28 gennaio 2021

Il consuntivo 2020 dell'Aeroporto di Torino

1,4 milioni di passeggeri e riconoscimento di Best Airport di Aci Europe per la gestione dell'emergenza Covid-19
Nel 2020 l’Aeroporto di Torino ha trasportato 1.407.375 passeggeri, registrando una contrazione del traffico di 2.544.783 passeggeri, pari al -64,4% sui dati del 2019. Il calo annuo riportato è da attribuirsi, al pari dell’intero contesto aeroportuale nazionale, alla difficile situazione generata dall’emergenza pandemica del Covid-19.
 
Nel complesso, il mercato nazionale, sviluppato principalmente sulle direttrici verso il Sud Italia e le isole, ha saputo contenere il calo generalizzato del traffico attestandosi a - 53,5% a seguito della domanda di viaggio che ha mostrato dei segni di ripresa specie nei mesi estivi e in occasione delle festività natalizie; il segmento internazionale, d’altro canto, ha subito un rallentamento pari a -74,6% attribuibile alle limitazioni imposte dai vari governi ai movimenti tra paesi diversi.
 
I mesi centrali della stagione estiva hanno visto l’apertura di diversi nuovi collegamenti da e per lo scalo di Torino, oltre che il rafforzamento di rotte già esistenti. Volotea ha avviato le tre nuove rotte per Alghero, Catania e Lamezia Terme, mentre Blue Air ha posizionato da settembre un secondo aeromobile a Torino e lanciato due nuovi voli verso Bari e Cagliari. Sul fronte dei rafforzamenti la stagione estiva 2020 ha visto un aumento significativo su praticamente tutte le destinazioni del Sud Italia e delle isole già servite.
 
Nel segmento internazionale, in estate ha poi preso il via il nuovo collegamento di Wizz Air verso Tirana, in Albania. Nelle prime settimane della winter sono stati avviati ulteriori nuovi voli per Napoli, Lamezia Terme e Cagliari operati da Ryanair e si è registrato un significativo aumento delle frequenze su mete già servite dallo stesso vettore.
 
Nonostante la complessa situazione sanitaria e il consistente calo dell’ordinaria attività aeroportuale, la capacità di fronteggiare con rapidità ed efficacia l’emergenza da Covid-19 manifestata dall’Aeroporto di Torino, gli è valsa il riconoscimento di Best Airport 2020 da parte di ACI Europe, l’Airports Council International. Primo nella sua categoria (fino a 5 milioni di passeggeri), l’Aeroporto di Torino si è distinto, sin dalla prima ora, per la velocità nel mettere in atto le misure preventive volte a contenere la pandemia, proponendo anche soluzioni innovative. La commissione internazionale giudicante ha attribuito particolare rilevanza alla formazione e alla tutela dei dipendenti, oltre alla capacità di collaborare con la comunità, sostenendo persone e scuole in difficoltà attraverso donazioni ai comuni limitrofi. L’impegno verso la tutela della sicurezza dei passeggeri è stato riconosciuto inoltre dalla certificazione Airport Health Accreditation, ricevuta da parte di ACI Europe. La pulizia e la disinfezione degli ambienti, il mantenimento delle distanze fisiche, la protezione del personale, le comunicazioni e le strutture per i passeggeri sono stati tra gli elementi presi in considerazione e valutati positivamente da ACI per rilasciare tale certificazione.
 
Nel corso del 2020 all’Aeroporto di Torino è stato riconosciuto anche l’impegno sul fronte del miglioramento della customer experience, con la certificazione ASQ rilasciata da ACI Europe. Tale certificazione dimostra la maturità in termini di analisi della clientela, la capacità di misurazione delle performance, l’efficacia dei processi di gestione delle attività connesse alla passenger journey e le strategie di miglioramento della qualità dei servizi erogati.
 
Infine, l'Aeroporto di Torino è stato certificato al Livello 2 ‘Reduction’ del programma di sostenibilità ambientale Airport Carbon Accreditation - il protocollo comune per la gestione attiva delle emissioni negli aeroporti attraverso risultati misurabili - promosso da ACI Europe. Tale certificazione implica la predisposizione di un piano attuativo per il raggiungimento di un ambizioso obiettivo di riduzione delle emissioni di carbonio: il traguardo fissato dall’Aeroporto di Torino per il prossimo triennio 2021-2023 è il dimezzamento delle emissioni di CO2 rispetto all’anno base 2017.
 
Sul fronte infrastrutturale, nei mesi di picco della pandemia presso l'Aeroporto di Torino sono stati effettuati lavori di manutenzione della pista, e nel corso dell’autunno è stata riallestita l’area dei varchi di security, con l’introduzione del ‘Tray return system’, un impianto di nuova generazione per la gestione automatizzata e più rapida dello screening dei bagagli a mano dei passeggeri nel rispetto delle massime misure sanitarie di sicurezza. 
 
A cura della Redazione
Fonte testo: Ufficio Stampa © Assaeroporti e Aeroporto di Torino
Foto visual: Copyright © Sisterscom.com / shalamov / Depositphotos
Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione.
Copyright © Sisterscom.com
 

Trova un volo per Torino
 
Trova un hotel a Torino
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
LanzaroteTenerifeFuerteventuraPantelleriaLampedusaMykonosSantorini Skiathos. Leggi la versione digitale della rivista e scopri le destinazioni.
 
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio