Scopri

Danzica

Storica capitale dell'ambra 
Sorge sul Mar Baltico una delle città più antiche e storicamente importanti della Polonia. Danzica, culla del sindacato libero di Solidarnosc guidato dal Premio Nobel per la Pace Lech Walesa, viene ricordata per gli eventi che, iniziati nel Cantiere Navale, negli anni ’80 portarono alla caduta del regime comunista.
 
 
Il tragitto reale
La parte più antica della città, dalla Porta dell’Altopiano (Brama Wyzynna) fino alla Porta Verde (Zielona Brama), corrisponde ad un itinerario di qualche centinaia di metri denominato “Tragitto Reale”.
 
Brama Wyzynna
Brama Wyzynna
Era parte delle antiche fortificazioni urbane. Accanto si trova il vecchio arsenale della città, un edificio ritenuto il migliore esempio di manierismo olandese nel panorama architettonico di Danzica.
 
La porta d'oro
La Porta d'Oro
Nelle vicinanze sorge la Zlota Brama Porta d’Oro, attraverso la quale si accede a via Dluga, dove abitavano i cittadini più facoltosi. Tra i molti edifici, ornati da magnifiche facciate, si distingue la Casa Uphagen, adibita a museo da oltre cent’anni.
 
La Via Dlunga
La Via Dlunga
Termina con il Ratusz, il municipio eretto tra il XIII e il XIV secolo, i cui interni sono considerati tra i più ricchi d’Europa. Il municipio si affaccia sulla zona più caratteristiche di Danzica, l’antico mercato Dlugi Targ, con una serie di meravigliosi palazzi perfettamente restaurati.
 
 
La corte di Artù
Il Municipio, La Corte di Artù e la fontana di Nettuno
Tra questi il Dwor Artusa (la Corte di Artù), con la stupenda facciata tardogotica e un ampio padiglione interno. Davanti alla Corte di Artù sorge l’imponente fontana del Nettuno con ornamenti rococò, divenuta simbolo della città ed abituale luogo di ritrovo.
 
L’area dell’antico mercato Dlugi Targ è racchiusa dalla Porta Verde, oltre la quale, lungo il canale della Motlawa, inizia il viale che conduce al Porto Vecchio.
 
La Porta Mariacka
La Porta Mariacka
Proseguendo per il lungomare si incontra la Porta Mariacka, che immette nello scenario da favola della via Mariacka, l’angolo più suggestivo della città vecchia. 
 
Basilica della Santissima Vergine Maria
Basilica della Santissima Vergine Maria
La stradina termina con l’imponente Basilica della Santissima Vergine Maria, edificio gotico che contiene 25mila persone.

 
Danzica è la capitale mondiale dell’ambra, grazie alla tradizionale e secolare arte della lavorazione di questo prodotto naturale dalle virtù terapeutiche. Nei negozi e nelle gallerie del centro storico è possibile acquistare una collana o un gioiello di ambra.

Nei dintorni
 
Sopot
Gdynia
 
Danzica è parte di un agglomerato urbano di cui fanno parte anche Sopot e Gdynia, i cui dintorni fanno parte di una delle regioni turisticamente più attraenti della Polonia. Luogo di villeggiatura e stazione balneare, ricca di ristoranti, caffetterie e locali notturni, Sopot è detta anche la “Montecarlo del nord”. La maggiore curiosità di questa cittadina è il molo: un pontile in legno che si estende in mare per 500 metri. A pochi km di distanza sorge Gdynia, con un bel lungomare, sede di uno dei più grandi cantieri navali del mondo.
 
La cucina polacca
La cucina polacca presenta caratteristiche diverse a a seconda delle sue regioni. Nella Polonia del nord, ricca di laghi, si trovano prevalentemente piatti a base di pesce; in Masovia e nel Podhale sono le zuppe ad essere rinomate come la zurek (di farina di segale con salciccia e uova) e la kwasnica (di crauti, patate e pancetta); la Wielkopolska è nota per i piatti a base di anatra; nel Suwalki le patate sono le protagoniste di molte ricette. Da provare ci sono i famosi ravioli pierogi  con diversi ripieni (carne, crauti funghi patate e formaggio). 
 
Zurek
Kwasnica
Pierogi 
 

Testo di Luca Lembi
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Video: www.polonia.travel
Copyright © Sisterscom.com
Pubblicato su Avion N34 - Aggiornamento giugno 2018
 
 
 
Enti del Turismo
 
 
Dove dormire a Danzica
 

Danzica è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 
STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
 
DOVE ANDARE
Monumenti
PORTA ORO

Gdańsk, ul. Długa 

Il Golden Gate è uno dei più importanti monumenti di architettura tardo-Rinascimentale. La forma e il simbolismo della porta si riferiscono a tradizioni classiche. Privato della sua funzione difensiva originale, è diventato una sorta di arco di trionfo, un'allegoria della ricchezza e del potere della città. Durante gli anni 1803-1872, il Golden Gate è divenuto sede della Scuola di Belle Arti.

