15 settembre 2020

World Paella Day 2020

Torneo gastronomico con 8 chef da tutto il mondo che si sfideranno ai fornelli per il titolo del "Miglior chef di paella"
Il prossimo 20 settembre si celebra la Giornata Mondiale della Paella. La giornata ricorda il piatto più famoso della gastronomia spagnola che con 8 milioni di ricerche su internet si posiziona come la quarta ricetta più ricercata al mondo.
 
Nel 2020 World Paella Day diventa World Paella Cup: un torneo gastronomico. Otto chef, quattro uomini e quattro donne provenienti da Italia, Francia, Romania, Australia, Giappone, Cina, Stati Uniti e Spagna si sfideranno - dai rispettivi paesi - nella Coppa del Mondo di Paella, un torneo internazionale ispirato al formato delle competizioni sportive ove questi chef mostreranno chi prepara la paella migliore al mondo.
 
La competizione sarà trasmessa il 20 settembre online dallo Stadio di Mestalla.
 
" scrolling="no" src="" width="640">
Video: Copyright © Ufficio Stampa Ente del Turismo Spagnolo
 
Lo chef australiano Leno Lattarulo, la francese Nathalie Bertheu, il giapponese Kawaguchi Yuki, Natalie Curie dagli Stati Uniti, il messicano Manuel Juliá, la chef Anne Marie dalla Romania, l'italiano Mateus Coelho e la spagnola Chabe Soler saranno in gara nelle diverse sessioni online per i Quarti di finale, Semifinali e Finale. I match si possono seguire direttamente sul sito worldpaelladay.org
In seguito al sorteggio degli incontri vedremo il rappresentante italiano Mateus Coelho sfidarsi con lo chef Anne Marie colei che rappresenta la Romania.
 
Valencia invita il mondo a “poner su grano de arroz” (dare il suo contributo) e, oltre a ricette ed ingredienti, a condividere le proprie paellas sui social con hashtag #WorldPaellaDay per celebrare insieme il fatto di come una ricetta umile abbia oltrepassato confini e frontiere locali per diventare una prelibatezza internazionale.
 
La ricetta della Paella
Foto: Copyright © Mike Water - Visit València
Ingredienti per 10 persone:
1 kg di riso, 2 kg di pollo, 1 kg di coniglio, 300 g di pomodori, 500 g di fagiolini, 250 g di fagioli garrofó (varietà utilizzata per elaborare la tipica paella valenciana), 100 g di peperoni (facoltativo), 2 dozzine di lumache (facoltativo), 3 dl di olio, qualche filo di zafferano, aglio (facoltativo), un rametto di rosmarino (facoltativo), 6 g di paprika dolce, sale e 3,5 l d'acqua.
Preparazione
Si mette la paellera sul fuoco con l'olio e, quando è caldo, si aggiungono il pollo e il coniglio tagliati a pezzetti. Si soffrigge la carne fino a farla dorare leggermente. Si pelano, si tolgono i semi e si tritano i pomodori, quindi si soffriggono a fuoco lento con i pezzi di peperone per 7 o 8 minuti. Quando il soffritto è quasi pronto, si aggiungono un pizzico di sale, la carne e la paprika e si soffrigge di nuovo il tutto senza bruciarlo. Si aggiunge acqua fino a coprire il soffritto e si lascia cuocere. La durata della cottura dipende dalla consistenza della carne. Se il pollo o il coniglio sono ruspanti, si calcolano 30 o 35 minuti. Dieci minuti prima che finisca il tempo calcolato per la cottura delle carni, si aggiungono i fagiolini e i fagioli garrofó, perché cuociano bene. Possiamo anche aggiungere le lumache, precedentemente purgate. Concluso il tempo di cottura, si aggiunge altra acqua calda e si lascia bollire per altri 3 o 4 minuti. Si aggiunge quindi lo zafferano e il rametto di rosmarino, si aggiusta di sale e si mantiene in ebollizione per altri 5 minuti. Quindi si aggiunge il riso distribuendolo in maniera uniforme e si lascia cuocere per altri 5 o 6 minuti a fuoco alto, abbassandolo poi lentamente. Una volta cotto, si lascia riposare per qualche minuto perché il riso assorba tutto il brodo di cottura. Un'altra varietà è la palla mista, che si può servire con ingredienti come cozze, gamberi, gamberoni, scampi o calamari.
Presentazione
Si serve nella stessa paellera ed è meglio lasciarla riposare per 5 o 6 minuti.
 
A cura di Nicolò Villa
Fonte testo e foto: Copyright © Ufficio Stampa Ente del Turismo Spagnolo
Foto Visual:  Copyright © Visit València.
Riproduzione riservata. Copyright © Sisterscom.com
 

Trova un volo per Valencia

Trova un hotel a Valencia
Ti potrebbe interessare
Contenuti sponsorizzati
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
Speciale città d'arte. Su questo numero ti proponiamo: Venezia, Bergamo, Milano, Torino, Firenze, Pisa, Roma, Napoli, Palermo e Catania. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure leggi la versione digitale della rivista.
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!