Scopri

Cairo

Scopri
Cairo
Città esotica ed affascinante dalla storia millenaria
Il Cairo, si estende sul Nilo, a nord dell'Egitto, nel punto in cui il fiume abbandona il suo corso naturale nel deserto e si divide in tre rami che formano la regione del Delta. La città, risalente a oltre dieci secoli fa, è contraddistinta da zone differenti che la rendono davvero unica e particolare.
 
 
La zona occidentale
La zona occidentale
Costruita su modello della città di Parigi del XIX secolo, è caratterizzata da ampi viali, giardini pubblici, spazi aperti ed ospita palazzi governativi e strutture architettoniche contraddistinte da uno stile moderno.
 
La zona orientale
La zona orientale
Costruita su modello della città di Parigi del XIX secolo, è caratterizzata da ampi viali, giardini pubblici, spazi aperti ed ospita palazzi governativi e strutture architettoniche contraddistinte da uno stile moderno.
 
La zona ovest di Giza
La zona ovest di Giza
Oltre il deserto, è parte dell'antica necropoli di Menfi dove sono situate le piramidi egiziane più famose, tra cui la grande Piramide di Cheope.
 
Sede dei migliori luoghi di epoca faraonica, copta e islamica dell'Egitto, la città riserva infinite sorprese in fatto di monumenti incredibili e quasi dimenticati, da scoprire girando per le sue vie.
Il Cairo è una città piena di vita e movimento ed offre molti siti da visitare: le Grandi Piramidi di Giza, antichi templi, tombe, chiese cristiane, monumenti musulmani, gallerie d'arte e sale da concerto, come il Teatro dell'Opera del Cairo, Sawy Cultura Ruota e il Museo Ahmed Shawky. Molte poi le mosche tra cui quelle più famose di Hassan, Hakim e Mohamed Ali.
 
Il Museo Egizio
Il Museo Egizio
Imperdibile, il rinomato Museo Egizio che vanta la più ricca collezione di reperti egizi del mondo. Tra i suoi tesori i preziosi oggetti appartenenti al re Tutankhamon con mummie e sarcofagi ben conservati.
 
Da percorrere a piedi con le sue piccole viuzze caratteristiche, è poi la necropoli antica, ricca di storia, che mantiene sempre il fascino di secoli fa.
Altri luoghi di attrazione sono la Chiesa di San Sergio e le rovine del Forte Romano di Babilonia.
 

Non può mancare poi una tipica escursione nel deserto, sui cammelli, per vedere le piramidi e la sfinge, un percorso tra i bellissimi tramonti infuocati che si adagiano sulle dune di sabbia fine.
 
Bazar Souk Khan el- Khalili
Bazar Souk Khan el-Khalili
Incredibile e imperdibile infine lo shopping nel famoso bazar Souk Khan el- Khalili, quasi invariato dal XIV secolo, o nei moderni centri commerciali con aria condizionata e prodotti all’ultima moda. Tipici acquisti locali sono: spezie, profumi, oro, argento, tappeti, ottone e rame, cuoio, vetro e ceramica. I più avventurosi possono addentrarsi nei caratteristici mercati di strada come Wekalat al-Balaq per i tessuti e il cotone egiziano o il Tentmakers Bazaar e il Mohammed Ali Street per gli strumenti musicali o per la vendita dei cammelli, un souvenir difficile da mettere in valigia ma sicuramente da scoprire.
 
 
 La Fattah
La cucina egiziana
E' ricca di piatti vegetariani. tra i piatti tradizionali da provare ci sono: la Molokhia  (zuppa di verdure, arricchita con i sapori dell’aglio e del coriandolo), il Mahshi (è un ripieno a base di riso, erbe, passata di pomodoro e spezie con il quale vengono farcite diverse verdure), la Fattah (piatto a base di riso, pane secco spezzettato e carne e condita con una piccante salsa di aglio e aceto), il ftar (stufato a base di agnello o manzo). Tra i dolci ci sono il Konafah (finissima pasta fillo con un ripieno a base di noci, panna montata) e la basbousa (semolino e farina di cocco con sciroppo di zucchero e mandorle.
 
 
 Dove dormire al Cairo
 
Il Cairo è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse.  

 
STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
 
 

Testo di Enzo Cuppatri

Photo: Sisterscom.com, Shutterstock

Video:www.egypt.travel

Copyright © Sisterscom.com

 

 

Ente del Turismo
www.egypt.travel
 
DOVE ANDARE
Monumenti
KHAN- EL-KHALILI
Nel bazaar di Khan El-Khalili ci si sente trasportati indietro nel tempo, nell'atmosfera degli antichi suq arabi. I venditori che chiamano a gran voce ai loro banchi, il profumo delle spezie, il “via-vai” dei commercianti e i meravigliosi oggetti in vendita fanno dimenticare lo scorrere delle ore in questi vicoli. E al termine degli acquisti, da non perdere la degustazione di una tradizionale tazza di te al famoso café Fishawi.
ROVINE DEL PALAZZO DEL SULTANO AL-GHURI QANSUH
Sulla Saliba Street da Midan Sayyida Zeinab verso la cittadella e Midan Salah El-Din, si incontrano le rovine del Palazzo di al-Ghuri. Il sultano al-Ghuri è stato l'ultimo sultano mamelucco ad aver governato in Egitto e il suo regno è durato per 15 anni, a partire dal 1501. Ciò che rimane oggi del palazzo del sultano sono poche mura di macerie sovrastate dai resti del portale. Ben conservate invece, sono le iscrizioni arrotondate risalenti al regno di al-Ghuri (il tardo periodo mamelucco) che ornano l'edificio.
 
 
MOSCHEA DI IBN TULUN
La moschea di Ibn Tulun è accreditata come la più antica moschea del Cairo e come la più grande moschea della città in termini di superficie, dato che si estende su oltre 26.300 metri quadrati. Sorretta da magnifici archi decorati che delimitano ed incorniciano il vasto cortile, la moschea è il frutto del desiderio di Ibn Tulun che la realizzò nel IX secolo come centro della dinastia Tulun.
SABIL UMM ABBAS
Sabil Umm Abbas, punto di riferimento nascosto tra le antiche moschee mamelucche e gli edifici su Saliba Street a Cairo, è una fontana che è stata costruita nella metà del XIX secolo da parte della madre di Abbas II, ultima Khedive d'Egitto, che ha governato il paese dal 1892 al 1914. La struttura è sormontata da un soffitto dorato inciso.

Musei
MUSEO EGIZIO 
Con oltre 120.000 reperti archeologici, il museo Egizio del Cairo, offre una testimonianza impressionante delle glorie dell'antico Egitto. In questo museo possono essere ammirate mummie, sarcofagi, vasellame, gioielli e, naturalmente, i tesori di Tutankhamon. La maschera funeraria del giovane re, scoperta nella sua tomba, è realizzata in oro massiccio ed è stata descritta come uno dei più belli oggetti artistici mai realizzati.
MUSEO GAYER ANDERSON
Il museo Gayer Anderson offre un’incredibile commistione di stili e artefatti islamici in due magnifiche residenze: Beit el-Kiridiliya (1632) e Beit Amna Bent Salim (1540). Il museo fu fondato da un maggiore dell'esercito britannico, il medico militare John Gayer-Anderson, che restaurò e arredò le due residenze tra il 1935 e il 1942, arricchendole di antichità, opere d'arte, mobilio, manufatti in vetro, cristalli, tappeti, sete e abiti arabi finemente ricamati.
Escursioni
PIANA DI GIZA
Poco lontano dal Cairo si trova La Piana di Giza, che ospita le grandi piramidi, l'imperdibile gioiello del patrimonio archeologico egiziano. La piramide di Khufu è la più grande del complesso e fa parte delle sette meraviglie del mondo. Le due piramidi più piccole sono quelle di Khafre e Menkaure. Poco più a est si notano altre tre piccole costruzioni secondarie: sono le piramidi delle regine, le tombe delle mogli e sorelle di Khufu. Lì vicino è possibile ammirare la grande Sfinge.
PARCO AL-AZHAR
Nei verdi giardini del Parco Al-Azhar è possibile rilassarsi e godere di magnifiche vedute panoramiche sulla città. Il parco, oltre a circondare siti d’interesse storico, è anche sede del Muro di Ayyubid, di recente scoperta, costruito da Salah El Din oltre 800 anni fa. Si può anche scegliere di rilassarsi in uno dei numerosi ed esclusivi bar e ristoranti, tutti con servizio 5 stelle, e accuratamente progettati e posizionati per offrire magnifici scorci sull'ambiente circostante.
 
Aeroporti nelle vicinanze di Cairo
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Barcellona, Zara, Pafos, Crotone, Burgas e Marsa AlamScopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!