05 febbraio 2019

Etihad Airways celebra la prima visita di Papa Francesco negli Emirati Arabi Uniti

Le iniziative della compagnia aerea nazionale degli Emirati Arabi Uniti per l’evento apostolico
Il leader mondiale della Chiesa Cattolica, Sua Santità Papa Francesco, è atterrato ad Abu Dhabi per intraprendere una visita di tre giorni volta a rafforzare il dialogo interreligioso e la tolleranza a sostegno della pace. In qualità di compagnia aerea nazionale degli Emirati Arabi Uniti, Etihad Airways celebra questo primo viaggio papale nel Golfo con festeggiamenti nei propri uffici e a bordo dei suoi velivoli, con l’obiettivo di rimarcare l'Anno della Tolleranza degli Emirati Arabi Uniti.
 
Gli Emirati Arabi Uniti ospitano il Pontefice in una visita che riconosce Abu Dhabi come capitale globale multiculturale e multi-religiosa. Oggi, martedì 5 febbraio, presso la Zayed Sports City, Papa Francesco celebrerà una messa, a cui sono attesi 120.000 partecipanti.
Gli ospiti di Etihad Airways potranno seguire la messa papale attraverso una diretta streaming trasmessa sugli schermi touchscreen degli aeromobili della Compagnia, ma anche nelle lounge negli aeroporti dislocate in tutto il mondo. Anche i dipendenti del vettore avranno la possibilità di assistere alla diretta, visibile in alcune location selezionate negli uffici Etihad Airways.
 
A bordo di Etihad Airways 
 
Come segno di riconoscimento dell'importanza di questo evento, i dipendenti di Etihad Aviation Group già in possesso dei biglietti potranno usufruire di un giorno libero per prendere parte alla celebrazione liturgica, nel rispetto dei requisiti operativi.
 
Al termine della visita, Etihad Airways è onorata di riaccompagnare all'Aeroporto di Ciampino il Pontefice, a bordo di un Boeing 787 Dreamliner di Etihad. Ad accogliere il Santo Padre a Ciampino: Antonella Cataldi, Country Manager di Etihad Airways e Andrea Toccaceli, Capo scalo di Fiumicino.
 
 
 
Il personale di bordo: composto da 15 nazionalità differenti, a rappresentanza della diversità culturale tipica di Etihad Aviation Group; il responsabile di cabina Abdulla Obaid, pilota emiratino con più di 20 anni di esperienza; il pilota tedesco Christoph Schippel, che vanta più di 30 anni di esperienza, con il capitano Abdulla in cabina di pilotaggio. Inoltre, il Capitano Paolo La Cava, Director di Etihad Aviation Training – la divisione del gruppo che si occupa di formazione di alto livello per il proprio personale – determinante nell’organizzazione e operatività di questo importante evento. Il personale di bordo ha portato a termine il processo di preparazione per questo volo speciale, tra cui svariati incontri di pianificazione operativa, sessioni team briefing e di formazione simulata ad hoc. Particolari dettagli: il portellone del velivolo adornato con l’emblema del Vaticano e speciali poggiatesta con lo stemma dello stato pontificio.
 
Con i suoi oltre 23.000 dipendenti, Etihad Aviation Group ospita più di 150 nazionalità e la visita del Pontefice celebra la diversità e lo spirito di cooperazione diffuso in tutta l'azienda. Sua Santità Papa Francesco e Sua Eminenza il Dr. Ahmad At-Tayyeb, Grande Imam di Al Azhar Al Sharif prenderanno parte alla Human Fraternity Conference, un raduno interreligioso a livello mondiale che si terrà nella capitale degli Emirati Arabi Uniti, volto a riunire fedi e culture diverse, con l'obiettivo di promuovere la tolleranza e il dialogo interreligioso.
 
A cura di Alisè Vitri
Fonte e foto: Ufficio Stampa Etihad Airways
Tutti i diritti riservati. Riproduzione Riservata.
Ti potrebbe interessare
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Per una vacanza di lungo raggio, ti consigliamo l'intramontabile New York. Per chi preferisce restare in Europa, proponiamo le affascinanti città di Vienna  e Sofia. Fatti incantare anche da Abu Dhabi o dalla magica Teheran. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!