19 maggio 2021

IATA: accettare passeggeri vaccinati per riaprire le frontiere

Questa la linea che dovrebbe essere la migliore pratica a livello globale
L'International Air Transport Association (IATA), che rappresenta circa 290 compagnie aeree (l'82% del traffico aereo globale), ha applaudito il crescente numero di paesi che prendono decisioni basate su dati e prove per aprire i confini ai viaggiatori vaccinati. Gli ultimi dati raccolti dalla IATA, compreso il suo servizio Timatic, mostrano che più di 20 paesi hanno revocato totalmente o parzialmente le restrizioni per i viaggiatori vaccinati.

La IATA supporta l'accesso illimitato ai viaggi per i viaggiatori vaccinati. Nei casi in cui la vaccinazione non è possibile, l'accesso a viaggi senza quarantena dovrebbe essere fornito attraverso strategie di test COVID-19 basate su test gratuiti ampiamente disponibili.

La Germania è tra gli ultimi paesi ad apportare attenuazioni alla quarantena per i viaggiatori vaccinati. I viaggiatori vaccinati non sono più soggetti a misure di quarantena (tranne che da alcuni paesi ad alto rischio). La Germania ha anche rimosso i requisiti di quarantena per i viaggiatori con un risultato negativo del test COVID-19 (ad eccezione di alcuni paesi ad alto rischio).

La decisione del governo tedesco ha fatto seguito a una revisione dei pareri scientifici del famoso Robert Koch Institute (RKI), che ha concluso che i viaggiatori vaccinati non sono più significativi nella diffusione della malattia e non rappresentano un grave rischio per la popolazione tedesca. In particolare, ha affermato che la vaccinazione riduce il rischio di trasmissione di COVID-19 a livelli inferiori al rischio di un test rapido dell'antigene falso negativo.

L'attuazione di questa politica allinea la Germania alle raccomandazioni della Commissione Europea e del Parlamento Europeo, sulla base di pareri scientifici simili del Centro Europeo per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (ECDC). Nella sua guida provvisoria sui benefici della vaccinazione completa, l'ECDC ha affermato che "sulla base delle limitate prove disponibili, la probabilità che una persona vaccinata infetta trasmetta la malattia è attualmente valutata da molto bassa a bassa".

Conclusioni simili sono state raggiunte dall'altra parte dell'Atlantico. Negli Stati Uniti, il Centers for Disease Control and Prevention (CDC statunitense) ha osservato che "con un vaccino efficace al 90%, i test pre-viaggio, i test post-viaggio e l'auto-quarantena di 7 giorni forniscono un vantaggio aggiuntivo minimo".

“L'obiettivo è un'apertura sicura delle frontiere ai viaggi internazionali. E prove scientifiche e dati come quelli presentati da RKI, ECDC e USC CDC dovrebbero essere la base per il processo decisionale necessario per raggiungere questo obiettivo. Ci sono prove scientifiche crescenti che la vaccinazione non solo protegge le persone, ma riduce anche drasticamente il rischio di trasmissione di COVID-19. Questo ci avvicina a un mondo in cui la vaccinazione e i test consentono la libertà di viaggiare senza quarantena. La Germania e almeno altri 20 paesi hanno già compiuto un importante passo avanti nella riapertura dei propri confini ai viaggiatori vaccinati. Questi sono gli esempi di best practice che gli altri possono seguire rapidamente", ha affermato Willie Walsh, Direttore generale della IATA.
 
I sondaggi IATA indicano che l'81% dei viaggiatori internazionali è disposto a vaccinarsi per poter viaggiare. Inoltre, il 74% delle persone nello stesso sondaggio ha convenuto che i vaccinati dovrebbero essere in grado di viaggiare in aereo senza restrizioni.
 
Soluzioni digitali per certificati di vaccinazione / test
Le decisioni di un numero crescente di paesi di accettare viaggiatori vaccinati senza misure di quarantena aumentano la pressione per una soluzione digitale per gestire i certificati vaccinali e i risultati dei test COVID-19. I processi cartacei potrebbero portare a tempi di elaborazione estremamente lunghi al check-in e al controllo di frontiera. Inoltre aprono la porta alla frode. Per gestire le credenziali sanitarie di viaggio in modo efficiente e sicuro durante il riavvio saranno necessari certificati di vaccino / test digitali, insieme ad app per i passeggeri come IATA Travel Pass.
 
I Paesi che accolgono i viaggiatori vaccinati
I paesi che prendono in considerazione i viaggiatori vaccinati includono Bulgaria, Cipro, Estonia, Isole Faroe, Georgia, Germania, Grecia, Guatemala, Ungheria, Islanda, Israele, Corea, Kuwait, Libano, Lituania, Maldive, Moldova, Montenegro, Polonia, Portogallo (Madeira), Qatar, Romania, Samoa, Slovacchia e Slovenia. Si tenga in considerazione che la situazione relativa ai requisiti di ingresso e quarantena è in continua evoluzione e soggetta a modifiche con brevissimo preavviso.
 
A cura della Redazione
Avion Tourism Magazine
Fonte testo: © Ufficio Stampa IATA 
Foto visual: Copyright © Sisterscom.com / JosefePhotography / Depositphotos
Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.
Copyright © Sisterscom.com
 

Voli
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
Speciale città d'arte. Su questo numero ti proponiamo: Venezia, Bergamo, Milano, Torino, Firenze, Pisa, Roma, Napoli, Palermo e Catania. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure leggi la versione digitale della rivista.
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio