05 ottobre 2018

Il nuovo aeroporto di Istanbul

Le prove prima dell'inaugurazione prevista il 29 ottobre 2018
Il 29 ottobre 2018 si concluderanno i preparativi per l'inaugurazione del nuovo aeroporto di Istanbul che prevede il più grande trasferimento aeroportuale del mondo.
 
A partire dalla mezzanotte del 31 ottobre, l'Aeroporto di Istanbul Atatürk sarà chiuso per il trasporto dei passeggeri e il nuovo aeroporto della città di Istanbul prenderà il suo posto.
 
Un trasferimento senza precedenti nelle sue dimensioni che prevede 3 prove importanti per la preparazione operativa con 9.000 persone e 10 aerei veri.
 
H. Kadri Samsunlu, Chief Executive Officer e General Manager di İGA-İstanbul New Airport, ha dichiarato: "Il trasferimento al nuovo aeroporto di Istanbul sarà il più grande trasferimento aeroportuale in assoluto al mondo: non ci sono stati aeroporti trasferiti oltre 45 km nel mondo. Dal 2016 eseguiamo meticolosamente i nostri lavori relativi al trasferimento al nuovo aeroporto di Istanbul. A questo punto, abbiamo terminato i corsi di formazione delle compagnie aeree, in particolare della Turkish Airlines, dei servizi di terra e di altre parti interessate, al fine di garantire il loro orientamento all'aeroporto nel processo di preparazione dell'operazione".
 
Veduta d'insieme del progetto del Nuovo Aeroporto di Istanbul. © İGA-İstanbul New Airport
 
Il processo ORAT (Operational Readiness and Airport Transfer/Prontezza Operativa e Trasferimento Aeroportuale) presso il nuovo aeroporto di Istanbul è iniziato nel 2016. La squadra turca e i consulenti stranieri hanno lavorato per 2 anni. Dal novembre 2016 ricevono consulenza dagli aeroporti di Copenhagen e Incheon nell'ambito del progetto ORAT. Il team del processo ORAT è composto da otto consulenti, un team di 60 persone e 100 operatori operativi, tutti con esperienza nel settore dell'aviazione come aeroporti, compagnie aeree e movimentazione. Nella fase di formazione di ORAT, che consiste di 4 fasi, sono stati forniti 27.522 corsi di formazione e 28.225 corsi sul campo a dirigenti e dipendenti di Turkish Airlines, HAVAŞ, ÇELEBİ e Turkish Ground Services.
 
L'interno del Nuovo Aeroporto di Istanbul. © İGA-İstanbul New Airport
 
46 scenari sono stati testati nelle operazioni di prova dal 31 maggio. Questi scenari saranno sperimentati nel restante periodo prima del lancio con le partecipazioni di 1.000, 3.000 e 5.000 persone attraverso prove reali che presentano diversi eventi.
 
Ultima settimana di Settembre
Prima operazione di prova: 1.000 finti passeggeri, 2.000 finti bagagli, circa 800 membri dello staff provenienti da parti interessate operative e istituzioni pubbliche, due aerei reali (Turkish Airlines) e 50 Ground Service Equipment.
 
Prima settimana di Ottobre
Seconda operazione di prova: 3.000 finti passeggeri, 6.000 finti bagagli, circa 1.000 membri dello staff provenienti da parti interessate operative e istituzioni pubbliche, tre aerei reali (Turkish Airlines) e 150 Ground Service Equipment.
 
Seconda settimana di Ottobre
Terza operazione di prova: 5.000 finti passeggeri, 10.000 finti bagagli, circa 1.000 membri dello staff di İGA, parti operative e istituzioni pubbliche, cinque aerei reali e 200 attrezzature di servizio a terra.
 
Un'area d'attesa per i passeggeri © İGA-İstanbul New Airport
 
Lo scopo delle operazioni di prova è quello di valutare la preparazione generale di strutture, sistemi, procedure, attrezzature e personale operativo addestrato. Queste prove consentono anche ai partecipanti, che sono gli utenti finali del nuovo aeroporto di İstanbul, di simulare i loro processi in condizioni operative reali prima del lancio. Anche l'infrastruttura del sistema informativo è pronta. Continuano i preparativi operativi per l'IT. In primis: cablaggio strutturale in fibra e rame, rete wireless, sistema di sicurezza fisica, sistema di informazione di volo, sistema di gestione dei terminal, sistemi di check-in e di imbarco, pianificazione delle risorse aziendali, centro di controllo operativo aeroportuale, sistemi di riconciliazione e smistamento bagagli e sistemi di controllo delle partenze locali pronti per l'implementazione.
 
Il Progetto
İGA, fondata il 7 ottobre 2013, ha costruito e gestirà per 25 anni l'İstanbul New Airport, realizzato su un'area di 76,5 milioni di metri quadrati a nord di Istanbul, a 35 km di distanza dal centro della città. Il nuovo aeroporto di Istanbul avrà tre terminal con una capacità fino a 200 milioni di passeggeri l'anno e sei piste. La sua costruzione prevede quattro fasi.
 
 
Prima fase
La prima fase sarà completata il 29 ottobre 2018 con l'apertura di un terminal per 90 milioni di passeggeri. In questa prima fase l'aeroporto sarà caratterizzato da tre piste parallele da 3.750 e 4.100 metri che possono essere gestite indipendentemente l'una dall'altra, vie di rullaggio, piazzale, terminal, traffico aereo, sistemi di comunicazione e meteorologici, strutture di manutenzione, hangar, aviazione generale e altri edifici di supporto e di servizio. L'edificio del terminal con 5 pier (1 pier per linee nazionali e 4 pier per linee internazionali) servirà tutti i tipi di velivoli, inclusi anche i super jumbo A380, con 77 gate d'imbarco passeggeri e 143 ponti d'imbarco passeggeri. Potranno attraccare contemporaneamente al terminal 114 aerei. Il primo terminal passeggeri sarà il più grande edificio del mondo sotto lo stesso tetto con 1,44 milioni di metri quadrati.
 
 
 
Fasi successive
L'obiettivo finale è aumentare la capacità annuale del terminal aeroportuale a 200 milioni di passeggeri con ulteriori edifici e piste di atterraggio. Una volta completato, per il 2025, il nuovo aeroporto ospiterà voli per oltre 300 destinazioni.
 
Design
La torre di controllo del traffico aereo è ispirata al tulipano, che è stato il simbolo di Istanbul per molti secoli ed è un importante riferimento culturale nella storia turca-islamica. Il nuovo aeroporto di İstanbul, vanta una struttura futuristica e funzionale con un design architettonico unico che si ispira al ricco patrimonio culturale di Istanbul. Lo stile architettonico dei terminal riflettono l'ispirazione artistica delle moschee, delle cupole e di molte altre strutture storiche di Istanbul. I motivi usati nell'arte e nell'architettura islamica turca aggiungono grandiosità e profondità alla progettazione del nuovo aeroporto.
 
Ultimi preparativi prima del lancio del Nuovo Aeroporto di Istanbul © İGA-İstanbul New Airport
 
Tecnologia
Il nuovo aeroporto avrà una tecnologia intelligente di ultima generazione per renderlo più efficiente e sicuro. Tra le novità:
  • Screening biometrico e controllo avanzato del passaporto per check-in più rapidi.
  • Beacon e geo finding technologies forniscono indicazioni per interni, orari di percorrenza ai gate o avvisi di imbarco.
  • Soluzioni IT che includono A-CDM (Decisioni Collaborative Aeroporto), facility management con BIM (Building Information Modelling) e VR (Realtà Virtuale), realtà aumentata, smart kiosk, servizi social media, giochi aeroportuali, servizi di loyalty, gestione delle code, airport mobile application e un framework IOT (Internet of Things) senza interruzioni.
  • Sistema di drop-bag basato sulla tecnologia per effettuare il check-in dei bagagli in modo rapido e semplice. Dopo aver effettuato il check-in online o presso i chioschi dell'aeroporto, i passeggeri pendono i loro bagagli e utilizzano la loro carta d'imbarco sul chiosco self-bag-tag situato nel nuovo terminal dell'aeroporto per generare un'etichetta per la loro borsa.
  • Le tecnologie aiutano anche nella vendita al dettaglio. Saranno utilizzati i sistemi ologrammi 3D, i carrelli intelligenti con funzione di ricarica, i registratori di cassa mobili e il profilo dei clienti elettronici. Un'applicazione "Specchio magico", ad esempio, permetterà ai clienti di vedere virtualmente indossati orologi, vestiti o prodotti per il trucco senza provarli fisicamente. Il Duty Free con i negozi copre un'area di 55.000 mq.
  • L'illuminazione "intelligente" con oltre 40.000 LED per semplificare il processo di guida visiva e migliorare la consapevolezza della situazione accendendo e spegnendo le luci in base alle informazioni condivise dalla sorveglianza dei campi di volo e dai sistemi di tracciamento degli aeromobili. Ciò consente un routing dei velivoli ottimizzato da e verso i gate, un flusso di traffico più efficiente e un aumento della sicurezza. Il sistema consente operazioni fino a una distanza visiva della pista di non meno di 50 metri.
  • Circa 3.000 monitor informeranno i passeggeri in varie zone dell'aeroporto (grazie a nove petabyte di archiviazione dei dati, oltre a un minimo di 4500 km di cavi in ​​rame e 1.700 km di cavi in ​​fibra).
  • La sicurezza dei dati garantita dallo standard di un Data Center definito dai certificati TIER, che sono concessi dall'autorità globale del data center, Uptime Institue. Il Data Center di İstanbul New Airport è certificato come TIER 3.
 
 
 
Testo a cura di: Alisè Vitri
Copyright © Sisterscom.com
Fonte: İGA Press Office
Foto e Video: İGA-İstanbul New Airport
Tutti i diritti riservati. © Riproduzione Riservata.
Ti potrebbe interessare
Avion Tourism Magazine
Scarica Avion Tourism Magazine
in versione digitale
Per una vacanza di lungo raggio, ti consigliamo l'intramontabile New York. Per chi preferisce restare in Europa, proponiamo le affascinanti città di Vienna  e Sofia. Fatti incantare anche da Abu Dhabi o dalla magica Teheran. Scopri le destinazioni direttamente sul sito internet oppure scarica gratuitamente il pdf della rivista.
Fatti ispirare
Iscriviti alla newsletter e scopri consigli utili per il tuo prossimo viaggio
Iscriviti ora!