offre una raccolta di 30.000 pezzi di armi e armature del passato.

www.museum-joanneum.at/landeszeughaus

 

MAUSOLEO

Posto vicino al Duomo, fu progettato come monumento funebre per l’Imperatore Ferdinand II dall’artista di corte italiano Pietro De Pomis e rappresenta la tomba più sontuosa mai edificata per un Imperatore d’Austria.  La facciata è di stile Barocco manierista, sovrastata da cupole turchesi.

www.domgraz.at

MURINSEL

È una piattaforma di 50x20 metri che simula una grande conchiglia in mezzo al fiume, capace di ospitare 350 visitatori. All’interno vi è un caffè, dove è possibile rilassarsi circondati dalle acque della Mur.

 

 

TORRE DELL’OROLOGIO

Posta sullo Schlossberg, è il simbolo di Graz. La sua versione attuale risale alla metà del XVI secolo ed è visibile da molti punti della città, per l’imponente bastione su cui è collocato l’orologio che non solo in passato scandiva le ore ma avvertiva i cittadini in caso di calamità. Ai tre angoli campeggiano gli stemmi della Stiria (la pantera stiriana), l’aquila degli Asburgo e l’aquila bicipite di Maria Teresa.

DUOMO

Dedicato a Sant’Egidio, il Duomo fu costruito come chiesa di corte da Federico III d’Asburgo. Il suo aspetto esterno, in stile tardo Gotico, appare modesto.  Sulla facciata meridionale a sinistra, si può ammirare il dipinto delle tre piaghe (peste, turchi, cavallette) che devastarono la Stiria nel 1480. All’interno sono conservati dei gioielli, come i due reliquari Rinascimentali collocati ai lati dell’altar maggiore in stile Barocco.

www.domgraz.at

 

BASILICA DI MARIATROST

È un santuario mariano risalente al 1714, tra i più famosi della Stiria per i miracoli ottenuti dalla Vergine e situato in cima alla collinetta di Purberg. Visibile da lontano per i suoi possenti campanili, vi si accede scalando più di 200 gradini. L’interno è pregevole per gli affreschi che raccontano la vittoria di Lepanto contro i Turchi per l’intervento miracoloso della Vergine.

CHIESA E CHIOSTRO DI SAN FRANCESCO

Nel centro della città di Graz, nel Quartiere dei Francescani, è d’obbligo una visita alla Chiesa di San Francesco in stile Gotico e una sosta al bel chiostro, un luogo che ispira pace e serenità, tutto fiorito di rose con una pavimentazione a sampietrini.

 

Musei
MUSEO CIVICO STADTMUSEUM

È collocato nel Barocco Palais Khuenburg, dove nacque l’Arciduca Francesco Ferdinando d’Austria, e racconta la storia politica, culturale, economica e sociale della città e, di particolare interesse, anche lo sviluppo urbano di Graz ampiamente documentato.

www.stadtmuseum-graz.at

KUNSTHAUS

Questa singolare e avveniristica costruzione, opera degli architetti Peter Cook e Colin Fournier, alimenta il mito di Graz come ‘città della cultura’, con numerose mostre temporanee di artisti moderni. Interessante la ‘Camera Austria’, che ospita interessanti mostre fotografiche.

www.museum-joanneum.at/kunsthaus.gra

 
Escursioni
FROHNLEITEN
FORRA KESSELFALLKLAMM
 
Aeroporti nelle vicinanze di Graz
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Tel AvivBuenos Aires, Kharkiv, Stoccarda e LondraScopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!