25 giugno 2020

Viaggiare in aereo con il proprio cane o gatto

Le regole per non rinunciare alla vacanza con il proprio animale viaggiando in aereo in Italia o Europa
Il padrone e il propio cane o gatto, si sa, sono indivisibili e lagati da un rapporto forte e fanno parte di una sola famiglia. Viaggiare con il proprio cane o gatto in aereo è un elemento iprescindibile del viaggio se si vuole portare con sè gli animali in vacanza.
 
Tutto l'anno cani e gatti fanno compagnia al proprio padrone con tanto amore e allora perchè non condividere con loro anche le vacanze per continuare a divertirsi insieme?
 
Ci sono delle regole specifiche da seguire per i viaggi aerei in Italia o in Europa con i cani o gatti, mentre per i voli extra Unione Europea vigono altre norme che sono peraltro differenti da Paese a Paese.
 
Partire in vacanza in aereo con il proprio cane. Foto: © Sisterscom.com / Shutterstock 
 
Meta di viaggio e soggiorno pet friendly
Innanzi tutto bisogna decidere la meta del viaggio: mare, montagna, lago o città d'arte in Italia o in Europa non c'è che l'imbarazzo della scelta. Scelta la destinazione, successivamente si può procedere a ricercare un hotel pet friendly che accetti anche gli amici a quattro zampe oppure optare per una casa in affitto, per non rinunciare a tutti i comfort e sentirsi come a casa. Se si prenota il soggiorno non in autonomia è bene informare anche l'agenzia di viaggio.
Se non avete idea di dove poter soggiornare con il vostro amico a quattro zampe, potete consultare il sito internet di Booking.com per trovare villeappartamenti oppure scoprire una selezione dei migliori hotel pet friendly in Italia con contenuti utili ed interessanti oltre ad immagini, descrizioni e recensioni.
 
Libretto sanitario e passaporto europeo per animali domestici
Risulta evidente che per viaggiare in aereo l'animale deve essere in buona salute, pulito, non aggressivo o pericoloso per tutti i passeggeri a bordo. Bisogna controllare il libretto sanitario del cane o gatto e verificare le vaccinazioni ed i certificati richiesti nel paese di destinazione
È necessario confrontarsi con il proprio veterinario per verificare i regolamenti sanitari dei paesi di destinazione e programmare due mesi prima del viaggio eventuali vaccinazioni. Ad esempio, il vaccino antirabbico dovrebbe essere fatto 21 giorni prima della partenza ed è obbligatorio per gli animali da portare a bordo degli aerei. Per i cani appartenenti all’Unione Europea gli esami del sangue e il trattamento per le zecche non sono più necessari mentre è sempre indispensabile quello contro la Tenia
Cani e gatti in viaggio nei paesi dell’Unione Europea devono avere il passaporto europeo per animali domestici e microchip (tatuaggio leggibile o sistema elettronico di identificazione). Per essere sicuri di essere in regola, si può anche contattare l’ambasciata italiana o le autorità del paese di destinazione per conoscere le disposizioni sanitarie vigenti e i documenti da esibire ai controlli. Per i viaggi verso Finlandia, Regno Unito, Irlanda, Malta e Norvegia è necessario il trattamento dei cani contro l’echinococco, secondo modalità e tempi indicati dal Regolamento UE 1152/2011. Infine, si può valutare con il proprio veterinario se è opportuna la somministrazione di tranquillanti o antiemetici per il viaggio in aereo e farsi preparare un piccolo kit di primo soccorso da avere sempre a portata di mano durante il volo o a destinazione.
 
viaggio in aereo con gatto
Viaggio in aereo con il proprio gatto. Foto: © Sisterscom.com / Shutterstock
 
Trasportino o kennel per il trasporto aereo in cabina
Secondo il regolamento IATA, che va rispettato per il viaggio aereo, il trasportino di animali vivi deve avere determinate caratteristiche:
 dimensioni massime: 45x35x25 cm;
 deve essere dotato di fessure di areazione sui quattro lati per la ventilazione ma non tali che muso o zampe fuoriescano;
 deve avere chiusure di sicurezza che impediscano che il cane o gatto escano durante il viaggio (neanche per bere e mangiare);
 deve essere di un materiale flessibile affinchè possa essere riposto sotto il sedile durante il viaggio aereo.
 
Prima di partire, almeno qualche giorno prima, è bene cercare di famigliarizzare il proprio cane o gatto al trasportino in modo che si abitui a stare dentro tranquillo anche per qualche ora. Durante il volo, i contenitori per il cibo e l'acqua devono essere nel trasportino, accessibili dall’esterno e richiudibili.
 
trasportino cane per aereo
Trasporto del cane a bordo di un aeromobile. Foto: © Sisterscom.com / EQRoy / Shutterstock
 
Compagnia aerea: le regole per volare con il proprio cane o gatto
La compagnia aerea va informata al momento dell’acquisto del biglietto poichè ogni compagnia aerea stabilisce regole e limiti diversi sulle modalità di trasporto degli animali. Per i cani o gatti è necessaria la prenotazione e un pagamento aggiuntivo che varia a seconda della compagnia aerea prescelta.
Le regole del trasporto degli animali a bordo delle compagnie aeree vanno seguite bene altrimenti si rischia di essere bloccati ai controlli del check-in e quindi addirittura non partire. Inoltre, alcune compagnie aeree consentono solo di portare a bordo i cani e i gatti mentre non autorizzano il viaggio dell'animale in stiva
In linea generale, se si tratta di un animale di piccola taglia (non oltre gli 8 Kg, compreso il trasportino) può essere trasportato in cabina sull'aereo, altrimenti deve effettuare il viaggio nella stiva dell'aereo. Di solito, i cani di media o grande taglia viaggiano nella stiva pressurizzata all’interno di apposite gabbie rinforzate. In entrambi i casi si deve utilizzare una gabbia di trasporto adatta alle dimensioni del cane. 
Prima del viaggio è meglio evitare di dargli da mangiare nelle quattro ore precedenti al volo per scongiurare eventuali problemi di digestione in cabina. Il cane o il gatto non potrà uscire dal suo trasportino per tutta la durata del viaggio, dall'imbarco fino allo sbarco dall'aereo.
 
Le compagnie aeree, ognuna secondo il proprio regolamento, possono decidere se accogliere gli animali a bordo e/o in stiva, definire regole specifiche per il peso dell'animale da portare a bordo dell'aereo e le caratteristiche del trasportino. Di norma, se si vuole portare il proprio animale in aereo, è bene consultare direttamente i siti internet delle compagnie aeree che possono variare o aggiornare in qualsiasi momento le loro condizioni di viaggio. Vediamo, tra le principali compagnie aeree europee, chi accetta gli animali a bordo dell'aereo e/o in stiva.
 
Compagnie
aeree
europee
cani e gatti
a bordo 
E/o in stiva
Compagnie
aeree
europee
cani e gatti
a bordo 
E/o in stiva
Ryanair No Turkish Airlines Si 
Easyjet No SAS Si 
Wizz Air No Aer Lingus Si 
Alitalia Si  TAP Si 
Volotea Si  KLM Si 
Vueling Si  Iberia Si 
Lufthansa Si  Air France Si 
Eurowings Si  British Airways Si 
Swiss Si  Air Malta Si 
Aegean Si  Albastar Si 
 
trasporto cane in aereo
Trasporto del cane nella stiva di un aeromobile. Foto: © Sisterscom.com / EQRoy / Shutterstock
 
In aeroporto con il proprio cane o gatto
Arrivati in aeroporto, se il cane o il gatto è di piccola taglia bisogna presentarlo al varco di Sicurezza fuori dalla suo trasportino per farlo sottoporre ai controlli visivi da parte di un addetto della Sicurezza, mentre il trasportino viene controllato a parte con controlli effettuati tramite macchina radiogena. Ai controlli di sicurezza in aeroporto bisogna tenere sempre a portata di mano il libretto sanitario del cane o gatto.
 
Tali norme, per l'Italia e l'Unione Europea, facilitano gli spostamenti con gli animali da compagnia e risultano necessarie per proteggere la salute pubblica e animale, in particolare per la prevenzione della rabbia e, inoltre, contrastano i traffici illegali di animali da compagnia. 
 
Infine, ricordiamo che il trasporto aereo di cani guida per i non vedenti è consentito da tutte le compagnie aeree e anche i cani d'assistenza riconosciuti per passeggeri disabili possono viaggiare a bordo dell'aereo. I cani guida per non vedenti possono viaggiare sempre insieme al proprietario a bordo dell'aereo e devono essere muniti di museruola e guinzaglio.

A cura di Nicolò Villa
Visual e foto: © Sisterscom.com / Shutterstock 
Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione.
Copyright © Sisterscom.com
 

Trova un volo
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
Scarica AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
Speciale città d'arte. Su questo numero ti proponiamo: Venezia, Bergamo, Milano, Torino, Firenze, Pisa, Roma, Napoli, Palermo e Catania. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure leggi la versione digitale della rivista.
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!