10 ottobre 2021

Vip Airline Leadership Programme: l'evento di apertura di Routes Milano 2021

Il futuro del trasporto aereo e le sfide da affrontare nell’epoca post pandemica sono state oggetto delle discussioni dei diversi panel a cui hanno partecipato i principali leader del settore
Si è tenuto ieri, nella sala conferenze del Palazzo Francesco Turati di Milano il primo incontro di Routes Milano 2021 tra i leader del settore aeronautico ed aeroportuale
 
Come ha sottolineato Armando Brunini, CEO di SEA, che ha accolto i partecipanti all'evento, si è trattato della prima riunione in persona dopo la pandemia  che ha gravemente colpito sia le compagnie aeree che gli aeroporti a livello planetario.
 
L'economia mondiale sta lentamente riprendendo, anche se con velocità diverse nei diversi Paesi, ma il mercato dei viaggi per turismo si prevede crescerà molto più lentamente e, si stima, ci vorranno 10 anni per tornare ai volumi di traffico passeggeri pre Covid-19. Ciò è dovuto prevalentemente al fatto che nel mondo la pandemia è ancora in corso in modo differenziato, così com'è diverso il numero di vaccinati al Covid-19 nei diversi Paesi. Questa situazione non consente l'apertura totoale dei paesi al turismo, sopratutto per i viaggi intercontinentali. Inoltre le procedure d'accesso ai Paesi non sono uniformi, così come la documentazione sanitaria richiesta per viaggiare e ciò crea preoccupazione ed incertezza nei passeggeri.
 
La pandemia ha di fatto arrestato lo sviluppo delle reti di rotte aeree a livello globale, ma negli ultimi 9 mesi sono state registrate l'apertura di 3.626 nuove rotte e ciò fa ben sperare per la ripresa lenta ma crescente del settore. 
Le compagnie aeree che durante la pandemia sono state più reattive sono quelle low costWizz Air, Ryanair, Indigo, Sprit, PegasusSoutwest che hanno aumentato la loro capacità e il numero delle destinazioni collegate.
Mentre nel settore aeroportuale sono stati solo gli Hub primari come quelli di Heathrow a Londra, Charles de GaulleParigi e Frankfurt am Main a Francoforte a mantenere i volumi di traffico accettabili nonostante la pandemia.
 
La crescita economica dei singoli mercati nazionali porterà con se anche la crescita dei settori del trasporto aereo ed aeroportuale. Una crescita che però dovrà essere sempre più orientata alla sostenibilità per poter raggiungere gli obbiettivi previsti dalla Commissione Europea di un'economia moderna, competitiva e climaticamente neutra entro il 2050.
 
I Panel tematici
La giornata è stata caratterizzata dal susseguirsi di Panel tematici che hanno visto l'alternarsi sul palco, come oratori, i principali leader del settore. 
 
Vip Airline Leadership Program: l'evento di apertura di Routes Milano 2021
Vip Airline Leadership Program: l'evento di apertura di Routes Milano 2021. Foto: Copyright © Avion Tourism Magazine
 
Panel: aeropolitica e accessi al mercato
Moderatore: Victoria Moores, Europe & Africa Bureau Chief, ATW
Partecipanti: Luis Felipe de Oliveira, Director General, ACI World, Maribel Rodriguez, SVP, WTTC, Armando Brunini CEO di SEA Milan Airports, Pierluigi Di Palma, Presidente di ENAC, Fabio Maria Lazzerini Chief Executive Officer and General Manager ITAAnand Lakshminarayanan SVP Revenue Optimisation Emirates.
 
L'aviazione globale è governata da complessi accordi bilaterali e multilaterali che consentono ai vettori di operare nei mercati internazionali. Negli ultimi decenni, la liberalizzazione all'accesso ai mercati ha creato un'ondata di nuove importanti possibilità di network. Ma visto l'aumento di politiche nazionaliste (basti pensare alla Brexit) sembrerebbe che la liberalizzazione abbia raggiunto il suo apice già prima della pandemia. Quale sarà dunque l'evoluzione del settore? I partecipanti al panel hanno spiegato i rispettivi punti di vista.
 
Fabio Maria Lazzerini, Chief Executive Officer and General Manager ITA, ritiene che si possa uscire dalla crisi solo aprendo ulteriormente i collegamenti anche se il primo mercato da proteggere è quello interno. L'importante è che non ci sia nessun tipo di protezionismo da parte del governo italiano che avrebbe ripercussioni negative sulle compagnie aeree, come si è già verificato in passato per Alitalia.
 
Pierluigi Di Palma, Presidente di ENAC sostiene che dopo il Covid-19 nulla sarà più come prima. La ripartenza spinge verso la liberalizzazione ma con un nuovo elemento imprescindibile, quello della sostenibilità. Il Covid-19 ha posto un freno alla liberalizzazione dei mercati che hanno però saputo reagire rispondendo con la sicurezza sanitaria. In ogni caso la liberalizzazione deve sempre essere portata avanti nel rispetto dei diritti dei passeggeri.
 
Per Anand Lakshminarayanan, SVP Revenue Optimisation di Emirates, la liberalizzazione deve continuare per poter sostenere la crescita economica dei singoli Paesi portando avanti il lavoro fatto negli ultimi 10 anni. Oltre a supporare lo sviluppo economico, la liberalizzazione offre altri vantaggi perchè la competizione porta le compagnie aeree ad impegnarsi per offrire sempre maggiori servizi e i passeggeri hanno la possibliità di scegliere tra collegamenti nel mondo sempre più numerosi.
 
La liberalizzazione e la connettività diretta sono molto importanti per Armando Brunini, CEO di SEA Milan Airports, e precisa che l'Italia ha bisogno di sviluppare la connettività intercontinentale. La liberalizzazione ha consentito all'Aeroporto di Malpensa di sopravvivere diventando uno dei 10 aeroporti al mondo con il maggior numero di collegamenti. Inoltre, il PIL della Lombardia è uno dei più alti in Europa ed quindi fondamentale che sia ben collegata con tutto i mondo.
 
Panel: intermodalità ed esperienza dei passeggeri
Moderatore: Wesley Charnock, Editor-in-Chief, Routes.
Partecipanti: Sophie Dekkers, CCO, easyJetAndrea Tucci, Direttore Aviation Business Development di Milano Malpensa e Milano Linate; Giacomo Cattaneo, Direttore Commerciale Aviation, Milan Bergamo Airport.
 
Prima del Covid-19 ci sono stati 10 anni di crescita senza precedenti nel settore. Ora si assiste ad una crisi, anch'essa senza precedenti, in cui bisogna ricostruire: 
  • il traffico in entrata: promuovendo le destinazioni ed organizzando grandi eventi attrattivi;
  • il traffico in uscita: migliorando l'accessibilità e la mobilità dall'aeroporto;
  • il traffico in stransito: sviluppando voli in connessione entro 3 ore, pacchetti viaggio con stop integrato e migliorando la gestione del bagaglio.
 
Sophie Dekkers, CCO easyJet, ritiene necessario semplificare l'esperienza di viaggio post Covid-19 dei passeggeri unificando il protocollo per tutti i Paesi. 
 
L'uso del  del Green Pass, afferma Giacomo Cattaneo, Direttore Commerciale Aviation dell'Aeroporto di Milano Bergamo ha agevolato i viaggi in Italia ma esistono ancora troppe differenze nella gestione dei viaggi fra vari paesi e ciò crea non pochi problemi ai viggiatori che faticano a reperire le corrette informazioni. 
 
Compagnie ed aeroporti devono migliorare la comunicazione ai passeggeri in modo da evitare i mancati imbarchi ai check-in e ai gate per mancanza della corretta documentazione sanitaria di viaggio richiesta.
 
easyjet ha attivato un Covid-19 Travel Hub in cui fornisce informazioni ai propri passeggeri sulle restrizioni di viaggio e sui requisiti di ingresso richiesti delle destinazioni collegate ma, come afferma Sophie Dekkers, questo Hub Covid dovrebbe essere istituzionale e fornire informazioni (che cambiano in continuazione) ai passeggeri e agli operatori del settore.
 
Panel: cargo, logistica ed e-commerce
Moderatore: David Stroud, MD, ASM Consulting        
Partecipanti: Francesco Raschi, Direttore Cargo Development di SEA Milan Airports, Steven Polmans, Chairman TIACA, Maurizio Pedrinazzi, Jas Director Airfreight Division Italia, Alessandro Albertini, Presidente ANAMA.
 
Nel settore l'unico segmento che è realmente cresciuto durante la pandemia è stato quello dei voli cargo. Nel 2021 è stato registrato un incremento nei volumi di traffico di +35% rispetto al 2019, dovuto all'aumento delle vendite on line e allo sviluppo dell'e-commerce.
Le compagnie aeree, per sostenere la domanda crescente dei trasporti cargo, hanno convertito aerei destinati al traffico passeggeri, mentre gli aeroporti si sono attrezzati per offrire sempre più servizi a terra. Poichè si prevede che la crecita del settore rimarrà anche nel lungo termine, gli aeroporti, come quello di Malpensa, stanno predisponendo piani di investimento per offrire servizi differenziati cercando soluzioni che possono da una parte mitigare i rumori notturni e dall'altra puntare alla sostenibilità aeroportuale dei voli cargo.
 
Panel: offerta turistica italiana e intervento del Ministro del Turismo Massimo Garavaglia
Vip Airline Leadership Program: l'evento di apertura di Routes Milano 2021
Vip Airline Leadership Program: l'evento di apertura di Routes Milano 2021. Foto: Copyright © Avion Tourism Magazine
 
Il 2022 sarà un anno di svolta per il turismo e lo sviluppo del trasporto aereo è fondamentale per la crescita del settore. Il Ministro del Turismo Garavaglia ha sottolineato come sia fondamentale far ripartire il maggior numero di connessioni possibili.
 
L'azione di governo è focalizzata:
  • sulla sicurezza sanitaria dei voli che permarrà anche dopo il Covid-19;
  • sull'implementazione di voli Covid tested e l'apertura di nuovi corridoi sicuri con regole stringenti.
 
L'Italia, avendo la possibilità di offrire un prodotto turistico diversificato, può aumentare la sua capacità di crescita ma deve vendere meglio il "prodotto Italia" recuperando quote di mercato.
 
Secondo il Ministro la domanda guiderà l'offerta e sarà fondamentale rivolgere la propria attenzione verso mercati secondari per farli crescere. Il turismo è cambiato ed è qualcosa di diverso, più diversificato e non deve riferirsi solo ai grandi attrattori come è stato fino ad ora. Il cambiamento va visto in un'ottica nuova che deve tener conto anche e soprattutto della sostenibilità. 
 
Panel: eco-sostenibilità
Moderatore: Wesley Charnock, Editor-in-Chief, Routes            
Partecipanti: Alessandro Fidato, COO, SEA Milan Airports, Emilio Bellingardi, Direttore Generale dell'Aeroporto di Milano BergamoAlessio Quaranta, Direttore generale di ENAC, Robert Carey Presidente di Wizz Air, Jason McGuinness Direttore Commerciale di Ryanair, Simon Cox, Director Airport Development & Procurement di easyJet.
 
Il settore contribuisce con il 2% delle emisioni di CO2 e durante la pandemia, le emissioni del settore aereo sono scese a -72%. Ma con la ripresa del traffico aereo le emissioni aumenteranno. Alessio Quaranta, Direttore Generale di ENAC, sostiene la necessità di rendere più moderne e sostenibili le strutture aeroportuali e la possibilità di utilizzo di combustibili alternativi per ridurre significativamente le emissioni. Inoltre le compagnie dovrebbero organizzarsi con una pianificazione dei voli più efficiente.
 
Alessandro Fidato ha dichiarato che Sea e gli aeroporti di Milano hanno avviato un programma per ridurre le emissioni di carbonio nel 2009 per raggiungere l'obbiettivo di zero emissioni entro il 2050. Il programma si basa sui seguenti pilastri:
  • perseguire l'efficienza energetica;
  • migliorare l'accessibilità agli aeroporti attraverso le reti ferroviarie;
  • aumentre l'elettromobilità (autobus elettrici, colonnine per la ricaica di auto elettriche);
  • incentivare le compagnie all'utilizzo di veivoli ecologici implementando i servizi a terra ecologici di ricarica delle flotte aeree.
 
Secondo Emilio Bellingardi, gli aeroporti dovrebbero incentivare le compagnie ad usare la sostenibilità e dovrebbero digitalizzare tutto il sistema aeroportuale per rendere i transiti e gli approvigionamenti più veloci. Ma sostenibilità non è solo salvaguardia dell'ambiente ma anche ricchezza dei collegamenti che negli ultimi anni hanno contribuito alla digitalizzazione del settore.
 
Jason McGuinness Direttore Commerciale di Ryanair auspica che aeroporti e compagnie facciano un fronte comune in merito agli investimenti ecologici e che per raggiungere gli obiettivi di zero emissioni, previsti per il 2050, gli aeroporti si adeguino alle linee di sviluppo ecolociche delle compagnie aeree.
L'aeroporto dovrà quindi sostenere le proprie compagnie e le innovazioni tecnologiche che arriveranno. Se si vuole decarbonizzare bisogna puntare su combustibili sostenibili per ridurre le emissioni dall'85% al !00% e questo vuoll dire nuove infrastrutture per carburanti sostenibili da implementare negli scali aeroportuali.
 
L'intervento di Enrico Giovannini, Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile
A conclusione della giornata di lavoro c'è stato il collegamento on line con Enrico Giovannini, Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile, che ha puntualizzato come il futuro della mobilità è sostenibile e questo impatta anche sull'aviation. La decarbonalizzazione è dunque vitale per il funzionamento delle società e delle economie. Risulta così fondamentale la collaborazione con Enac per un nuovo piano aeroporti.
 
Il Ministro ha puntualizzato come per i prossimi 10 anni si evidenzia nel trasporto aereo un uso più ampio dello spazio aereo con nuovi sviluppi di droni e voli suborbitali. Da qui la necessità per il Ministero di dotarsi anche di un nuovo centro di ricerca per infrastrutture e mobilità.
 
Il trasporto aereo è un settore destinato a cambiamenti profondi e si prospetta un futuro in cui ci sarà un'interconnessione sempre maggiore tra le diverse forme di trasporti, compresi i treni ad alta velocità sia per le persone che per le merci. Il futuro quindi ci fa immaginare una visione integrata di mobilità. Seguendo questo iter, l'Europa stà già investendo sull'integrazione aereo-treno con pacchetti integrati che vanno ad unirsi anche a quelli del trasporto marittimo (ad esempio i traghetti). Questo implica anche nuove regolamentazioni ambientali e sociali.
 
Infine, il Ministro ha sottolineato come in Italia ci sono ancora disuguaglianze di accesso e quindi di possibilità e che l'integrazione dei trasporti agevolerà il raggiungimento e la fruibilità turistica anche delle destinazioni "secondarie" che, se raggiugibili con facilità, possono avere un notevole sviluppo turistico ed economico.
 
A cura di Angela Trivigno
Avion Tourism Magazine
Visual e foto: Copyright © Avion Tourism Magazine
Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione. 

Voli
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
LanzaroteTenerifeFuerteventuraPantelleriaLampedusaMykonosSantorini Skiathos. Leggi la versione digitale della rivista e scopri le destinazioni.
 
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio