23 marzo 2022

Gli aeroporti di Milano per l'Ucraina

4 mezzi di SEA consegneranno in Romania prodotti per i rifugiati. Grazie a un cargo messo a disposizione da DHL Express Italy il prossimo 5 aprile partiranno da Malpensa altri aiuti
SEA, la società di gestione degli aeroporti milanesi, e le sue persone hanno deciso di aiutare insieme a Fondazione Progetto Arca, Banco Alimentare e in collaborazione con DHL Express Italy le famiglie ucraine rifugiate nei campi di prima accoglienza al confine con la Romania.
 
Al momento le organizzazioni che si occupano di portare aiuti alla popolazione ucraina stanno registrando la necessità di un supporto in termini logistici e di cibo. Servono infatti più mezzi e persone che aiutino a trasportare i materiali raccolti nei campi di prima accoglienza dove stanno arrivando sempre più persone che, scappando dalla guerra, non hanno un posto dove andare. Per questa ragione SEA si è resa disponibile a mettere in campo i propri mezzi e le proprie persone.
Ha organizzato, infatti, due spedizioni: una con i suoi camion e l’altra con il supporto di DHL Express che metterà a disposizione un suo aereo cargo. In entrambi i casi i volontari di SEA si occuperanno di portare a destinazione i materiali raccolti.
 
La prima spedizione è partita ieri sera dallaeroporto di Milano Malpensa con 4 mezzi, 3 camion e 1 monovolume e con 11 dipendenti SEA che percorreranno quasi 4.000 km, 1.900 km per tratta, per giungere a Siret al confine fra Romania e Ucraina, dove saranno consegnati alimenti, vestiario e beni di prima necessità raccolti dalla Fondazione Progetto Arca a Milano. I lavori di carico della merce si sono svolti nella giornata di ieri. Sui 3 camion sono stati caricati 150 bancali per un totale di circa 50 tonnellate di merci. Il viaggio durerà circa 3 giorni.
 
La seconda spedizione invece prevede di portare 13 tonnellate di materiali a Bucarest Otopeni a bordo di un aereo DHL Express che, con un collegamento diretto appositamente organizzato, partirà da Malpensa il prossimo 5 aprile. Per raccogliere i beni alimentari destinati alle persone che stanno vivendo questa crisi umanitaria, SEA ha organizzato una rete di solidarietà interna coinvolgendo direttamente tutti i colleghi che, nei prossimi giorni, porteranno negli spazi dedicati di Milano Linate e Malpensa i prodotti necessari.
 
Secondo le richieste della European Food Banks Federation (FEBA) si raccoglierà cibo. La merce stoccata presso la Cargo City di Malpensa verrà consegnata a Banca pentru Alimente București di Bucarest dove verrà poi ridistribuita a diverse strutture, tra cui Asociatia Mladita, Asociatia Inimi nobile e Asociatia Casa Shalom che accolgono circa 240 rifugiati.
 
A cura della Redazione di Avion Tourism Magazine
Fonte testo: © Ufficio Stampa Sea 
Foto visual: Copyright © Sisterscom.com / Depositphotos. Tutti i diritti riservati. 
Foto Milano: Copyright © Sisterscom.com / Shutterstock
 
 

Voli da e per Milano

Cosa vedere a Milano
Milano. Foto: Copyright © Sisterscom.com / Shutterstock
 

Hotel a Milano
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
LanzaroteTenerifeFuerteventuraPantelleriaLampedusaMykonosSantorini Skiathos. Leggi la versione digitale della rivista e scopri le destinazioni.
 
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio