01 giugno 2019

Isole Marchesi. Sconfinata bellezza.

Quando la natura incontra il mare della Polinesia Francese si trasforma. Allora le Isole Marchesi diventano testimoni silenti di un prodigio. E continuano a narrare storie antiche
Partenza da Papeete. Sali a bordo dell’Aranui 5, la prua s’indirizza verso le isole Tuamotu con Takapoto e quindi alla volta delle Marchesi passando per le bellissime Nuku Hiva, Ua Pou, Tahuata, Fatu Hiva, Hiva Oa e Ua Huka senza però mancare, ritornando alla base, le meravigliose Rangiroa e Bora Bora.
Ed entri d’un tratto nell’atmosfera fascinosa delle Isole Marchesi. Ecco, la Polinesia Francese dal volto esuberante. Gli aggettivi sono insufficienti. Un altro mondo. Una dimensione che già dai nomi esoterici schiude le porte ad uno scrigno: quello delle meraviglie.
 
 Isole Marchesi. Tiki sulla baia di Nuku Hiva © Protected by copyright and License Sisterscom.com

L’atmosfera fascinosa delle Isole Marchesi. La Polinesia Francese dal volto esuberante, a 800 miglia da Tahiti, ad un passo dall’Equatore.

 
L’antica cultura Maohi, le zaffate di effluvi frammisti ad afrori, la natura lussureggiante, i colori, i balli tradizionali, e in particolare la tipica danza marchesiana del Tamure, sono il viatico ai Mari del Sud, quelli narrati da Robert Louis Stevenson, nel mosaico composito di magia, purezza incontaminata, piacere dell’avventura, coraggio e pavidità. Sullo sfondo l’incanto paradisiaco di un arcipelago da sogno, dodici isole di origine vulcanica, da penetrare attraverso un cargo speciale supertecnologico che fende acque color smeraldo, lungo il filo di quattordici giorni irripetibili.
 
Bora Bora © Protected by copyright and License Tahiti Tourisme
ph. Lucien Pesquie/Bleu Lagon Productions
Bora Bora © Protected by copyright and License Tahiti Tourisme
ph. Lucien Pesquie/Bleu Lagon Productions
 
Un itinerario emozionante che dipana la matassa di lagune vergini, coste frastagliate sferzate dalle correnti, alture svettanti, atmosfere trasognanti che intessono la tela sottile di una natura selvaggia, aspra, pronta ad acquietarsi solo sulle sponde di baie appartate. 
 
 
© Protected by copyright and License Tahiti Tourisme ph. Philippe Bacchet

Le acque precipitano da un salto di oltre mille metri ad Hakaui, e suggeriscono la freschezza inventiva

di Paul Gauguin che ad Hiva Oa dipinse i suoi ultimi capolavori.

Un tripudio di colori e suggestioni impressioniste sull’onda lunga dell’incanto: l’oceano blu dalle sfumature iridescenti.

 
© Protected by copyright and License Tahiti Tourisme ph. Xavier Lancry
© Protected by copyright and License Tahiti Tourisme ph. Philippe Bacchet
 
 
 
 
Testi di Francesco Salerno
Foto protette da copyright: © Tahiti Tourisme per Avion Luxury Magazine (ph. © Xavier Lancry; © Philippe Bacchet; © Lucien Pesquie/Bleu Lagon Productions); © Sisterscom.com.
Copyright © Sisterscom.com
Pubblicato su Avion Luxury #16/2016
Ti potrebbe interessare
Contenuti sponsorizzati
Avion Luxury Magazine
Acquista Avion Luxury Magazine
in versione digitale
JETS Fuori dagli schemi, sopra ad ogni definizione. CARS Bentley, Bugatti e Ferrari. Lusso senza limiti. YACHTS Mega Yacht italiani da sogno. DESIGN Estetica dell'abitare. TRAVEL Viaggi esclusivi in Thailandia. WATCHES Alla ricerca del tempo prezioso. HAUTE COUTURE Spring-Summer 2019.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!