Scopri

Norimberga

Scopri
Norimberga

Norimberga, la storica città sul monte roccioso
Se il nome lo deve alla posizione (Nuorenberc significa Monte roccioso), la gloria più antica della città di Norimberga deriva dall’essere stata sede di una importante dinastia, gli Hohenzollern, che ne fecero la prima sede del Sacro Romano Impero, rendendola magnifica.
 
Città di palazzi imperiali dunque, ma anche di splendide chiese, oltre ad essere oggi attivo centro industriale noto soprattutto par la produzione di giocattoli, tanto che ogni anno vi si tiene la più importante Fiera del Giocattolo al mondo.  Secondo centro della Baviera dopo Monaco, con il suo mezzo milione di abitanti Norimberga, capitale della regione Franconia, è anche un’affascinante città sorta sulle rive del fiume Pegnitz, circondata da colli e con un ricchissimo centro storico racchiuso da quattro chilometri di mura che le fanno corona.
 
 
Dall’alto domina il massimo monumento cittadino, il Castello Imperiale, che fu residenza fin dal IX secolo dei Conti di Hohenzollern, per assumere poi dopo la metà del ‘400 funzioni militari, ma che rimane tutt’oggi una delle fortificazioni più significative del Medioevo in Europa. Nei sotterranei del Castello si trova il singolare imperdibile Museo Bunker dalla profondità di 24 metri, creato all’inizio della II Guerra Mondiale per mettere al sicuro le opere d’arte.
 
L’energia che si avverte nella città la fa assurgere a una delle mete preferite del turismo in Europa: milioni di turisti l’hanno visitata e, di anno in anno, l’incremento è in forte ascesa.
 
Centro Storico
Il centro storico
Un centro moderno che tuttavia non rinuncia alle sue tradizioni, che sono innumerevoli: tra le altre al puntuale scoccare delle 12 di ogni giorno le campane della Chiesa di Nostra Signora, edificio in bello stile Gotico sulla centrale Piazza del Mercato, suonano ancora per ricordare l’emissione della Bolla d’Oro, la prima forma di leggi costituzionali del Sacro Romano Impero, voluta da Carlo IV nel lontano 1356.
 
Statue della Fontana Bella
La Fontana Bella
E nella stessa Piazza, che si anima durante l’anno di profumati e colorati mercati di ogni genere, non si può fare a meno di ammirare la Fontana Bella, un monumento davvero di una bellezza straordinaria, che si erge in una guglia Gotica traforata e alta 19 metri, arricchita da ben 40 statue che rappresentano la visione del Sacro Romano Impero, un’opera che per il suo valore fu avvolta in un involucro di cemento nel corso della II Guerra Mondiale per preservarla dai bombardamenti.
 
Città d’arte che si gloria di aver dato i natali ad Albrecht Dürer, uno dei più famosi pittori e incisori tedeschi, ha anche al suo attivo una serie di prestigiosi Musei, ricchi di opere tra le più importanti della Germania: il Museo Municipale di Norimberga, collocato nell’unica grande casa ancora esistente di mercanti del tardo Rinascimento, la Casa di Albrecht Dürer, il Museo del Giocattolo, il Museo del Castello Tucher, oltre a quelli che ricordano i fatti non sempre edificanti della Seconda Guerra Mondiale, fatti - come le persecuzioni degli ebrei - che peraltro la città non ha mai condiviso.
 
 
E gli eventi che animano la città di Norimberga nel corso dell’anno sono numerosi e di varia natura, dal Rock in Park all’Organ Week al Blaue Nacht, la notte dell’arte e della cultura al Classic Open Air, senza dimenticare il Festival del Cinema Turco Tedesco, uno dei più grandi e frequentati del sud della Germania.
 
La gioia di vivere si esprime ancora in questa città devastata in passato dagli avvenimenti bellici, e poi ricostruita con fedeltà: nei ritrovi notturni, nelle eleganti vie dello shopping, nella cucina, ricca di sapori intensi e genuini, nei vini, nella sua speciale birra, occasione di convivialità. Pregiati sono i salumi, tra cui primeggia il wurstel, che proprio qui pare sia nato; ed è la carne il cibo più consumato, tanto che il piatto tipico è il bratwurst, una sorta di salsiccia fatta con carne di manzo o di maiale e per lo più cotta alla griglia. Ma da non perdere sono i biscotti di panpepato, da gustare soprattutto con il vin brulé in occasione dei Mercatini di Natale, tra i più famosi al mondo.
 
Dove dormire a Norimberga

Norimberga è una città accogliente ed offre diverse possibilità di soggiorno in strutture dotate di ogni confort.

Per trovare l'hotel ideale e le migliori offerte si può fare una ricerca per stelle ma anche per quartieri o luoghi d'interesse

 

STELLE
Hotel per stelle, suddivisi per la tipologia dei servizi offerti:
 
 
Testi di Anna Glik
Foto: Sisterscom.com, Shutterstock
Video: tourismus.nuernberg.de
Copyright © Sisterscom.com
Pubblicato su Avion Tourism Magazine N61
 
 
 
Enti del Turismo

Scarica l'articolo di Norimberga
in versione digitale
Scopri la città, le principali attrazioni turistiche, i più importanti musei da visitare e i tour da non perdere, selezionati per te dalla Redazione di Avion Tourism.
DOVE ANDARE
Monumenti
CASTELLO IMPERIALE
Sede un tempo degli Imperatori Hohenzollern e, per lunghi periodi, degli Imperatori del Sacro Romano Impero, il Castello Imperiale di Norimberga domina la città con solide mura e svettanti torri. All’interno, da visitare, sale e cappelle, in una delle quali si trova il Crocifisso di Veit Stoss, uno dei più grandi pittori, scultori e incisori Rinascimentali della città di Norimberga. Interessanti la Sala dei Cavalieri e la Sala Imperiale dai bei soffitti affrescati. Il castello ospita anche il Museo Kaiserburg che raccoglie armi antiche, armature, oltre all’appartamento imperiale con i saloni dell’imperatore.
CHIESA DI SAN SEBALDO
La Chiesa di San Sebaldo di Norimberga edicata al Santo patrono della città, un monaco del VIII secolo che predicava nei dintorni della città, all’interno ha un aspetto imponente per le sue alte volte a crociera, e custodisce la tomba del Santo, capolavoro di Peter Vischer il Vecchio, che vi lavorò per anni assieme ai suoi cinque figli.
È, insieme alla Chiesa di San Lorenzo e a quella di Nostra Signora, uno dei più prestigiosi monumenti cittadini. Lo stile suggestivo, contiene elementi Romanici dell’inizio della costruzione e solenni elementi Gotici inseriti in corso d’opera.
 
FONTANA BELLA
Nella Piazza del Mercato, vicino alla Chiesa di Nostra Signora, è obbligatorio sostare ad ammirare le 40 coloratissime statue che circondano la Fontana Bella di Norimberga in pietra calcarea e che rappresentano i Filosofi, le 7 Arti liberali, i 4 Evangelisti, i 4 Padri della Chiesa, i 7 Principi Elettori dell’Impero e i Profeti. Da non dimenticare di far girare su se stessi i due anelli di ottone posti a lato sud-ovest della fontana, perché pare che porti grande fortuna.
CHIESA DI NOSTRA SIGNORA
La Chiesa di Nostra Signora di Norimberga è la più importante chiesa della città, voluta dall’imperatore Carlo IV come cappella imperiale nel 1361. Vi furono esposte per la prima volta le insegne imperiali del Sacro Romano Impero. Passata al culto protestante a seguito della Riforma, venne dopo qualche secolo riconsacrata ed è tuttora dedita al culto cattolico.
 
 
CHIESA DI SAN LORENZO
Imponente costruzione Gotica con due torri campanarie dell’altezza di 81 metri, la Chiesa di San Lorenzo di Norimberga è notevole per il suo artistico doppio portale con statue e incisioni della vita di Gesù. All’interno un elaborato coro, sontuose vetrate e soprattutto il capolavoro scultoreo di Veit Stoss “Il saluto dell’angelo a Maria”, in legno di tiglio dipinto e dorato.
CHIESA DI SANTA MARTA
Chiesa evangelica protestante, costruita intorno alla metà del ‘300 la Chiesa di Santa Marta di Norimberga è degna di una visita per le sue belle vetrate istoriate, tra le più ricche di tutta la Germania.
 
Musei
CASA DI ALBRECHT DURER
In questa casa a graticcio, tipica del Rinascimento nordico ed ancora intatta, l’artista Albrecht Dürer visse e operò dal 1509 al 1528. Sono notevoli la zona soggiorno e le cucine, oltre a un grande laboratorio con attrezzature per la stampa tuttora funzionanti. Suggestiva la guida, nella persona della moglie Agnes Dürer, ovviamente nelle vesti di un’attrice, che conduce alla scoperta della casa.
GERMANISCHES NATIONAL MUSEUM
Grandioso museo dove, in uno spazio di circa 25.000 metri quadrati, sono esposti quasi un milione di oggetti che vanno dall’Età del Bronzo fino ai giorni nostri. Da segnalare importanti dipinti di Dürer, Grien, Cranach e Kandisky.
 
 
MUSEO DEL GIOCATTOLO (Spielzeugmuseum)
Fin dal Medioevo Norimberga è stata considerata la città del giocattolo e non poteva mancare un museo ad esso dedicato. Vi si trova, suddivisa in vari piani, una vasta esposizione di giocattoli in legno, in latta della famosa ditta Lehmann composta da auto, treni, motori a vapore, ecc… Al piano alto una collezione di giochi più recenti: Lego, bambole Barbie o Playmobil.
 
 
MUSEO DI CASA TUCHER
Questa casa di ricchi mercanti del XVI secolo, è suggestiva per rivivere la vita del tempo. Da ammirare mobili, arazzi, dipinti o oggetti di arte decorativa. Notevole, nella Sala Hirsvogel, la decorazione a pannelli che la rende uno degli interni Rinascimentali più belli di tutta la Germania. Katharina Tucher, l’antica proprietaria impersonata da un’attrice, guida i visitatori alla scoperta dei segreti della casa e del giardino Rinascimentale.
ART BUNKER
Sotto il Castello, nei locali un tempo adibiti alla conservazione della birra, questo museo fu costruito per salvaguardare dai bombardamenti le opere d’arte di chiese e musei della città. Vi si possono ammirare vetrate artistiche, stalli di cori di chiese, storici strumenti musicali, pitture, incisioni, documenti di Albrecht Dürer, oltre alla grande campana della Chiesa di Nostra Signora.
 
 
Escursioni
FURTH
Questa piccola ma vivace città custodisce oltre 2.000 monumenti che raccontano più di 1.000 anni di storia ed è un’oasi verde con un idilliaco quartiere nella parte vecchia della città. A Fürth si può visitare inoltre il Museo Ebraico Francone. Da non perdere la festa parrocchiale di San Michele (Michaelis Kirchweih), una grande festa di strada della Germania del sud.
ERLANGEN
Città francone di Erlangen, nel cuore della regione metropolitana di Norimberga offre numerosi eventi durante tutto il corso dell’anno. L'Erlanger Bergkirchweih attira, nella tarda primavera, oltre un milione di visitatori per una delle più belle e più antiche feste della Germania.
SCHWABACH
Schwabach, il più piccolo distretto autonomo della Baviera, è una città caratterizzata dall'oro. È sede delle società che svolgono la rara arte artigianale del battiloro, ma è anche sede del Goldbox nel cui museo viene mostrato come vengono prodotte le lamine d'oro. Inoltre la Piazza del Mercato con le case a schiera restaurate, le case a graticcio, i negozi e le vecchie locande, è una delle più belle dell'intera Franconia.
 
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo AmmanFaroRoma, Tangeri e Johannesburg Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!