10 novembre 2020

ICAO. Nuove linee guida globali per l'aviazione

Decolla la nuova Aviation Recovery Task Force (CART) per il trasporto aereo internazionale
Il Consiglio ICAO ha approvato ieri nuovi aggiornamenti alle linee guida per il "decollo" della sua Aviation Recovery Task Force (CART) per il trasporto aereo internazionale. Le nuove linee guida forniscono raccomandazioni affinché i paesi considerino l'adozione in base al loro attuale stato medico locale e su priorità specifiche tra cui igiene generale, maschere e rivestimenti per il viso, screening e dichiarazioni sulla salute, passeggeri aerei con mobilità ridotta e salute mentale e benessere lavoratori e passeggeri dell'aviazione.
 
Riconoscono inoltre la sovranità e l'autorità di ciascun paese sulle sue priorità nazionali di recupero dalla pandemia, anche per quanto riguarda la valutazione e l'uso dei test sui passeggeri per aiutare ad alleviare le misure di quarantena e ricollegare le destinazioni a livello globale.
 
"I paesi sono invitati a seguire questa guida aggiornata per allineare le loro misure, pur sostenendo la prerogativa di ogni Stato di attuare misure di mitigazione aggiuntive e / o alternative in base alle loro specifiche esigenze e circostanze", ha sottolineato il presidente del Consiglio ICAO Salvatore Sciacchitano. "La velocità della situazione globale in evoluzione richiede una guida tempestiva e mirata per sostenere efficacemente gli Stati nei loro sforzi per contenere la pandemia perseguendo il riavvio e il recupero dell'aviazione", ha sottolineato. "Ciò rende chiara l'importanza fondamentale del coordinamento globale e regionale per la definizione di misure reciprocamente accettate".
 
Il presidente della task force per il recupero, Estanislao Esono Anguesomo della Guinea equatoriale, ha osservato che gli ultimi aggiornamenti della task force si concentrano “principalmente sui progressi tecnologici e medici in evoluzione nella lotta contro il COVID-19. Incorporano il feedback continuo che ICAO riceve dalle autorità nazionali, dalle organizzazioni internazionali comprese le organizzazioni mondiali per la salute e il turismo (OMS / UNWTO), nonché dalle organizzazioni regionali e dall'industria". Il documento di copertura di alto livello per le nuove linee guida sottolinea che una combinazione di misure, coordinate tra governi e industria, sarà essenziale per ristabilire la fiducia del pubblico nei viaggi aerei. Sottolinea che questa è l'unica soluzione sostenibile per superare la situazione economica e finanziaria che il settore si trova attualmente ad affrontare.
 
Il segretario generale dell'ICAO, il dott. Fang Liu, ha accolto con favore questo punto di vista e spera che gli ultimi risultati di orientamento globale dei paesi, delle agenzie delle Nazioni Unite, dei gruppi industriali e delle organizzazioni regionali che stanno contribuendo al CART aiuterebbero a far volare di nuovo i passeggeri.
 
"Il Segretariato dell'ICAO sta fornendo risorse di monitoraggio, guida e coordinamento globali critiche per aiutare i paesi a implementare le raccomandazioni CART", ha commentato, "e siamo stati incoraggiati dai recenti progressi nella creazione di nuovi corridoi internazionali di viaggio e salute tra destinazioni specifiche. Questi stanno realizzando alcuni primi passi importanti e prudenti verso una maggiore fiducia dei viaggiatori e la ripresa settoriale".
 
Nuove considerazioni sulle linee guida Test e misure di gestione del rischio transfrontaliere.
La prima edizione del documento delle linee guida per il decollo CART ha rilevato che i test rapidi COVID-19 disponibili all'epoca non erano raccomandati a causa del loro livello relativamente basso di efficacia. Da allora, la tecnologia di test continua a migliorare rapidamente. Inoltre, le autorità sanitarie hanno acquisito una maggiore comprensione di come viene trasmesso il virus COVID-19 e di come l'uso efficace di determinati test potrebbe contribuire a ridurre la probabilità di trasmissione di COVID-19. Inoltre, è stato riconosciuto che l'introduzione di test potrebbe - se adeguatamente attuata negli Stati che lo valutano come appropriato per la loro situazione - ridurre la dipendenza da misure come le quarantene che limitano i viaggi aerei o la circolazione delle persone in arrivo in un paese, e le prove suggeriscono che è un disincentivo a diverse importanti categorie di viaggi. Sebbene il test non sia universalmente raccomandato dalle autorità sanitarie pubbliche come metodo di screening sanitario di routine, è stato implementato da alcuni Stati a tale scopo. CART, pertanto, ha incaricato l'Arrangiamento collaborativo per la prevenzione e la gestione degli eventi di salute pubblica nell'aviazione civile (CAPSCA) di studiare i metodi di test disponibili e consigliare il CART su quali fattori gli Stati potrebbero considerare riguardo ai test, nonché una guida su come implementare i test parte di una strategia globale di gestione del rischio, qualora lo desiderino.
 
l CART raccomanda pertanto che gli Stati che contemplano la sperimentazione applichino l'approccio delineato nel Manuale ICAO sui test e le misure di gestione del rischio transfrontaliero (attualmente in fase di revisione finale da parte dell'OMS, con data di pubblicazione prevista il 16 novembre). In tal caso, gli Stati sono anche incoraggiati a considerare mezzi di prova convenienti per ridurre al minimo i costi di viaggio per i passeggeri.
 
Il Manuale ICAO fornisce strumenti di valutazione che gli Stati possono utilizzare per valutare e implementare i test e le relative misure come parte del loro processo decisionale, nonché una linea guida su come valutare le diverse strategie di mitigazione e su come possono contribuire alla gestione del rischio per la salute pubblica. Per supportare gli Stati nello sviluppo di un quadro di valutazione del rischio che si adatti alle considerazioni sovrane e si integri con i quadri nazionali esistenti, CAPSCA ha anche sviluppato uno strumento decisionale generico che può essere utilizzato per determinare il livello di rischio intrinseco e residuo del trasporto di passeggeri potenzialmente infettivi. Ciascuno Stato dovrà condurre la propria valutazione ed è incoraggiato a utilizzare i processi delineati nel Manuale come base per la propria valutazione. La tolleranza al rischio varia tra gli Stati e dipende da molti fattori. Ciò ha un'influenza sulla quantità di rischio residuo che uno Stato può accettare. La determinazione di tale livello, così come le politiche e le misure per mitigare il rischio, non è universale e rientra nelle priorità e autorità specifiche di ogni singolo Stato. Il Manuale è stato sviluppato utilizzando le informazioni più recenti disponibili. L'urgenza, il rapido sviluppo e le conseguenze osservate dello scenario attuale richiedono un approccio rapido alla modifica del Manuale. Di conseguenza, saranno necessari aggiornamenti regolari man mano che le prove si evolvono e con il progresso della tecnologia. Man mano che la situazione evolve, verranno apportate modifiche alla guida basate sui dati.
 
Maschere e linee guida per l'igiene pubblica
La guida sui rivestimenti per il viso e le maschere mediche è stata aggiornata per consentire ai passeggeri di viaggiare che non possono tollerare una copertura per il viso o una maschera medica, come bambini piccoli o persone con disabilità fisiche, respiratorie o altre condizioni mediche. Comprende anche una nuova sezione sull'igiene generale da seguire negli aeroporti e a bordo degli aeromobili.
Corridoi di sanità pubblica (PHC)
Quando si considerano le linee guida contenute nel documento aggiornato della linea guida per il decollo e nel Manuale ICAO sui test e le misure di gestione del rischio transfrontaliero, gli Stati sono fortemente incoraggiati a collaborare tra loro per quanto riguarda l'implementazione del PHC. Un PHC si forma quando due o più Stati accettano di riconoscere le misure di mitigazione della salute pubblica che ciascuno ha implementato su una o più rotte tra i propri Stati. Per consentire tale riconoscimento reciproco, gli Stati sono fortemente incoraggiati a condividere attivamente le informazioni con altri Stati e ad avviare discussioni bilaterali o multilaterali tra loro per attuare le PHC in modo armonizzato. Per facilitare l'implementazione delle PHC, il 16 novembre 2020 sarà disponibile per gli Stati il ​​pacchetto di attuazione dell'ICAO sulla creazione di un PHC.
Misure relative alla sicurezza aerea
Mentre gli Stati lavorano per riavviare i viaggi aerei, una grande percentuale della flotta globale, dell'equipaggio aereo, del personale delle operazioni aeroportuali e dei controllori del traffico aereo che sono stati inattivi per periodi prolungati dovranno essere riattivati ​​e riqualificati. Per garantire un riavvio sicuro, gli Stati dovrebbero adottare le misure necessarie per mitigare i rischi per la sicurezza associati a tale riattivazione. Agli Stati che hanno presentato differenze per deroghe temporanee agli standard ICAO ai sensi del COVID-19 Contingency Related Differences (CCRD) o che hanno concesso altre attenuazioni normative correlate a COVID-19, si ricorda che queste differenze e attenuazioni erano destinate a essere di natura temporanea. Differenze e attenuazioni prolungate, come quelle relative alla certificazione e all'abilitazione del personale, potrebbero comportare un elevato rischio di sicurezza operativa. Gli Stati dovrebbero, pertanto, mettere in atto le misure necessarie per gestire tali rischi e non dovrebbero estendere le attenuazioni (sia CCRD principali che estese) oltre il 31 marzo 2021.
 
Gli Stati sono incoraggiati a facilitare l'accesso alle strutture mediche e di addestramento, compresi i dispositivi di addestramento con simulazione di volo utilizzati per l'equipaggio di condotta per mantenere la loro esperienza e competenza. Gli Stati sono inoltre fortemente incoraggiati a indirizzare i propri operatori al sito web delle misure di sicurezza operativa dell'ICAO, dove sono disponibili collegamenti a documenti guida sviluppati da ICAO, ACI, IATA, ICCAIA e altri.
 
 
A cura di Alisè Vitri
Fonte testo e foto: © Ufficio Stampa Icao
Visual: Sisterscom.com / BalkansCat / Shutterstock 
Copyright © Sisterscom.com
 

Trova un volo
Ti potrebbe interessare
Contenuti sponsorizzati
AVION TOURISM  MAGAZINE
AVION TOURISM MAGAZINE
in versione digitale
Speciale città d'arte. Su questo numero ti proponiamo: Venezia, Bergamo, Milano, Torino, Firenze, Pisa, Roma, Napoli, Palermo e Catania. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure leggi la versione digitale della rivista.
I testi sono coperti da copyright e non possono essere copiati.
Se vuoi puoi condividere questa pagina.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!