IL MUNICIPIO PRINCIPALE

80-831 Gdańsk, ul. Długa 46/47 

Il Municipio fu costruito tra il 1379 e il 1382 e sopravvisse a una serie di diversi incendi e guerre. Nel 1946 la ricostruzione del municipio fu difficile, ed oggi è considerato uno dei più straordinari successi di conservazione post-guerra polacca. Dopo la ricostruzione, il Municipio accoglie il Museo Storico di Danzica, che dal 2000 è diventato il Museo della Storia di Danzica. Al suo interno la Grande Sala del Consiglio, la Sala Rossa

 
CHIESA SANTA CATERINA

80-856 Gdańsk, ul. Profesorska 3 

La Chiesa di Santa Caterina è la più antica chiesa parrocchiale della Città Vecchia, eretta tra il 1227 e il 1239 e successivamente ampliata nel XIV secolo. Fu poi restaurata dopo la distruzione del 1945. Oggi all'interno della chiesa è possibile ammirare i dipinti di Anton Möller e Izaak van den Blocke. Si può inoltre osservare anche la lapide del famoso astronomo Jan Hevelius, risalente al 1659. La torre della Chiesa, alta 76 metri, supporta un bel carillon e ospita un museo.

www.gdansk.karmelici.pl

CHIESA DI SANTA MARIA

80-834 Gdańsk, ul. Podkramarska 5

La più grande chiesa in mattoni di Danzica, della Polonia e anche del mondo, è la Chiesa di Santa Maria. A Danzica è propriamente chiamata la Basilica dell'Assunzione della Beata Vergine Maria ed è il più bel palazzo storico della città. Ci sono voluti 159 anni per la costruzione di questa maestosa chiesa che al suo interno racchiude secoli di storia: una raccolta di altari Gotici e un altare d'oro al centro raffigurante l'incoronazione di S. Maria e molte scene bibliche.

www.bazylikamariacka.pl

 
Musei
MUSEO DELLA TORRE DELL'OROLOGIO

80-850 Gdańsk, ul. Wielkie Młyny 

Il Museo raccoglie e conserva i meccanismi della torre dell'orologio. La collezione copre l'intero periodo di sviluppo dell'orologeria dal XV al XX secolo. Il museo cura un certo numero di orologi storici situati in tutta la Polonia e dispone anche di un strumento unico, un carillon, per far suonare le campane. Ad oggi i carillon sono solo due e si trovano entrambi in Polonia, a Danzica. Uno è nel Municipio principale e l'altro nella torre della Chiesa di Santa Caterina.

muzeumgdansk.pl

MUSEO DELLA POSTA POLACCA

80-839 Gdańsk, Pl. Obrońców Poczty Polskiej 1/2 

Il Museo della Posta Polacca di Danzica fu inaugurato in occasione del 40° anniversario dell'attacco nazista in Polonia. Il Dottore Wincenty Kućma, scultore di Cracovia all'Accademia di Belle Arti, è stato il progettista principale dell'edificio. L’esposizione più interessante del museo riguarda una delle dieci casette postali che il 5 gennaio 1925 furono installate su edifici di proprietà delle autorità polacche. La seconda sala è invece dedicata alla tecnologia delle telecomunicazioni.

muzeumgdansk.pl

MUSEO DELL'AMBRA

80-836 Gdańsk, ul.Targ Węglowy 26 

Nel febbraio 2000 Paweł Adamowicz, sindaco della città di Danzica, stabilì la realizzazione di un Museo dell'Ambra, come succursale del Museo di Storia a Danzica. La cerimonia ufficiale di apertura si è tenuta l'8 giugno 2006. Le tradizioni degli artigiani di ambra di Danzica si riflettono soprattutto nelle sculture monumentali, decorazioni e oggetti di uso quotidiano. Oggi l'ambra è molto usata in gioielleria

muzeumgdansk.pl

 

 

Escursioni
MALBORK 

Malbork si trova a circa cinquanta chilometri di distanza da Danzica ed è stata fondata come insediamento intorno a un castello la cui costruzione iniziò nel 1274. Nel 1309 il Gran Maestro dell'Ordine, Siegfried von Feuchtwagen, trasferì la sua residenza da Venezia a Malbork e grazie a questo trasferimento il castello e la città divennero la capitale dello stato Teutonico. Il Castello di Malbork fu poi ampliato ed è considerato come la più grande fortezza Gotica d’Europa ed è stato aggiunto alla lista del Patrimonio Culturale Mondiale dell'Unesco nel 1997.

LA PENISOLA DI HEL

La penisola di Hel è una peculiarità naturale e paesaggistica della Polonia. La lunghezza della penisola è di circa 34 chilometri, mentre la larghezza della superficie di base raggiunge i 200-500 metri: nella regione di Jastarnia oltre 1.100 metri, mentre a Hel oltre 2.900 metri. La penisola di Hel è la zona con il maggior numero di giorni di sole durante l'anno e dove i venti sono più forti. La penisola di Hel offre molte attrazioni turistiche: un acquario, il faro del 1825, il Memoriale Polacco e il Museo della pesca.

 
Aeroporti nelle vicinanze di Danzica
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Tel AvivBuenos Aires, Kharkiv, Stoccarda e LondraScopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!