17 gennaio 2022

Le mostre da non perdere a Barcellona nel 2022

Klee, Magritte, Turner e Carrie Mae Weems sono i protagonisti di un anno ricco di appuntamenti artistici
Musei, gallerie e fondazioni della città spagnola si aprono a nuove mostre interessanti. Durante tutto il 2022 a Barcellona si possono ammirare esposizioni che mostrano opere inestimabili. Per chi ha in programma un viaggio a Barcellona ecco le mostre da non perdere in città.
 
Paul Klee alla Fondazione Joan Mirò di Barcellona
Sono due le mostre della Fondazione Joan Mirò di Barcellona: dall’1 aprile al 26 settembre “El legado intimo”, una selezione di opere che Joan Mirò destinò a sua moglie, a sua figlia e ai nipoti, e che essi regalarono alla Fondazione. Con questi dipinti il pittore catalano mostra la parte meno conosciuta della sua personalità, quella di collezionista delle sue stesse opere. La seconda mostra è “Paul Klee y los secretos de la naturaleza”, che espone dal 20 ottobre al 12 febbraio 2023 gli studi del pittore tedesco espressionista e surrealista sull’osservazione della natura. L’esposizione ospita anche le operte di 3 artiste - Gabriele Münter, Emma Kunz e Maruja Mallo - che indagarono i fenomeni naturali, ma che per il fatto di essere donne non ricevettero l’attenzione che avrebbero meritato.
 
Il surrealismo di Magritte al CaixaForum di Barcellona 
Dal 24 febbraio al 6 giugno il CaixaForum della capitale catalana ospita “La máquina Magritte”, una retrospettiva che si addentra nei giochi percettivi dell’artista belga con 65 dipinti, fotografie e pellicole realizzate dallo stesso Magritte. La mostra, la prima in Spagna da oltre 20 anni interamente dedicata al pittore surrealista, arriva dal Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid dove è stata esposta fino al 30 gennaio. 
 
Turner, il maestro del mare, al Mnac di Barcellona
In collaborazione con la Tate Gallery di Londra, il Museo Nazionale di Arte della Catalogna accoglie a maggio un’esposizione di William Turner, il maestro della luce e dei paesaggi marini, accompagnato per la prima volta da un gruppo di artisti catalani del XIX secolo che hanno mostrato una speciale sensibilità verso i paesaggi, i fenomeni atmosferici e l’ambiente. Dal primo luglio al 2 ottobre il Mnac ospita in arrivo dal Prado la mostra “Annibale Carracci. La Capilla Herrera” con gli affreschi che l’artista bolognese realizzò nella chiesa di San Giacomo degli Spagnoli a Roma.
 
La fotografia contemporanea di Carrie Mae Weems a Barcellona
A ottobre approdano al centro fotografico KBr della Fondazione Mapfre di Barcellona le opere fotografiche dell’afroamericana Carrie Mae Weems. Le sue immagini denunciano la violenza sulle classi più sfavorite degli Stati Uniti, sollevando domande sul potere, la violenza, l’esclusione e l’autorità. L’artista sovverte gli stereotipi razzisti e crea una nuova narrativa sul significato di essere donna e nera. La mostra si ammira dal primo ottobre al primo gennaio 2023.
 
A cura della Redazione
Avion Tourism Magazine
Fonte testo: Stampa - Ente Spagnolo del Turismo di Milano
Visual: Fundación Joan Miró ©  Ufficio Spagnolo del Turismo - Turespaña
Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione. Copyright © Sisterscom.com
 

Cosa vedere a Barcellona 
BarcellonaBarcellona. Foto: uso editoriale Sisterscom.com / Shutterstock
 
 

Voli per Barcellona

 Hotel a Barcellona
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
LanzaroteTenerifeFuerteventuraPantelleriaLampedusaMykonosSantorini Skiathos. Leggi la versione digitale della rivista e scopri le destinazioni.
 
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio