28 gennaio 2019

I passeggeri cinesi fanno shopping in aeroporto con Wechat Pay

L'aeroporto di Roma Fiumicino è il primo a offrire questa modalità di pagamento
Il Leonardo da Vinci è l'hub europeo con più voli da e per la Cina, sono infatti 10 le località della Greater China direttamente collegate con Roma. Circa 760 mila i passeggeri che  nel 2018 hanno volato tra la Capitale e l'area della Grande Cina con una crescita del +2% rispetto al 2017. L'aeroporto di Fiumicino  rafforza ulteriormente il ruolo di accoglienza per i viaggiatori cinesi, riconosciutogli anche dalla certificazione "Welcome Chinese",  livello Platinum, e lo fa con un nuovo servizio a loro dedicato: il WeChat Pay.
 
 WeChat Pay
 WeChat Pay
Si  tratta di un sistema  pagamento elettronico abbinato a WeChat, l'applicazione di messaggistica istantanea più diffusa nel Paese del Dragone. L'ingresso di questa  piattaforma - spiega Adr -  è frutto di una collaborazione con Natixis Payment, società che si occupa della creazione di pagamenti innovativi come le transazioni  digitali, a cui hanno aderito i negozi del gruppo Lagardére presenti in aeroporto.
La  transazione è infatti strutturata in modo tale che il passeggero cinese possa pagare comodamente in Renminbi (Yuan), moneta della Repubblica Popolare Cinese, metre il  negozio riceverà il corrispettivo in euro.
 
E così oggi a Fiumicino, primo aeroporto italiano ad accogliere WeChat Pay, nello  store di Michael Kors, nella Tax Free Mall dell’area di imbarco E (un'area commerciale di più di 10.000 metri quadrati dedicati allo shopping che offre i più  prestigiosi brand nazionali e internazionali senza l'Iva del 22%) è stato effettuato il primo pagamento con WeChat Pay. Al momento dell'acquisto, al passeggero cinese è stata donata una targa di ringraziamento dal Direttore Marketing e Sviluppo Aviation di Aeroporti di Roma, Fausto Palombelli, dal Direttore Commerciale di Adr, Giorgio  Moroni, e dall'a.d. di Lagardère, Lucio Rossetto.
 
Consegna della targa ai passeggeri cinesi
"Con l'attivazione di WeChat Pay  nello scalo di Fiumicino, Adr - ha detto Fausto Palombelli si vuole confermare  all'avanguardia in termini di customer experience per i passeggeri cinesi. Questi  sforzi sono stati ben ripagati negli ultimi anni, con la crescita del numero di vettori operanti tra Roma e la Grande Cina arrivati a 6, e con ben 10 destinazioni cinesi direttamente collegate con Roma".
 
"Con questa nuova alternativa di pagamento elettronico - ha commentato Giorgio Moroniil passeggero cinese potrà fare acquisti in modo rapido e in completa sicurezza".
 
Da parte sua, l'a.d. di Lagardére, Lucio Rossetto, nel sottolineare "L'importanza  del nuovo sistema di pagamento", ha detto: "L'obiettivo primario e il ruolo  distintivo di Lagardère Travel Retail, è costruire un'offerta su misura per le esigenze specifiche dell'aeroporto dove operiamo al fine di assicurare il miglior  servizio e la più ampia possibilità di acquisto".
 
 
A cura di Alisè Vitri
Testi, foto e video: Ufficio stampa ADR
Tutti i diritti riservati. Copyright © Sisterscom.com
Ti potrebbe interessare
Contenuti sponsorizzati
AVION TOURISM  MAGAZINE
Scarica AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
Su questo numero ti proponiamo Tel AvivBuenos Aires, Kharkiv, Stoccarda e LondraScopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!