14 maggio 2024

Il nuovo Riga Ropax Terminal di Zaha Hadid Architects

Terminal passeggeri e ro-ro cargo sostenibile e multimodale per traghetti e navi da crociera sullo skyline di Riga
Collaborando con i principali studi lettoni Sarma Norde Architects e Alps Landscape Architects, nonché con Sweco Finlandia, l'esperienza di Zaha Hadid Architects (ZHA) nella fornitura di infrastrutture di trasporto chiave in tutto il mondo è stata integrata dalla vasta comprensione locale del team dell'importanza sociale, economica e culturale del sito.
 
Riadattando un magazzino di spedizioni esistente costruito nel 1960 in un nuovo terminal per traghetti e navi da crociera di 20.000 m², il progetto di ZHA aggiunge un quarto livello alla struttura per incorporare terrazze pubbliche con vista panoramica sul fiume Daugava e sullo skyline del centro di Riga, un designato patrimonio mondiale dell'UNESCO.
 
ZHA, Ropax Ferry Terminal, River Facade, Render by Negativ
ZHA, Ropax Ferry Terminal, River Facade, Render by Negativ
 
Definito dalle geometrie ortogonali dell'edificio esistente, il nuovo terminal sposa la struttura in cemento armato di 64 anni con legname proveniente da foreste locali sostenibili certificate. Progettato per ottimizzare la circolazione dei passeggeri con rotte di arrivo e partenza separate, il terminal passeggeri raddoppia la capacità e l'efficienza operativa dell'attuale porto.
 
Dotato di una grande sala a tripla altezza per i passeggeri in arrivo e in partenza, le ampie vetrate inondano l'interno di luce naturale e offrono viste sul fiume. Le alette esterne verticali create con mattoni riciclati localmente sono posizionate come schermatura solare. Queste alette sono angolate di conseguenza per affrontare le diverse condizioni di luce solare di ciascuna facciata e fornire diversi gradi di porosità della luce diurna.
 
ZHA, Ropax Ferry Terminal, River Facade, Render by Negativ
ZHA, Ropax Ferry Terminal, River Facade, Render by Negativ
 
Ancorando la prevista espansione di Riga lungo il litorale e fungendo da hub di trasporto multimodale per la città, il nuovo terminal collega ampie strutture per i passeggeri dei traghetti e delle navi da crociera con le reti di tram e autobus di Riga, nonché con i taxi della città, gli autobus turistici e i servizi pubblici e biciclette. L’ampia tettoia si estende oltre l’involucro dell’edificio per proteggere i visitatori che utilizzano i bar e i ristoranti sulla terrazza del terminal, nonché i passeggeri che utilizzano gli atri dei trasporti pubblici.
 
In onore della lunga storia e delle tradizioni della ceramica lettone, il tetto del terminal incorpora piastrelle di ceramica prodotte nella regione insieme a pannelli fotovoltaici. La dolce curvatura del tetto e delle sue piastrelle di ceramica riecheggia la fluidità dei riflessi sulla superficie dell'adiacente fiume Daugava. Attualmente utilizzato come deposito per i container, il masterplan del terminal crea un'accogliente piazza civica di fronte alla città e una nuova passerella paesaggistica lungo il fiume che offre ai residenti e ai visitatori di Riga una varietà di giardini e piazze sul lungomare per lo svago e il relax.
 
ZHA, Ropax Ferry Terminal, River Facade, Render by Negativ
ZHA, Ropax Ferry Terminal, River Facade, Render by Negativ

 Il nuovo Terminal Ropax di Riga, progettato per la parte meridionale di Exportosta, fungerà da uno dei tre snodi dei trasporti della città, fornendo allo stesso tempo strutture civiche, ricreative e commerciali di alta qualità. Uno degli obiettivi del Riga Ropax Terminal sarà quello di diventare un porto di partenza per le navi da crociera. Il terminal includerà infrastrutture aggiuntive per la manutenzione delle navi da crociera, con la prospettiva di un porto di partenza della linea di crociera che incorporerà ristoranti e caffè a disposizione dei residenti del quartiere con un inquinamento acustico e atmosferico ridotto nel centro della città e una circolazione sicura garantita. Le stime future mostrano che il nuovo terminal potrebbe ospitare fino a 150 navi da crociera insieme a 540 navi all'anno nei segmenti passeggeri e merci: 360 navi traghetto e 180 navi ro-ro. In totale, il nuovo terminal potrebbe ospitare circa 800.000 passeggeri nel suo primo anno di attività, previsto per il 2028.
 
In conformità con il piano locale per la parte meridionale di Eksportosta, approvato dal consiglio comunale di Riga, il concorso di architettura era aperto a chiunque fosse qualificato. Sono state ricevute dieci proposte per il concorso di progettazione. Il terzo premio è stato assegnato a Berenblum Busch Architects dagli Stati Uniti, il secondo premio a R-Konsult dall'Estonia e il primo premio a Zaha Hadid Architects. Tra i tre progetti architettonici vincitori è stato distribuito un montepremi di 35.000 euro. La giuria era composta da rappresentanti del Consiglio comunale di Riga, dell'Autorità del porto franco di Riga, dell'Ente nazionale per il patrimonio culturale, dell'Associazione del quartiere Pētersala-Andrejsala, di Bouygues Bâtiment International, dell'Associazione lettone degli architetti e del Terminal Ropax di Riga.
 
A cura della Redazione, Avion Tourism Magazine
Fonte testo e foto: Ufficio Stampa Zaha Hadid Architects
Foto: Copyright © Zaha Hadid Architects / Render by Negativ
Foto Riga: Copyright © Sisterscom.com / Shutterstock
 

Cosa vedere a Riga
Riga. Foto: Copyright © Sisterscom.com / Shutterstock
Riga. Foto: Copyright © Sisterscom.com / Shutterstock
 

Partnership con Skyscanner 
Voli

Partnership con Booking.com  
Hotel a Riga
Ti potrebbe interessare
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio