01 settembre 2020

Viaggio nella Lituania più autentica: un itinerario culinario

Tre giorni in 15 piatti nazionali. Le migliori ricette del paese votate da 10.000 lituani
Al giorno d’oggi, ogni viaggio porta con sé anche delle esperienze gastronomiche: chi va in Belgio cercherà dell’ottimo cioccolato, chi va in Spagna non può esimersi dal provare la paella, chi viene in Italia cerca la pizza, il gelato e la mozzarella. Per questo motivo, Lithuania Travel, l’ente di promozione turistica del Paese, ha lanciato un progetto per scoprire quali fossero le ricette più caratteristiche, realizzando un sondaggio che ha coinvolto un team di esperti e oltre 10.000 abitanti della Lituania, il cui compito era rispondere a una semplice domanda: quali sono i piatti che rendono unico il nostro Paese?
 

Copyright © Andrius Aleksandravičius, fried bread / Lithuania Travel

Il risultato è un menù tradizionale di ben 15 piatti che contempla la classica zuppa rosa Šaltibarščiai fino a ricette decisamente più ricercate, come l’apple cheese o il gira. I ristoranti che li offrono si trovano in tutta la Lituania e hanno ricevuto l’etichetta “National Menu”, così da essere facilmente riconoscibili dai viaggiatori e contribuire, con la loro cucina, all’esplorazione gastronomica del Paese.
 
Copyright © Nerijus Paluckas, Cold beetroot soup, Reusable. / Lithuania Travel
 
I 15 piatti in un itinerario culinario di tre giorni, alla ricerca dei sapori tipici di un Paese che, al di là della sua cucina ricca di storia e di gusto, ha molto da offrire: da città d’arte come Vilnius e Kaunas fino alle splendide località come la Penisola Curlandese e la regione dei laghi. Pronto, il viaggio è servito!
 

Copyright © Andrius Aleksandravičius, zeppelins / Lithuania Travel
 
I piatti iconici della Lituania 
Il primo giorno porta con sé i piatti più iconici della tradizione lituana. Si parte con la Šaltibarščiai, la tradizionale zuppa rosa (servita rigorosamente fredda) a base di barbabietole e kefir. Si prosegue con del pane nero di segale, di cui i lituani vanno ghiotti, consumandone oltre 110kg all’anno pro capite, considerato in questo caso nella sua versione fritta e con i Cepelinai, dei grossi gnocchi di patate ripieni di carne e serviti con panna acida. Il pasto si chiude con un sorso di Gira, una bevanda a base di crosta di pane fermentata, e con il Šakotis, tradizionale torta a spuntoni famosa per la sua cottura lenta. Piccola curiosità sul Šakotis: in Lituania è talmente popolare che gli è addirittura stato dedicato un museo: si trova a Druskininkai, nel Sud del Paese. Non per niente è stato votato dal 68% dei partecipanti al sondaggio, superato solo dall’84% dell’immancabile Šaltibarščiai.
 
Copyright © Rasa Linkaitė, Tree cake baking educational programme, Eden project / Lithuania Travel

I piatti più insoliti della Lituania 
Il secondo giorno include altri piatti lituani famosi anche al di fuori dei suoi confini. Dopo una tradizionale zuppa di crauti, scelta dal 35% dei partecipanti, troviamo il Kastinys, un formaggio spalmabile STG a base di panna acida, burro e latte cagliato spesso accompagnato alle patate, e il Kugelis, una torta sempre a base di patate spesso servita con pancetta o con panna acida. Ad accompagnare il pasto troviamo naturalmente dell’ottima birra lituana, mentre come dolce non poteva mancare l’apple cheese. Questo è uno dei piatti più curiosi della gastronomia lituana, oltre che uno dei più deliziosi: si tratta di una confettura di mele lasciata essiccare per circa un mese, fino ad assumere la consistenza (e da qui ne deriva il nome) di un formaggio stagionato.
 
Copyright © Apple cheese, Giedrė Barauskienė, Tuk tuk Lietuva / Lithuania Travel
Copyright © Nerijus Paluckas, Šakotis, Daugkartiniam naudojimui / Lithuania Travel
 

Le ricette più rustiche della Lituania 
L’ultimo giorno prevede ricette più semplici, gustose e autentiche. Dei quindici piatti scelti da Lithuania Travel restano ancora da provare la tradizionale zuppa di funghi e l’aringa con le patate, un piatto tipico della tradizione nord-europea e molto diffuso tra le cucine lituane. Non mancano poi i Balandeliai, cavoli ripieni di carne e verdure e diffusi un po’ in tutta l’Europa dell’Est. Chiudono il pasto il tinginys, un dolce a base di biscotti e cacao molto simile al nostro salame di cioccolato, e un bicchiere di idromele, una bevanda che non poteva mancare in un Paese famoso in tutto il mondo per l’ottimo miele e per le numerose ricette in cui lo impiega.
 
Prelibatezze da gustare ovunque in tutta la Lituania dalla Penisola Curlandese alla regione dei laghi fino alle belle città d’arte di Vilnius e Kaunas.
 
A cura di Alisè Vitri
Fonte testo e foto: Ufficio del Turismo della Lituania
Foto: Copyright © Lithuania Travel
Visual: Copyright © Sisterscom.com, Shutterstock
Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione.
Copyright © Sisterscom.com
 

Trova un volo da/per la Lituania
 
Hotel in Lituania
Ti potrebbe interessare
Contenuti sponsorizzati
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
Speciale città d'arte. Su questo numero ti proponiamo: Venezia, Bergamo, Milano, Torino, Firenze, Pisa, Roma, Napoli, Palermo e Catania. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure leggi la versione digitale della rivista.
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!