29 marzo 2020

#iorestoacasa e scopro i Musei Reali di Torino e la loro città

#laculturanonsiferma e raggiunge ogni casa, offrendo on line emozioni in digitale ed opportunità di arricchimento per riscoprire i capolavori dell'arte
I decreti contro la diffusione del coronavirus hanno portato alla chiusura di mostre e musei in tutto il mondo. Rimanere a casa diventa un'opportunità per godere delle opere d'arte offerte sul web dai musei italiani e internazionali e migliorare ed approfondire la nostra cultura.
Avion Tourism Magazine, in questo momento di "buio", contribuisce a dare luce all'immenso patrimonio artistico e culturale che l'umanità possiede per far conoscere ai suoi lettori la bellezza che ci aspetta fuori dalle nostre porte perchè, se anche momentaneamente fermi, la #laculturanonsiferma ma ci arricchisce e ci rende migliori. Non solo... Oltre a condividere virtualmente le opere d'arte dei musei più prestigiosi, è possibile scoprire (o riscoprire) sul sito internet di Avion Tourism Magazine anche le città che li ospitano per essere informati e, quando finalmente potremo, pianificare e ripartire per il nostro prossimo viaggio. 
 
Il quinto viaggio virtuale nell'arte è dedicato ai Musei Reali di Torino e alla sua città.
 
I Musei Reali di Torino
I Musei Reali di Torino, ufficialmente riconosciuti nel 2015, si trovano nel cuore della città ed offrono un interessante itinerario di storia, arte e natura dalla Preistoria all’età moderna. Al complesso museale, che si sviluppa intorno al primo Palazzo Reale d’Italia abitato dai Savoia fino al 1865, si aggiungono l'Armeria e la Biblioteca, la Cappella della Sindone, la Galleria Sabauda, il Museo Archeologico, la piazzetta Reale e le sale del Palazzo Chiablese. I Musei Reali di Torino ospitano pitture, sculture, disegni, stampe, armi, ceramiche, vetri, arredi, oggetti d’uso, raccolte archeologiche e librarie.
 
Musei Reali di Torino.
Musei Reali di Torino. Foto: Copyright © Sisterscom.com / trabantos  / Shutterstock
 
Ogni area dei Musei Reali di Torino è adibita a particolari collezioni:
 Palazzo Reale: conserva arredi e opere d'arte realizzati tra il XVI e il XX secolo, interni sfarzosi, progettati e decorati da grandi artisti come Daniel Seyter, Claudio Beaumont, Francesco De Mura, e da architetti come Filippo Juvarra e Benedetto Alfieri.
 Armeria: aperta al pubblico nel 1837, accoglie una ricca collezione con armi e armature dal periodo archeologico fino all'Ottocento.
 Biblioteca Reale: fondata nel 1831 da Carlo Alberto, conserva opere a stampa e manoscritti e anche disegni di Michelangelo, RaffaelloRembrandt e il celebre nucleo di Leonardo da Vinci, con l’Autoritratto e il Codice sul volo degli uccelli.
Cappella della Sindone: capolavoro architettonico realizzato da Guarino Guarini tra il 1667 e il 1690 (attualmente in restauro).
Galleria Sabauda: custodisce capolavori di van Eyck, Rubens, van Dyck, MantegnaPaolo VeroneseOrazio GentileschiGuido Reni, la collezione Gualino con importanti dipinti di DuccioBotticelliFrancesco Guardi inoltre anche dipinti fiamminghi e olandesi del Principe Eugenio di Savoia-Soissons.
 Museo di Antichità: ospita i reperti archeologici raccolti nei secoli dai Savoia e quelli provenienti dal territorio piemontese come il Tesoro di Marengo.
 Giardini Reali: è un’area verde urbana dal valore monumentale e ambientale, racchiusa dai Bastioni.
Sale Espositivie di Palazzo Chiablese: sono adibite a mostre temporanee e si trovano al piano terra del Palazzo Chiablese che ospitò i duchi del Chiablese.
 
I Musei Reali di Torino
Uno sguardo per conoscere il patrimonio culturale dei Musei Reali di Torino
attraverso le collezioni d'arte legate alla storia della corte sabauda
 
 
Alcuni video permettono di ammirare, restando a casa, le meraviglie dei Musei Reali di Torino, chiusi temporaneamente al pubblico a causa dell'emergenza Coronavirus. La bellezza arriva così direttamente a casa con l'iniziativa #closedin #imuseivistidadentro grazie a piccole riprese autogestite, disponibili per tutti e diffuse attraverso il sito e i canali social dei Musei Reali. Tramite la condivisione dei #museichiusimuseiaperti si continua a svelare a tutto il mondo la bellezza senza tempo di tanti capolavori. 
 
Di seguito, una selezione tre video per esplorare e conoscere meglio i Musei Reali di Torino da vedere a casa:
 Museo di Antichità: Gabriella Pantò, funzionario archeologo del Museo di Antichità, presenta una testa in marmo di età romana (video).
 Galleria Sabauda: Tiziana Sandri, funzionario restauratore dei Musei Reali, accompagna alla scoperta dei depositi della Galleria (video).
 Salone Palagiano: la Direttrice della Biblioteca Reale, Giuseppina Mussari, legge celebri terzine dal Canto I dell’Inferno di Dante (video).
 
Per ulteriori approfondimenti e iniziative dai Musei Reali di Torino visita il sito www.museireali.beniculturali.it
 
 
Torino
Torino.
Torino. Foto: Copyright © Sisterscom.com  / Shutterstock
 
La magica città custode della Sacra Sindone
La Mole Antonelliana, simbolo della città di Torino, si staglia imponente con i suoi 167 metri di altezza sulla distesa di residenze reali, dimore nobiliari, monumenti che raccontano la storia di questa signorile e aristocratica città piemontese, la prima capitale del regno d’Italia. Cuore storico di Torino è Piazza Castello, centro politico amministrativo dell’antica capitale del Regno Sabaudo. Nel centro della piazza, s’impone alla vista Palazzo Madama, dalla scenografica facciata Barocca, opera di Filippo Juvarra.
 
Continua a leggere l'articolo turistico, per scoprire la città di Torino
 
A cura di Nicolò Villa
Fonte testi: Copyright © Musei Reali di Torino
Video: Copyright © Musei Reali di Torino; Mibact
Foto: Copyright © Sisterscom.com / Shutterstock
Vietata la riproduzione. Copyright © Sisterscom.com
 
 
Trova un Hotel a Torino
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
Scarica AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
Speciale città d'arte. Su questo numero ti proponiamo: Venezia, Bergamo, Milano, Torino, Firenze, Pisa, Roma, Napoli, Palermo e Catania. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure leggi la versione digitale della rivista.
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!