28 gennaio 2021

Il consuntivo 2020 degli Aeroporti di Roma

Per Fiumicino e Ciampino flessione del 76,8% rispetto al 2019
Con il mese di dicembre si chiude uno degli anni più difficili nella storia dell’aviazione commerciale. L'emergenza Covid-19, con i conseguenti provvedimenti governativi di restrizione alla mobilità, ha determinato una drastica flessione dei volumi di traffico per gli scali romani.
 
Il principale sistema aeroportuale italiano infatti ha registrato nel 2020 una diminuzione del numero dei passeggeri trasportati pari al -76,8% e del numero di movimenti del -63,8%.
 
L'Aeroporto di Roma Fiumicino "Leonardo da Vinci ha visto transitare nel corso del 2020 circa 9,8 milioni di passeggeri, pari a -77,4% rispetto al 2019. Le limitazioni alla mobilità hanno condizionato soprattutto il risultato dei mercati Extra UE e UE, che hanno registrato un crollo del traffico rispettivamente del -84,3% e -78,3%. Il mercato domestico invece ha avuto un calo più contenuto del -67,7%.
 
Ripercorrendo l’andamento mensile si osserva come il 2020 si fosse aperto con evidenze positive. Il lungo raggio e il mercato Europa Extra UE avevano mostrato a gennaio tassi di crescita promettenti. I primi effetti sul traffico dell’epidemia Covid-19 sono stati rilevati a febbraio (-11% di passeggeri), per effetto dell’interruzione dei collegamenti con la Cina e nella seconda parte del mese a seguito del diffondersi dell’epidemia in Italia.
 
Le misure stabilite dal governo ad inizio marzo per bloccare l’incremento dei contagi hanno limitato la libera circolazione delle persone e in aprile e maggio si sono registrati i risultati peggiori in termini di passeggeri trasportati, pari rispettivamente a -98,1% e -97,2%, con una media di circa 2.300 passeggeri al giorno nel mese di aprile. Durante questo periodo la pandemia ha fatto regredire il trasporto aereo di 60 anni, portando i volumi di traffico indietro nel periodo compreso tra il 1961 e il 1970, quando l’aviazione commerciale di linea iniziava a muovere i primi passi.
 
Durante l’estate, a seguito della diminuzione del numero dei contagi e dell’allentamento delle misure restrittive, si è osservato un parziale recupero del traffico. In giugno sono transitati circa 293 mila passeggeri (-93%), con oltre il 60% di traffico domestico. La ripresa è proseguita nei mesi estivi e ha raggiunto il picco in agosto, con circa 914 mila passeggeri e un buon recupero anche dei flussi UE.
 
A partire da ottobre, con l’esplosione della “seconda ondata” di contagi in Europa e in Italia, si è osservato un nuovo crollo del traffico: si è passati dai 716 mila passeggeri di settembre, ai 602 mila di ottobre e ai 275 mila di novembre, mese nel quale è entrato in vigore il sistema di restrizioni a “zone” con conseguente impatto negativo anche sul traffico domestico. 
 
L’anno si è chiuso con un lieve recupero a dicembre, quando sono transitati circa 345 mila passeggeri (-88,4%). L’effetto delle ulteriori restrizioni stabilite è stato infatti parzialmente compensato dal traffico generato dagli spostamenti per le festività natalizie. L’Aeroporto G.B. Pastine di Ciampino ha registrato un numero di passeggeri transitati nel corso del 2020 pari a circa 1,6 milioni, in diminuzione del 72,4% rispetto allo scorso anno.
 
A cura della Redazione
Fonte testo e video: Ufficio Stampa © Assaeroporti e ADR
Foto visual: Copyright © Sisterscom.com / shalamov / Depositphotos
Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione.
Copyright © Sisterscom.com
 

Trova un volo per Roma
 
Trova un hotel a Roma
Ti potrebbe interessare
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
LanzaroteTenerifeFuerteventuraPantelleriaLampedusaMykonosSantorini Skiathos. Leggi la versione digitale della rivista e scopri le destinazioni.
 
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio