10 ottobre 2019

“In viaggio con De Nittis”

Esposizione artistica all'aeroporto di Bari per ai passeggeri promuovere le eccellenze culturali pugliesi
“In viaggio con De Nittis” è una esposizione artistica,  ma è anche una nuova forma di accoglienza, il nostro modo per dare il benvenuto a chi arriva e di consegnare, a chi va via, il ricordo della bellezza di questa nostra terra e l’arte che ha saputo esprimere. “In viaggio con De Nittis” nasce dalla volontà di Aeroporti di Puglia e del Comune di Barletta, città di origine del maestro, di promuovere le eccellenze culturali pugliesi e, in questo caso, il valore della preziosa collezione De Nittis, per integrare le infrastrutture aeroportuali con il territorio.
 
Le opere selezionate per questa mostra raffigurano elementi importanti della produzione artistica di Giuseppe De Nittis, i paesaggi pugliesi e i ritratti, su tutti quelli dell’amata moglie Léontine Lucile Grouvelle, la sua Titine.
 
 
"Paesaggio con fenicotteri" olio su tavola (1873).
Nella parte superiore della tavola predomina un ripido pendio di cespi d’erba, di alte betulle e di felci. In primo piano viene raffigurato un ruscello dalle acque chiarissime, il cui fondo è coperto di pietre. Quasi sulla riva, due eleganti fenicotteri colorano di un rosa tenue il paesaggio silvestre. Il formato del quadro, alto e stretto, raro nell’opera di De Nittis, ne aumenta il valore.
 
"Primavera" olio su tela (1879).
Offre una visione della campagna pugliese solare e serena, resa con pennellate rapide, in cui compaiono mandorli in fiore, un terreno arido e sassoso, un trullo per attrezzi agricoli, con uno scorcio di mare sullo sfondo, animato da una luce primaverile. 
 
"Busto di donna con cappellino" olio su tela
Ritratto della consorte Léontine e musa ispiratrice dell’artista. “Ella mi è stata compagna, amica, modella e moglie”, si legge nel diario di De Nittis. La donna in questo dipinto si rivela in una dimensione intima e confidenziale, ha il volto inclinato e flesso in avanti, lo sguardo appena velato da una lieve malinconia.
 
La mostra è stata inaugurata questa mattina dal Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dall’Assessore al Turismo della Regione Puglia, Loredana Capone, dal Sindaco di Barletta, Cosimo Cannito e dal Vice Presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Vasile.
 
"Oggi celebriamo la cultura che va nei luoghi dove la comunità si riunisce e si incontra con il mondo - ha detto il presidente della Regione Puglia  Michele Emiliano - quindi De Nittis che arriva ad Aeroporti di Puglia e si esibisce con la sua arte straordinaria. Uno dei tre quadri ricorda il paesaggio di Costa Ripagnola, ricorda quindi a noi tutti che la bellezza, che è stata custodita negli anni e che presto diventerà un parco, è una bellezza che non poteva sfuggire e non è sfuggita a un grande artista. Noi ci sentiamo pugliesi anche grazie a chi, molti anni fa, seppe catturare la nostra bellezza trasformandola in una attrazione per tutto il mondo . Ecco perché questo tributo alla città di Barletta e a De Nittis negli Aeroporti di Puglia".
 
Il presidente della Regione Puglia  Michele Emiliano
 
“Con nostro grande orgoglio, per il prossimo mese, l’aeroporto di Bari presenta “pezzi” significativi dell’Arte pugliese, raccontata attraverso le opere dell’insigne pittore barlettano Giuseppe De Nittis. Una “inusuale” galleria d’arte che accompagnerà i nostri viaggiatori in una iniziativa di grande valore culturale resa possibile dalla lungimiranza e dalla generosità del Comune di Barletta, del MiBACT e della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Barletta – Andria – Trani e Foggia che hanno autorizzato il prestito delle opere. De Nittis, al quale venne da subito attribuita “piena gloria come per gli eroi e i semidei” (come ebbe a scrivere Alessandro Dumas figlio), partì da Barletta a soli 15 anni per visitare le più grandi città italiane (Napoli, Palermo, Roma, Firenze, Venezia e Torino) ed europee (Parigi e Londra) stabilendosi nel 1867 a Parigi dove fu insignito a 32 anni della Legion d’Onore, portando con sé il genio artistico e la bellezza della nostra terra. Celebriamo oggi questi dipinti, la storia e lo spirito del suo Autore, ponendoli alla portata di tutti  consapevoli che l’attrattività e la conoscenza di un territorio non passano solo dai panorami, dall’incanto del mare, dalla buona cucina e dalla sua naturale capacità di  ospitare, ma anche dal patrimonio culturale che una comunità sa far nascere e custodire: solo in tal modo il viaggio si trasforma in una intensa esperienza che ci lega in maniera forte con i luoghi e i valori che da essi promanano. Ci auguriamo che da questa lodevole iniziativa traggano ispirazione altre realtà - Comuni, Musei, Pinacoteche - che possano vedere in  Aeroporti di Puglia la naturale e logica prosecuzione di quel percorso che incontra il favore e gli interessi di quanti sono inesorabilmente attratti da questa terra così bella, complessa e intrigante, mai banale, e piena di sorprese. Un particolare ringraziamento va indirizzato al Sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, per la sua sensibilità e disponibilità.”
 
L’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, Loredana Capone ha affermato “Trasformare un non luogo in un luogo che suscita emozioni! È quello che abbiamo fatto all’Aeroporto di Brindisi con la mostra sull’archeologia subacquea del Salento. Oggi replichiamo e rilanciamo all’Aeroporto di Bari. Aeroporti di Puglia e Comune di Barletta regalano ai viaggiatori che approderanno nei prossimi mesi in Puglia tre opere meravigliose di un grande artista pugliese: Giuseppe De Nittis!  Perché la Puglia non è solo il paesaggio che vediamo, la Puglia è un’emozione. Siamo una regione che entra nel cuore di chi arriva, una regione che non si limita a parlare al visitatore ma parla alla persona. E lo fa attraverso la sua storia, e i suoi talenti. Grazie quindi alla grande squadra di Aeroporti di Puglia e grazie ai tanti sindaci che credono fortemente nelle loro realtà, nella bravura dei propri artisti e di tanti giovani che, giorno dopo giorno, si impegnano scegliendo di restare qui per costruire il futuro. A loro vogliamo dire che è questa la Puglia su cui stiamo investendo. Non più il sud che non produce ma un Sud che entra con tutto il suo talento nell’immaginario nazionale e internazionale”.
 
“Quella di oggi è una tappa importante di un progetto più grande e ambizioso che rientra nelle strategie adottate da Aeroporti di Puglia. Un progetto che, grazie alla stretta collaborazione della Regione Puglia, mira a trasformare l’aeroporto in un luogo dove l’efficienza dei servizi e la ricchezza dell’offerta, camminino di pari passo con la valorizzazione della cultura e della tradizione della nostra regione. Un progetto che vogliamo estendere a tutti i Comuni, i musei, e, perché no, alle imprese. Ecco perché oggi siamo particolarmente orgogliosi di inaugurare questa mostra di De Nittis, artista pugliese che ha portato nel mondo la nostra Puglia. E’ doveroso ringraziare il Sindaco di Barletta e tutta la sua coraggiosa Amministrazione, la Sovrintendenza  perché hanno reso possibile tutto ciò. Insieme, solo insieme, come ci piace ripetere, si possono raggiungere importanti successi. D’altronde abbiamo tutti lo stesso obiettivo: portare la Puglia, la sua bellezza, la sua storia e la sua cultura sempre più in alto".  Ha commentato il Vice Presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Vasile.
   
Il Sindaco di Barletta, Cosimo Cannito ha detto: “Gli aeroporti sono luoghi affascinanti in cui si incrociano viaggiatori provenienti da tutto il mondo e quelli che atterrano qui a Bari ci onorano di scegliere la Puglia, terra ospitale e di grande bellezza, una bellezza di cui le opere di Giuseppe De Nittis sono una importante testimonianza. L’artista barlettano, viaggiatore e cittadino europeo ante litteram, esprime nei suoi dipinti, e in particolare in quelli qui esposti, tutto il calore della nostra terra, i suoi profumi e la luce del sole del Sud. Siamo lieti e orgogliosi di inaugurare questo percorso espositivo, che segna e delinea un modo nuovo e inedito di promuovere l’arte e la cultura che, sono certo, lascerà il segno”.
 
A cura di Alisè Vitri
Fonte testo: Copyright © Ufficio Stampa Aeroporti di Puglia
Foto: Copyright  © Aeroporti di Puglia
Riproduzione riservata. Copyright © Sisterscom.com
 
Trova un volo 
 
Cerca un Hotel a Bari
Ti potrebbe interessare
Contenuti sponsorizzati
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Tel AvivBuenos Aires, Kharkiv, Stoccarda e LondraScopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!