23 ottobre 2022

Glow. Il festival della luce di Eindhoven

Dal 12 al 19 novembre gli edifici, i parchi, i tetti e le strade della città diventeranno opere d'arte luminose
Le città stanno letteralmente cambiando sotto i nostri occhi. Ed è questo il tema, Urban Skin (Pelle Urbana), su cui è incentrato il programma dell’edizione 2022 dell’Eindhoven Glow Festival. Un evento che quest’anno si svolgerà dal 12 al 19 novembre. Un gioco fantasmagorico di forme e pattern luminosi che apparendo e scomparendono trasformano i vari edifici, ma anche i vuoti, in una nuova entusiasmante città.
 
Sin dalla prima edizione nel 2005 (con l’interruzione di due edizioni a causa della pandemia), Glowsi snoda in un percorso cittadino attraverso Eindhoven creando emozionanti spettacoli luminosi. Sono circa 700.000 le persone che ogni anno, camminando insieme lungo il percorso di Glow, scoprono insieme queste oprere d’arte luminose e condividono esperienze ed emozioni uniche. Gli edifici, i parchi, i tetti, le strade di Eindhoven vengono usati da artisiti e programmatori come vere e proprie tele scure dove far emergere la poesia e l’incanto dei giochi luminosi di Glow.
 
Teaser Museum Monsters Video: Copyright © GLOW 2022 TEASER.
 
Opere d’arte luminose di Eindhoven
Le opere d’arte includono proiezioni sull’edificio del museo Van Abbemuseum (un concetto di Hugo Vrijdag), la street art itinerante di Picto Facto con enormi e indimenticabili co-creazioni di artisti tecnologici locali come ASML (in collaborazione con l’artista della luce Dirk van Poppel) e DAF (con artista Michel Suk). Inoltre, proiezioni di interni ed esterni saranno proiettati in tutta la città, alternati a luce e acqua come elementi artistici. Più di 30 opere d’arte uniche, tutte accuratamente selezionate e commissionate per completare e dare un senso all’essenza del tema di quest’anno: ‘Pelle Urbana’ (Urban Skin). Inoltre, Glow organizza una giornata informativa in cui verranno discussi temi chiave per il futuro, come illuminazione, inquinamento luminoso e sostenibilità.
 
L’impegno sostenibile di Glow
Non è un caso che Glow, il Festival della Luce di Eindhoven, organizzi anche un programma di tavole rotonde e convegni per parlare dell’aumento dei costi e dei consumi energetici, gli organizzatori del Festival, infatti, rendono pubblici i consumi energetici dell’evento in risposta alla preoccupazione per la crisi energetica. A riguardo alcune domande frequenti sono:
  • Quanto consuma Glow?
Quest’anno Glow ha 33 opere d’arte luminose che consumano un totale di 5.000 kWh di elettricità in 9 giorni (8 giorni + 1 notte di prove generali). Inoltre, l’organizzazione (per esempio gli alloggi temporanei per l’equipe, le prove, ecc.) consuma 2.000 kWh di energia elettrica. Con l’obiettivo di rispondere alla richiesta dell’Unione Europea di risparmiare almeno il 10% sull’energia, durante quest’edizione dal lunedì al giovedì, Glow spegnerà le luci un’ora prima. Cioè, alle 22:00 invece che alle 23:00. Un atto che farà risparmiare 500 kWh. Complessivamente, il consumo energetico totale è quindi di 6.500 kWh. Ciò è paragonabile al consumo medio di circa 100 famiglie olandesi negli stessi 9 giorni. Glow è una fondazione, il che significa che sono responsabili dei costi (extra) che questo consumo comporta.
  • In che modo Glow ottiene l’energia che consuma?
Glow si alimenta con diverse modalità:
- Due opere non utilizzano la rete elettrica. Queste opere sperimentali si trovano nella zona dell’Anne Frankplantsoen e sono alimentate dall’acqua del fiume Dommel e dal movimento dei visitatori del Glow stesso.
- Tre delle opere di Glow e le opere permanenti poste nella città di Eindhoven, utilizzano energia attraverso il Comune di Eindhoven che garantisce che si tratta al 100% di energia eolica prodotta nei Paesi Bassi.
- Le opere restanti utilizzano l’energia della rete ordinaria proveniente dagli allacciamenti alla rete privata o commerciale.
Glow non utilizza generatori.
 
Glow in tempi di crisi energetica
Per le persone, la luce rappresenta un faro di speranza, una fonte di vita, gioia, meraviglia e connessione tra gli individui. Le persone hanno bisogno di luce, la luce è energia. Con una serie di ulteriori misure di risparmio energetico, il Festival Glow cerca di ottenere il 10% di risparmio richiesto dall’Europa affinché il programma possa essere svolto in maniera responsabile.
 
A cura della redazione di Avion Tourism Magazine
Fonte testo, foto e Video: Copyright © Ufficio Stampa Itinera per Glow

Voli 

Cosa vedere a Eindhoven
Eindhoven
Foto: Copyright © Ufficio Stampa Itinera per Glow.
 

Hotel a Eindhoven
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
LanzaroteTenerifeFuerteventuraPantelleriaLampedusaMykonosSantorini Skiathos. Leggi la versione digitale della rivista e scopri le destinazioni.
 
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio