31 dicembre 2020

Il viaggio come un momento di ripartenza, in luoghi che nutrono l’anima

Un itinerario turistico che contempla anche l'anima nelle Terre di Pisa tra natura, silenzio e meditazione
"Immergersi nella quiete assoluta, cullare pensieri leggeri": è l'atmosfera che trasmette questo percorso nelle Terre di Pisa, un itinerario nel segno del messaggio "Toscana, Rinascimento senza fine" che interpreta il viaggio come un momento di ripartenza, in luoghi che nutrono l’anima. E la Toscana, si sa, è la "madre del Rinascimento", così come le Terre di Pisa sono la meta ideale per ritemprare lo spirito. L'intero itinerario qui proposto ha una lunghezza totale di circa 60 chilometri. Si può percorrere in auto, in camper, in moto o vespa e non presenta nessuna difficoltà.
 
Terre di Pisa
Foto: Copyright © Terre di Pisa.
 
O beata solitudo, o sola beatitudo
LA CERTOSA MONUMENTALE
Calci
 
La Certosa di Calci risale al XIV secolo. L’ordine prevedeva una rigida distinzione e separazione tra i monaci “padri”, dediti principalmente all’isolamento e alla preghiera, e i “Fratelli”, ossia coloro che provvedevano ai bisogni materiali dei Padri e quindi avere contatti con l’esterno.
 
Certosa di Calci
Certosa di Calci. Foto: Copyright © Terre di Pisa. 
 
Nel Refettorio i Padri consumavano i pasti in rigoroso silenzio, dopo di che andavano a passeggiare a orari diversi e in assoluto silenzio nel Chiostro, dove si affacciavano le celle, o meglio i loro piccoli appartamenti con orticello. L’appartamento era semplice ma piuttosto confortevole in quanto i Padri venivano tutti da nobili casati. Gli ultimi certosini se ne andarono da Calci nel 1969. Oggi la Certosa è sede di due musei: il museo storico-artistico detto «della Certosa», e il Museo di Storia Naturale del Territorio, dove si conservano le collezioni di reperti naturalistici dell’Università di Pisa dal 1591 ad oggi. La Certosa è visitabile tutto l’anno a orari fissi e accompagnati da personale interno.
Hotel: per un soggiorno a Calci, si possono consultare le proposte di Booking.com a questo link.
 
 
Prima di parlare domandati se ciò che dirai corrisponde a verità,
se non provoca male a qualcuno, se è utile e infine se vale la pena turbare il silenzio.
 
ISTITUTO BUDDHISTA
Pomaia
 
L’Istituto Lama Tzong Khapa  sorge nelle Colline Pisane, a  Santa Luce,  frazione del borgo di Pomaia. Un luogo appartato e ideale per chi desidera dedicarsi alla ricerca interiore secondo l'insegnamento del Buddha.
 
Istituto Lama Tzong Khapa
Istituto Lama Tzong Khapa. Foto: Copyright © Terre di Pisa.
 
Dalla sua fondazione, avvenuta nel 1977, l’istituto è diventato uno dei centri di riferimento più importanti d’Europa ed è stato frequentato da personaggi che hanno sposato questa religione come Richard GereRoberto Baggio. Il palazzo ospita grandi ambienti sono riservati alla meditazione, sale da pranzo, la biblioteca. In una villetta adiacente, vivono i lama mentre nei cottage in legno gli ospiti che svolgono ritiri di meditazione. Un'oasi di pace immersa nella natura.
Hotel: per un soggiorno a Pomaia, si possono visionare le proposte di Booking.com a questo link.
 
 
Vivere e pregare insieme
MONASTERO VALSERENA
Guardistallo
 
Il Monastero Valserena sorge poco lontano dal borgo collinare di Guardistallo tra i boschi e gli olivi della Val di Cecina. Dal 1968 è abitato da una comunità di monache contemplative, appartenenti all’Ordine Cistercense della Stretta Osservanza, nato dalla Riforma di Citeaux del XII secolo.
 
Monastero Valserena
Monastero Valserena. Foto: Copyright © Terre di Pisa.
 
Le monache cistercensi praticano la liturgia e il lavoro manuale in solitudine e in silenzio. La fonte del loro sostentamento è costituita dal laboratorio dove le monache confezionano una vasta gamma di prodotti cosmetici, liquori utilizzando erbe e prodotti naturali secondo antiche consuetudini, oltre a oggetti di artigianato. Il Monastero dispone di una semplice foresteria per singoli e gruppi che possono così trascorrere alcuni giorni condividendo con la comunità la liturgia che scandisce lo scorrere delle ore della giornata.
Hotel: per un soggiorno a Guardistallo, si può fare una ricerca tra le proposte di Booking.com a questo link.
 
 
"Canto la fede e la speranza"
IL TEATRO DEL SILENZIO
Lajatico
 
Il Teatro del Silenzio è un anfiteatro naturale ricavato tra le colline di Lajatico, tra Pisa e Volterra. Un progetto “silenzioso”, voluto da Andrea Bocelli, che si anima per uno o due giorni all'anno con la presenza di musicisti e artisti internazionali.
 
Teatro del Silenzio a Lajatico.
Teatro del Silenzio a Lajatico. Foto: Copyright © Terre di Pisa.
 
Il volto umano che è diventato il simbolo del Teatro è una scultura di Igor Mitoraj. Ogni estate, in occasione dell'appuntamento, vengono allestiti un palco e la platea per 8000 posti. Il Teatro del Silenzio si trova a Lajatico. Nei dintorni, merita la sosta la Rocca di Pietracassia che sorge isolata su uno sperone di roccia e domina dall’alto la Valdera e la Valdicecina fino al Monte Pisano.
 
 
Le Terre di Pisa
Terre di Pisa rappresentano un territorio le cui destinazioni più conosciute sono, oltre a Pisa, le città di Volterra e San Miniato. All’interno e nelle vicinanze di questo triangolo d’oro dal punto di vista storico-artistico, si trova un territorio tutto da scoprire che nulla ha da invidiare alla classica Toscana da cartolina.
 
Terre di Pisa
Foto: Copyright © Terre di Pisa.
 
Qui arte, storia, enogastronomia, artigianato, natura e paesaggi si sono intrecciati fin dai tempi degli Etruschi e mostrano una Toscana che non ti aspetti, ancora autentica. Le Terre di Pisa sono state storicamente viste come una sorta di misteriosa terra di mezzo tra Firenze, Siena e la stessa Pisa. Un territorio che ha mantenuto quelle caratteristiche di genuinità e spontaneità che altre destinazioni più mature e consolidate hanno perso. Visitare le Terre di Pisa significa ritrovare il piacere dell’andare piano, riscoprire i gusti dei prodotti e della cucina autentica, a contatto con gente naturalmente toscana, ossia schietta e a volte anche brusca, ma sincera.
 
Terre di Pisa
Foto: Copyright © Terre di Pisa.
 
Visitare le Terre di Pisa significa anche vivere esperienze diverse a contatto con una natura protetta, un paesaggio che si è saputo preservare, luoghi dove il tempo sembra essersi fermato. Come le tradizioni, che si ritrovano gelosamente conservate nelle molte e varie manifestazioni che per tutto l’anno mostrano orgogliosamente il senso di appartenenza e d'identità alle proprie radici.
 
Terre di Pisa
Foto: Copyright © Terre di Pisa.
 
Una parte di Toscana dove muoversi dal mare fino in collina in completo relax e sicurezza, da soli o con la famiglia. Con calma, assaporando e gustando fino in fondo il piacere di un bicchiere di vino, una bruschetta con olio extravergine di oliva, accompagnato da formaggio pecorino o salumi della tradizione. O magari andando in un bosco alla ricerca del tartufo bianco. E alla fine rinfrescarsi con un tuffo in mare in estate o in un bagno termale in inverno. Una terra di mezzo facilmente accessibile grazie a comodi collegamenti stradali e ferroviari, accessibile perfino per chi si sposta in aereo grazie all’Aeroporto Internazionale Galilei di Pisa.
Ulteriori informazioni: terredipisa.it
 
A cura di Alisè Vitri
Fonte testo: © Ufficio stampa Terre di Pisa
Foto: Copyright © Terre di Pisa
Foto Visual: Copyright © Sisterscom.com / StevanZZ / Depositphotos
Link hotel: Booking.com
Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione.
Copyright © Sisterscom.com
 

Trova un volo da/per Pisa
 
Hotel a Pisa
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
Speciale città d'arte. Su questo numero ti proponiamo: Venezia, Bergamo, Milano, Torino, Firenze, Pisa, Roma, Napoli, Palermo e Catania. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure leggi la versione digitale della rivista.
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!