04 agosto 2022

Iberia torna a Rio de Janeiro

A partire dal 30 ottobre 2022 con 3 frequenze settimanali
Iberia sta finalizzando il suo programma invernale 2022-2023 (che partirà il 30 ottobre e durerà fino al 25 marzo del prossimo anno) e prosegue il suo percorso nel recupero dell'intera rete di voli e destinazioni.

Per questo inverno ha programmato la stessa capacità che offriva prima della pandemia grazie soprattutto al rilancio delle sue ultime rotte in America Latina (Brasile e Caracas), all'impegno verso gli USA e ad un maggiore dispiegamento di voli nella sua rete di corto e medio raggio.

Per quanto riguarda il Brasile, Iberia recupererà i suoi voli per Rio de Janeiro e, per questo, ha programmato tre frequenze settimanali, che rappresentano un'offerta di oltre 36.000 posti.
 
Nelle parole di Mª. Jesús López Solás, Direttore Commerciale, Sviluppo Rete e Alleanze di Iberia: “In Iberia siamo convinti che per la ripresa sia necessario scommettere e scommettiamo sul Brasile, uno dei nostri mercati strategici in America Latina. È vero che non abbiamo ancora recuperato la capacità che offrivamo prima della pandemia, ma ci dà grande gioia recuperare i nostri voli per Rio de Janeiro e continuiamo a lavorare con lo stesso impegno ed entusiasmo che abbiamo dimostrato in questi 76 anni dal nostro primo volo a bordo dell'aereo A330-200."
 
Questi voli saranno operati con il modello di aeromobile Airbus A330-200, con una capacità di 288 passeggeri, 19 in Business Class e 269 in Economy. Gli Airbus A330-200 sono velivoli bimotore, con una capacità massima al decollo di 242 tonnellate e un'autonomia fino a 11.500 chilometri, oltre ad essere il 15% più efficienti nel consumo di carburante, fornendo così efficienza in termini di costi e rispetto dell'ambiente benefici.
 
Foto ad uso editoriale: Copyright © Ufficio stampa Iberia
 
La ripresa dell'operazione favorirà il flusso di viaggiatori tra le due sponde dell'Atlantico e migliorerà la connettività tra il Brasile e le oltre cento destinazioni europee che Iberia ha annunciato nel suo programma.
Nella rete a corto e medio raggio, il Gruppo Iberia dispiegherà una capacità ancora maggiore rispetto all'inverno del 2019, con un impegno sia verso un mercato più aziendale che turistico.
 
In Europa, Iberia concentrerà i suoi sforzi sull'Italia dove crescerà con sette frequenze a Milano (da 28 a 35 voli settimanali) e Roma, con altre quattro frequenze e 37 voli settimanali. In entrambe le destinazioni, offrirà una media di cinque voli giornalieri in ciascuna direzione.
 
In Portogallo, Iberia aumenterà a Lisbona fino a 40 voli settimanali (fino a sei voli giornalieri) e offrirà la sua rotta per Funchal per tutto l'inverno con tre frequenze settimanali.
 
Ginevra, Bruxelles e Bordeaux sono altre rotte aziendali su cui Iberia rafforzerà la sua capacità. A Ginevra raggiungerà 34 frequenze settimanali (fino a cinque voli giornalieri), a Bruxelles aumenterà la sua offerta fino a tre frequenze giornaliere e a Bordeaux Iberia Regional / Air Nostrum aumenterà anche la sua offerta fino a tre frequenze giornaliere.
 
In Spagna, Iberia, Iberia Express e Iberia Regional/Air Nostrum offriranno un programma di voli incentrato sul traffico business e sulle Isole Baleari e Canarie.
 
Iberia riprende nella stagione invernale e in tutte le sue operazioni sull'Air Shuttle Madrid-Barcellona prima della pandemia con 87 frequenze settimanali e fino a 15 voli giornalieri in ciascuna direzione.
 
Foto ad uso editoriale: Copyright © Ufficio stampa Iberia
 
Ogni cliente è unico e ogni viaggio è diverso, motivo per cui nel 2022 Iberia continua a lavorare per offrire ai propri clienti un'esperienza "personalizzata" che consenta loro di anticipare le loro esigenze, offrire loro nuove possibilità di autogestione attraverso i suoi canali principali e fornire loro con quel valore aggiunto e differenziale.
Lo scorso giugno la compagnia aerea ha presentato diverse novità, come una rinnovata proposta gastronomica da parte del suo fornitore di catering DO&CO, sempre con un fermo impegno per la sostenibilità e il supporto della digitalizzazione. Il nuovo “concierge digitale”, disponibile sul proprio sito, permette di consultare il menù digitale corrispondente al proprio volo prima del viaggio o una volta a bordo.
Un'altra delle grandi innovazioni è stata il prodotto di messaggistica gratuito durante tutto il volo per i clienti con il programma fedeltà Iberia Plus e per coloro che viaggiano in cabina Business.

Tutto questo, senza dimenticare che la nuova esperienza di viaggio è stata accompagnata dal lancio delle nuove divise disegnate da Teresa Helbig. Da sempre supportata dal talento spagnolo, la stilista catalana è la prima donna ad aver collaborato con la compagnia aerea, unendosi così a grandi nomi come Manuel Pertegaz, Elio Berhanyer o Adolfo Domínguez, tra gli altri, che ha realizzato anche le divise per Iberia.
 
A cura della redazione di Avion Tourism Magazine
Testi e foto ad uso editoriale: Copyright © Ufficio stampa Iberia
 

Voli 

Hotel a Rio de Janeiro
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
LanzaroteTenerifeFuerteventuraPantelleriaLampedusaMykonosSantorini Skiathos. Leggi la versione digitale della rivista e scopri le destinazioni.
 
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio