19 marzo 2020

IATA: appello ai governi in Africa e Medio Oriente

Le compagnie aeree stanno lottando per sopravvivere. Molte rotte sono state sospese in Africa e Medio Oriente
L'Associazione internazionale dei trasporti aerei (IATA) fa appello ai governi in Africa e Medio Oriente, nell'ambito di una campagna mondiale, a fornire supporto di emergenza alle compagnie aeree che lottano per la sopravvivenza a causa dell'evaporazione della domanda di viaggi aerei a seguito del Crisi COVID-19.
 
“Fermare la diffusione di COVID-19 è la massima priorità dei governi. Ma devono essere consapevoli del fatto che l'emergenza sanitaria pubblica è ormai diventata una catastrofe per le economie e per l'aviazione. La portata dell'attuale crisi del settore è molto peggiore e molto più diffusa dell'11 settembre, della SARS o della crisi finanziaria globale del 2008. Le compagnie aeree stanno lottando per sopravvivere. Molte rotte sono state sospese in Africa e Medio Oriente e le compagnie aeree hanno visto diminuire la domanda di ben il 60% su quelle rimanenti. Sono in gioco milioni di posti di lavoro. Le compagnie aeree hanno bisogno di un'azione urgente del governo se vogliono emergere da questo in uno stato idoneo per aiutare il mondo a riprendersi, una volta battuto COVID-19", ha dichiarato Alexandre de Juniac, direttore generale e CEO della IATA.
 
I vettori della regione stanno implementando ampie misure di riduzione dei costi per mitigare l'impatto finanziario di COVID-19. Tuttavia, a causa dei divieti di volo e delle restrizioni ai viaggi internazionali e regionali, le entrate delle compagnie aeree stanno precipitando, superando il campo di applicazione anche delle misure di contenimento dei costi più drastiche. Con riserve di cassa medie di circa due mesi nella regione, le compagnie aeree si trovano ad affrontare una crisi di liquidità ed esistenziale. Sono urgentemente necessarie misure di sostegno. Su base globale, la IATA stima che siano necessari aiuti di emergenza fino a $ 200 miliardi.
 
La IATA propone una serie di opzioni che i governi devono prendere in considerazione e che includono:  
  Supporto finanziario diretto ai vettori, di passeggeri e merci, per compensare la riduzione delle entrate e della liquidità attribuibili alle restrizioni di viaggio imposte a seguito di COVID-19;
  Prestiti, garanzie sui prestiti e sostegno al mercato delle obbligazioni societarie da parte di governi o banche centrali. Il mercato delle obbligazioni societarie è una fonte vitale di finanziamento, ma l'ammissibilità delle obbligazioni societarie per il sostegno delle banche centrali deve essere estesa e garantita dai governi per consentire l'accesso a una più ampia gamma di società.
  Sgravi fiscali: sconti sulle imposte sui salari pagate fino ad oggi nel 2020 e / o un'estensione delle condizioni di pagamento per il resto del 2020, insieme a una rinuncia temporanea alle tasse sui biglietti e ad altre imposte imposte dal governo.
 
“Numerosi governi in Africa e Medio Oriente hanno già impegnato aiuti nazionali per COVID-19, tra cui Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Bahrain, Egitto, Nigeria e Mauritius. La nostra domanda è che le compagnie aeree, che sono essenziali per tutte le economie moderne, vengano prese in considerazione con urgenza. Ciò contribuirà a mantenerli in vita e garantire che il personale delle compagnie aeree - e le persone che lavorano nei settori alleati - abbiano un lavoro a cui tornare alla fine della crisi. Consentirà alle catene di approvvigionamento globali di continuare a funzionare e fornirà la connettività da cui dipenderanno il turismo e il commercio se contribuiranno alla rapida crescita economica post-pandemia", ha dichiarato Muhammad Al Bakri, Vice Presidente Regionale IATA Africa, Medio Oriente. 
 
Effetti Covid-19 per regione
AFRICA
Dalla fine di gennaio migliaia di voli passeggeri sono stati cancellati in Africa. Ciò dovrebbe aumentare in modo esponenziale con l'attuazione di ulteriori misure nei paesi. Le prenotazioni internazionali in Africa sono diminuite di circa il 20% a marzo e aprile, le prenotazioni nazionali sono diminuite di circa il 15% a marzo e del 25% ad aprile, secondo gli ultimi dati. Le compagnie aeree africane hanno perso entrate per 4,4 miliardi di dollari l'11 marzo 2020. I rimborsi dei biglietti sono aumentati del 75% nel 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019 (01 febbraio - 11 marzo). 
 
MIDDLE EAST 
Dalla fine di gennaio 16.000 voli passeggeri sono stati cancellati in Medio Oriente. Ciò dovrebbe aumentare in modo esponenziale con misure aggiuntive differenti nei paesi. Finora, le prenotazioni internazionali in Medio Oriente sono diminuite del 40% su base annua a marzo e aprile, del 30% su base annua a maggio e giugno. Le prenotazioni nazionali sono diminuite di circa il 20% a marzo e aprile, del 40% a maggio e giugno, secondo gli ultimi dati disponibili Le compagnie aeree del Medio Oriente avevano perso US $ 7,2 miliardi di entrate all'11 marzo 2020. I rimborsi dei biglietti sono aumentati del 75% nel 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019 (01 febbraio - 11 marzo) 
 
A cura di Alisè Vitri
Fonte: Ufficio Stampa IATA
Visual: Sisterscom.com / Daniela Collins / Shutterstock 
Riproduzione riservata. Copyright © Sisterscom.com
 
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
Scarica AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Tel AvivBuenos Aires, Kharkiv, Stoccarda e LondraScopri le destinazioni direttamente sul sito internet.
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!